Parma, 57enne tenta di uccidere la ex e il nuovo compagno, ma l'arma si inceppa

Un 57enne (già denunciato per stalking) si è presentato nell'appartamento della donna e ha sparato. È stato fermato dai carabinieri e dovrà rispondere duplice tentato omicidio

Quando ha deciso di presentarsi nell'appartamento della sua ex compagna, armato di una pistola carica, forse aveva già un'idea precisa di come sarebbe finita. E se l'arma non si fosse inceppata, probabilmente la vicenda avrebbe avuto un epilogo tragico. È accaduto nella notte di ieri, in via Olivieri, nel quartiere Pablo, a Parma, dove un uomo ha cercato di colpire la ex fidanzata di 43 anni e al nuovo compagno 80enne. In base a quanto riportato dalla versione locale di Repubblica, il responsabile dell'agguato sarebbe un uomo di 57 anni, arrestato dai carabinieri subito dopo con l'accusa di duplice tentato omicidio.

La dinamica dell'agguato

Secondo quanto ricostruito, il 57enne si sarebbe presentato sotto casa della 43enne con la pistola carica e alla vista della coppia avrebbe esploso qualche colpo. Ma l'incepparsi della pistola ha creato prima un momento di panico e poi una colluttazione trai due uomini. Entrambi, infatti, sarebbero caduti lungo la rampa delle scale. La donna, rimasta ferita, nel caos, sarebbe riuscita a strappare l'arma dalle mani dell'ex fidanzato e rifugiarsi in una stanza all'interno della sua abitazione. L'ex compagna e il compagno, entrambi originari del Molise, sono stati portati al pronto soccorso della città; entrambi ne avranno per 20 e 10 giorni. A chiamare i carabinieri è stata una vicina di casa, allarmata dal rumore e da quanto stava succedendo sulle scale.

L'arrivo dei carabinieri e l'arresto

Le forze dell'ordine, arrivate sul posto in pochi minuti, sarebbero riuscite a fermare l'aggressore che, nel frattempo, era riuscito a fuggire in automobile. L'aggressore della coppia è un calabrese, residente a Mantova, che da qualche tempo lavora a Fidenza, in provincia di Parma. In base a quanto ricostruito, il 57enne era già stato denunciato per stalking dalla ex convivente, con cui l'uom aveva avuto una bambina di nove anni.

Il contributo fondamentale della vicina

L'aiuto della vicina, in collegamento con il 112, è stato fondamentale per i militari. Il comandante provinciale dei carabinieri della città emiliana, Salvatore Altavilla, ha sottolineato come l'intervento della donna sia stato utile: "Ci ha permesso di essere sul posto in tempo per evitare che si consumasse una tragedia. La collaborazione tra cittadino e forze dell'ordine è sempre una componente fondamentale e questa volta ha davvero permesso di salvare due vite".

La fine della relazione tra i due

La storia tra l'aggressore e la 43enne si era interrotta nel giugno scorso. I due avevano avuto una relazione durata più di dieci anni, da cui era nata anche una figlia. In base a quanto emerso, il 57enne non si sarebbe mai rassegnato alla fine del loro rapporto e negli ultimi mesi di separazione avrebbe tormentato la compagna anche con messaggi intimidatori e minacce. La 43enne aveva già sporto denuncia alla polizia, visto che l'uomo si appostava spesso sotto l'abitazione della donna. L'arrestato dovrà rispondere anche di detenzione di arma non regolamentare, atti persecutori e lesioni.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Malacappa

Sab, 23/11/2019 - 17:23

Questa si che e' sfiga per uno e per gli altri un cxxo della madonna

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 23/11/2019 - 18:14

Va be' che l'ammmmmmmore è cieco ma a 43 anni mettersi con uno di 80 anni mi dà da pensare. Non sarà questione di soldi ?

Anonimo51

Sab, 23/11/2019 - 18:37

@Malacappa- commento del caxxo, pare voler tifare per delinquente che non e' riuscito nel suo intento (sfiga) e scomodare la fortuna ( cxxo) perche' i malcapitati sono stati risparmiati. Fatti curare amico, di omicidi ne abbiamo abbastanza.

Ritratto di FraBru

FraBru

Sab, 23/11/2019 - 21:22

Secondo il quotidiano locale il mancato omicida avrebbe usato una pistola a rotazione Bodeo modello 1889 calibro 10,35: roba da museo.

Ritratto di scappato

scappato

Dom, 24/11/2019 - 07:55

43, 57, 80: Terno al lotto ruota di Milano. *** l'uomo non aveva avuto da lei una bambina di 9 anni, ma una neonata che OGGI ha 9 anni.