Smarrisce la patente di guida. E il pm lo processa per falso ideologico

Un ex camionista a processo (da 7 anni) per aver perso tre volte la patente di giuda. Secondo il codice penale rischia fino a 2 anni di reclusione

Smarrisce la patente di guida. E il pm lo processa per falso ideologico

Tre anni di processo e il rischio di finire in galera per aver perso la patente sette anni fa. Sembra assurdo, ma è quello che sta succedendo a N.U., 43enne autotrasportatore di Palermo che da tempo si trova sotto processo a Termini Imerese dopo che per tre volte ha smarrito il suo documento di guida.

Nell'aprile del 2009 N.U. aveva perso la patente e come tutti i cittadini è andato dai carabinieri di Ventimiglia per la denuncia. Poi però ha perso anche la carta di qualificazione del conducente, documento che devono avere tutti gli autotrasporatori. E così nuova denuncia. Ma una volta dai Carabinieri, per evitare complicazioni, invece di aggiungere alla denuncia precedente lo smarrimento del secondo documento, ha preferito rifare tutto dall'inizio.

Bene. Dopo alcuni mesi, come scrive Palermo Today, ritrova sia la patente che il secondo documento, ma si dimentica di comunicare ai carabinieri la lieta notizia. Non solo. Quando nel gennaio del 2010 viene fermato dalle forze dell'ordine per un controllo, non aveva con sé la patente avendola dimenticata a casa. Così gli agenti lo invitano a presentarsi il giorno successivo per mostrare il documento. Ma N.U. l'ha persa nuovamente. In casa non c'è. E così si presenta di nuovo dai Carabinieri per denunciare il nuovo smarrimento.

I carabinieri allora trovato nell'archivio nazionale la precedente denuncia dell'autotrasportatore. Come è possibile che l'abbia persa di nuovo se l'aveva smarrita un anno prima e denunciato a Ventimiglia? E così si mette in mezzo la procura e la denuncia per falso ideologico di un privato in atto pubblico.

Tempo nemmeno due anni che N.U. passa da indagato a imputato, costretto di fronte ad un giudice per aver perso una patente. Il pm gli contesta il falso ideologico di privato in atto pubblico che, codice alla mano, significa una condanna anche a 2 anni di galera. Sembrano troppi anche due processi per una cosa simile, figuriamoci la galera.

Commenti