Pesce d'aprile di Radio Padania, Renzi firma i referendum leghisti. Ma ci casca anche Salvini

Dalla radio del Carroccio scherzano: in cambio del sostegno della Lega Renzi sarebbe pronto a votare i referendum. Salvini twitta: "Bene Renzi, ma no a scambi"

Il finto articolo attribuito a ilGiornale.it per il primo di aprile
Il finto articolo attribuito a ilGiornale.it per il primo di aprile

Primo di aprile, giorno di scherzi: e non poteva mancare anche un "pesce" per ilGiornale.it. Da Radio Padania, infatti, hanno preparato una simpatica notizia falsa sul premier Matteo Renzi. Il presidente del Consiglio - secondo la notizia che la radio del Carroccio attribuisce, tra gli altri, al nostro sito - avrebbe aderito ai refendum leghisti su legalizzazione della prostituzione, legge Fornero, burocrazia, abolizione della legge Mancino e stop ai concorsi pubblici per gli immigrati.

Il fantomatico endorsement di Renzi sarebbe stato comunicato con un tweet mattutino, in cui si cercava l'appoggio della Lega in cambio dell'adesione ai cinque quesiti referendari. Il premier avrebbe poi addirittura rivolto un appello a tutti gli italiani a fare altrettanto. Un simpatico scherzo per celebrare la giornata dei "pesci", in cui però è cascato lo stesso Matteo Salvini. Il segretario federale del Carroccio ha infatti twittato, in mattinata: "Bene se appoggia referendum, ma senza scambi. Lo stanno facendo tanti italiani firmando in tutti i Municipi"

Commenti