Permessi di soggiorno agli immigrati sposati anche se non convivono

Per la Cassazione "il requisito della convivenza effettiva del cittadino straniero con il coniuge di nazionalità italiana non è richiesto ai fini del rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno". Così anche chi vive all'estero può ottenere i documenti

La maggior parte dei migranti che sbarcano nel nostro Paese non avrebbero diritto a restare in Italia come rifugiati o titolari protezione speciale o sussidiaria. Lo dicono i dati che arrivano dalle commissioni territoriali e che vengono resi noti periodicamente dal Viminale.

Anche negli ultimi mesi del 2020 le domande d’asilo bocciate sono state la maggioranza: 2.192 su 3292 nel mese di dicembre (il 67 per cento), 2.992 su 4.198 nel mese di novembre (il 71 per cento). Ad ottobre sono state ancora di più: il 74 per cento. La maggior parte di questi provvedimenti, però, vengono impugnati, provocando un vero e proprio corto circuito nelle sezioni immigrazione dei tribunali italiani, dove sono ancora quasi 95mila, secondo un recente approfondimento del Sole24Ore, i ricorsi da esaminare.

Anche i migranti che scelgono di appellarsi contro la decisione delle commissioni territoriali, che in prima istanza decidono chi ha diritto alla protezione e chi no, sono sempre di più, con le pendenze che nel 2019 sono state il 53 per cento in più dell’anno precedente. Nella stragrande maggioranza dei casi, infatti, le decisioni delle commissioni vengono ribaltate nelle aule di tribunale. Una tendenza, questa, che, in generale quando si parla di immigrazione, si riscontra anche nelle recenti sentenze della Cassazione.

Lo scorso 8 febbraio, infatti, con la sentenza 2925/21 la prima sezione civile della Corte ha accolto il ricorso di un cittadino albanese, coniugato con una donna rumena, che doveva essere espulso dal nostro Paese. L’uomo era coniugato ma non convivente con la moglie. Motivo, questo, che, secondo il giudice di Pace di Arezzo, rappresentava un’ostativa al rilascio del permesso di soggiorno. Gli ermellini, invece, hanno accolto il ricorso del cittadino extracomunitario affermando come il permesso di soggiorno per motivi familiari possa essere concesso a chi ha contratto matrimonio con una cittadina italiana a prescindere dal fatto che i due convivano o meno.

L’appello dello straniero ruotava proprio attorno al principio che la legge italiana non prevede la convivenza come "requisito oggettivo" per ottenere il permesso di soggiorno. E i giudici gli hanno dato ragione, mettendo nero su bianco che "il requisito della convivenza effettiva del cittadino straniero con il coniuge di nazionalità italiana non è richiesto ai fini del rilascio o rinnovo del permesso di soggiorno". Ma così, si domanda l’avvocato civilista padovano Matteo Mion in un commento alla sentenza pubblicato su Libero, "non diventa troppo agevole stabilirsi regolarmente sulla penisola e poi rivendicare tutela sanitaria gratuita, reddito di cittadinanza e prebende varie?".

Insomma, se la Cassazione non considera "fittizio" un matrimonio senza convivenza, come si fa a stanare i furbetti che contraggono l’unione soltanto per aggirare le normative e poter ottenere i documenti per restare nel nostro Paese, si chiede ancora il legale. La risposta è che ad accertare una fattispecie di questo tipo non debbano essere i giudici ma la Prefettura, rendendo però la procedura piuttosto complicata. In generale, c'è da dire che a chi sbarca sulle nostre coste viene sempre riconosciuta la buona fede. Ovvero, "il dubbio circa la credibilità" si risolve sempre in favore del dichiarante, stabilisce ancora la Cassazione.

Quando si tratta dei nostri concittadini, attacca però Mion, la regola sembra ribaltarsi. Lo dimostra la caccia dell’Agenzia delle Entrate a chi ha intestato le seconde case ai figli o al coniuge per non pagare l’Imu, considerati "furbetti" e "presunti conviventi". "Quando si tratta dei risparmi dei connazionali per acquistare un immobile – chiosa l’avvocato - lo Stato è intransigente".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

claudioarmc

Gio, 11/02/2021 - 10:33

Venghino venghino gente!! Con la solita complicità della magistratura

nopolcorrect

Gio, 11/02/2021 - 10:35

Complimenti ai nostri magistrati pagati profumatamente da noi per sentenziare sempre contro di noi e contro i nostri interessi.

Unoamareggiato

Gio, 11/02/2021 - 10:37

VERGOGNA. VERGOGNA. Tutto l'apparato giudiziario andrebbe rifondato. Via la magistratura rossa, andrebbe cacciata subito perché sono contro il popolo italiano. Le leggi si applicano sic et simpliciter non ad personam.

MammaCeccoMiTocca

Gio, 11/02/2021 - 10:46

E poi anche ai figli, propri o degli altri; poi agli amici, agli amici dei parenti ed anche agli amici degli amici. Dove sta il problema? Stiamo per avere un nuovo governo che porterà benessere, lavoro e danaro per tutti già dalla prossima settimana; è finita l'austerità, i nostri conti correnti si gonfieranno, perciò ci sarà posto anche per loro. Sbaglio ?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 11/02/2021 - 10:51

Noi vi diciamo no, ma se fate ricorso dovete sborsare i soldi per tutto il fastidio che arrecate. Questo devono dire. Ma ora dobbiamo mettere in piedi tutta una macchina burocratica solo per loro, per questi prepotenti? Ma chi paga tutto questo!? E' ora di dire basta e con quei soldi che spendono li diano per la quota 100. Anzi spostino tutte quelle spese verso lo Stato, di assistenzialismo e vedrete come il fondo pensione è sufficiente a pagare tutti. Non ci va un genio, ma uno che faccia quadrare i conti.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 11/02/2021 - 10:52

Questo è abuso di potere. Fanno gli interessi degli stranieri non degli italiani. E' ora di finirla. Una azienda Italia che va in perdita non si dovrebbe arrivare a questo.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 11/02/2021 - 10:56

Non solo ottenere i documenti, ma anche appartenere al nucleo famigliare ed aumentare quindi la possibilità di richiedere più corposi aiuti sociali. Gli aiuti sociali illegittimi agli immigrati che vivono in Italia, anche mantenuti e ospitati in case popolari di cui spesso non pagano affitto e utenze, sono conseguenza dell' assenza di controlli e di legislazioni aberranti che consentono allo straniero di non dichiarare i propri beni mobili e immobili detenuti nel Paese di origine. Cioè fuori Italia. Se un Italiano possiede beni mobili o immobili fuori Italia é obbligato a dichiararli e se non lo fa riceve multe e sanzioni salatissime. Questa é una evidente discriminazione fiscale contro gli Italiani.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 11/02/2021 - 10:58

Questi di sx si attaccano sempre agli specchi, le studiano tutte. Non c'è niente da fare. Ma a dx non ci sono gente capace di contrastarli? Possono fare quello che vogliono? Se lo avesse fatto Salvini sarebbe stato già davanti ad un tribunale per giustificare. Per ricevere dei tornaconti per i propri interessi la dx lascia correre tutto? Ma allora ditelo che ve ne fregate tutti. FdI date un colpo.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Gio, 11/02/2021 - 11:00

I ricorsi per le domande d'asilo sono una manna dal cielo per gli avvocati dell'Istituto del Patrocinio Gratuito. Perché questi avvocati più ricorsi seguono e più soldi incassano dallo Stato. Cioè da noi. Una pratica aberrante che crea un cortocircuito esplosivo negli uffici dei tribunali competenti. E l'immigrato non spende una lira!!!!!

Ritratto di bluegum

bluegum

Gio, 11/02/2021 - 11:22

Basterebbe copiare alla lettera la legge in vigore in Australia:Prima che una persona sposata con un australiano/a puo' fare domanda di ottenere la cittadinanza devono trascorrere 10anni E'non e' detta che questa sia concessa

Savoiardo

Gio, 11/02/2021 - 11:32

Provvedere ai figli degli altri prima che ai propri Non é Cristiano Non é Umano ed é Contro Natura.E' sicuramente da imbecilli.

ROUTE66

Gio, 11/02/2021 - 11:47

La stranezza è che le PENSIONI (di chi ha VERSATO) i contributi SONO IN PERICOLO, però abbiamo soldi da elargire a TUTTI. Possibile che a nessuno suoni strano una simile situazione)

timoty martin

Gio, 11/02/2021 - 11:51

Dove li mettiamo? Cosa ne facciamo? Quanti milioni di € ci costeranno? Chi ci tutelerà da l'inevitabile aumento delle violenze? Chi controllerà la loro salute? Chi organizzerà la loro formazione? Chi darà loro un lavoro? Quando avremo giuste e vere risposte a queste domande, allora potremmo pensare ad accoglierli. Prima NO'

giancristi

Gio, 11/02/2021 - 12:32

La magistratura dovrebbe essere messa sotto controllo politico. L'indipendenza della magistratura è una stortura che rende possibili provvedimenti deliranti.

Romalupacchiotto

Gio, 11/02/2021 - 12:43

E poi qualcuno si lamenta se si dice Ordine e Disciplina che è quello che manca nel nostro paese alla deriva.

Romalupacchiotto

Gio, 11/02/2021 - 12:48

Non è possibile trasferire tutta la popolazione africana, libica, tunisina ecc. che arriva in Italia. Vorrebbe significare che noi italiani siamo di troppo. Nessun giudice, purtroppo difende i nostri confini e gli italiani.Cosa si dovrebbe fare???

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 11/02/2021 - 13:01

Ma se l'Albanese che ha fatto ricorso e coniugato con una Rumena che c'azzeccano sti giudici!!! AUGH

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 11/02/2021 - 13:41

Bene, la spese però dobrebbero essere sostenute eliminando i rimborsi ai partiti e riducendo costi della politica, stipendi e rimborsi ai politici. fatto questo dovreste dirci anche come intendete impiegare questa gente visto che lavoro e abitazioni non ce ne sono nemmeno per gli Italiani.

ROUTE66

Gio, 11/02/2021 - 13:48

Mentre le pensioni di chi ha versato contributi dicono siano in PERICOLO, sembra ci siano soldi per TUTTI gli ALTRI. Nessuno ha niente da dire?

Ritratto di Trinky

Trinky

Gio, 11/02/2021 - 14:07

Ma bene, una sta in Italia e l'altro in Africa...e ha pure diritto al reddito di cittadinanza e alla pensione sociale! Bella magistratura che abbiamo......

Ritratto di cicopico

cicopico

Gio, 11/02/2021 - 14:44

al peggio non ce mai fine.qui in italia commandano gli stranieri.

Brutio63

Gio, 11/02/2021 - 15:16

Follia giudiziaria antitaliana!

d'annunzianof

Gio, 11/02/2021 - 17:11

On. Meloni, ha capito perche` deve entrare in questo governo?

Alienz

Gio, 11/02/2021 - 17:22

Il tutto ha inizio grazie a leggi che sono troppo ambigue e si finisce con la eccessiva liberta' di interpretazione che viene lasciata al giudice (anche qui la colpa e' del legislatore).

Giorgio5819

Gio, 11/02/2021 - 18:07

Truffe comuniste, solita solfa anti-italiana.

antonio54

Gio, 11/02/2021 - 19:06

Questo ormai e un paese irrecuperabile. Qui bisogna azzerare tutto e ripartire. Questo è un paese con regole medievali ed è giusto che diventiamo una succursale del primo che si alzi al mattino. Siamo un popolo senza orgoglio e questo ci meritiamo. La colpa è sempre politica che non riescano mai a scrivere norme chiare. E questi sono i risultati...

Ritratto di Flex

Flex

Gio, 11/02/2021 - 19:38

Gli immigrati irregolari vanno mandati a casa loro, punto. Le soluzioni internazionali vanno prese nelle sedi opportune.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 11/02/2021 - 19:43

Avanti tutti, i comunisti vi assucurano tutto fino al 2100. Affrettatevi.