Perché Joseph Ratzinger potrebbe non tornare in Italia

Joseph Ratzinger è partito in direzione di Ratisbona. La Bild è sicura che l'emerito non tonerà in Italia. Ecco perché potrebbe rimanere in Germania

Perché Joseph Ratzinger potrebbe non tornare in Italia

Dopo che Joseph Ratzinger è partito in direzione della Germania le voci hanno iniziato a rincorrersi: il papa emerito farà o no ritorno in Santa Sede?

Tutto lascia supporre di sì. Benedetto XVI, stando alle comunicazioni ufficiali rilasciate dalla Sala Stampa del Vaticano, ha optato per il viaggio a causa di uno scopo preciso: visitare il fratello Georg, che è molto malato. I due fratelli Ratzinger potrebbero doversi salutare per l'ultima volta in questa vita terrena. E questa è la ratio ufficiale della partenza dell'ex pontefice. Eppure esiste una versione che pare suggerire l'ipotesi che l'emerito non faccia più ritorno presso il Mater Ecclesiae, il luogo dove ha scelto di ritirarsi dopo la rinuncia al soglio di Pietro.

L'idea - che è rimbalzata anche sull'Huffington Post - proviene dalla Bild: siamo sicuri che Benedetto XVI abbia intenzione di non restare in terra teutonica? Il quotidiano tedesco pensa di no. Benedetto XVI del resto ha scelto il nome del Santo che ad un certo punto della sua vicenda ha voltato le spalle a Roma, per via della corruzione che imperava nell'Urbe. Trattasi - vale la pena rimarcarlo - di mere congetture. Anche perché Ratzinger ha al seguito un cospicuo numero di persone che provengono dal Vaticano, tra cui il vice comandante della Gendarmeria. Il fatto che possa rimanere in Germania è davvero molto difficile da pronosticare e da immaginare. Per quanto le scelte del "mite teologo" di Tubinga hanno già dimostrato di poter stupire tutti nel recente passato.

Qualche tradizionalista sembra addirittura pensare che Ratzinger non abbia più intenzione di dimorare presso un Vaticano che, ancora una volta, è chiamato a fare i conti con degli scandali interni. Papa Francesco è impegnato in una battaglia che lo stesso Benedetto XVI ha iniziato: quella per far sì che la trasparenza divenga prassi tra le mura leonine. Sempre la Sala Stampa della Santa Sede ha specificato di non aver previsto tempistiche specifiche sulla durata della permanenza dell'emerito a Ratisbona: è dunque possibile che Ratzinger si trattenga per molto tempo. Oppure è altresì possibile che Ratzinger faccia ritorno nei prossimi giorni all'interno del Mater Ecclesiae.

Certo è che un viaggio come questo - una vera e propria lezione che Ratzinger ha impartito durante lo sviluppo di una pandemia - può destare giornalisticamente qualche sospetto. Soprattutto nel corso dell'ultimo anno e per via del dibattito dottrinale, la Germania è divenuto di nuovo il cuore dei ragionamenti del teologo, che ha cercato (e sta cercando) di evitare che i vescovi progressisti della Conferenza episcopale tedesca procedano con l'abolizione del celibato sacerdotale. E, per quanto anche questa battaglia possa essere condivisa anche da Francesco, la presenza di Ratzinger in Germania potrebbe contribuire a far andare le cose nel modo in cui Ratzinger vorrebbe che andassero. Questa è, a ben vedere, un'altra interpretazione ipotetica che può essere presentata.

Per sapere se Benedetto XVI tornerà o no in Vaticano, in fin dei conti, basta aspettare del tempo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti