Pisa, si è dimesso il direttore della Normale. Voleva creare una sede a Napoli

Il professor Vincenzo Barone ha lasciato la guida dell'ateneo senza aspettare il verdetto della mozione di sfiducia

Pisa, si è dimesso il direttore della Normale. Voleva creare una sede a Napoli

Si è dimesso prima che il Senato accademico votasse la mozione di sfiducia contro di lui. Il direttore dell'università Normale di Pisa, professor Vincenzo Barone, lascia la guida del prestigioso ateneo.

Nelle scorse settimane, Barone era finito al centro di un'aspra polemica che coinvolgeva sia il mondo accademico che quello politico (leggi la ricostruzione de L'Arno.it). Il direttore infatti aveva proposto la creazione di una sede gemella della Normale a Napoli, in collaborazione con l'università Federico II di cui Barone era stato studente. In un primo momento il ministero dell'Istruzione aveva approvato il progetto e stanziato dei fondi nella bozza della manovra, salvo poi dirottare le risorse su una scuola di eccellenza sempre a Napoli, ma senza il "brand" della Normale.

Contro l'idea di Barone si erano schierati diversi colleghi della Normale (anche se una ventina di docenti avevano firmato un appello a suo favore). Secondo fonti dell'università, corpo accademico e studenti non avrebbero condiviso l'iniziativa avviata personalmente da Barone di procedere all'apertura della "Normale del Sud".

L'opposizione poi è arrivata anche dalla politica: il sindaco leghista di Pisa, Michele Conti, e il deputato toscano Edoardo Ziello hanno duramente contestato la nascita della succursale napoletana che, a loro giudizio, avrebbe messo a rischio la sopravvivenza della sede centrale.

Nella riunione del Senato accademico di oggi si sarebbe dovuta discutere una mozione di sfiducia a Barone presentata dalle componenti studentesche. Ieri le assemblee del personale avevano dato mandato ai loro rappresentanti di esprimersi a sfavore di Barone, dunque la sfiducia sembrava a un passo. Le dimissioni irrevocabili di Barone hanno preceduto un voto che sembrava dunque segnato. Entro due mesi a partire da oggi il corpo elettorale della Scuola Normale eleggerà il nuovo direttore che prenderà il posto di Barone.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti