Polemica sul tour della Cirinnà nelle scuole: "Così indottrina i ragazzi"

La senatrice del Pd invitata a parlare di "gender" e "diritti" in due scuole di Parma e Fiumicino, comune dove il marito è sindaco. Scoppia la polemica

"Bisogna riconoscere tutti gli amori e tutte le famiglie, non c’è differenza tra la mia famiglia e quella di due uomini o di due donne". Sono le parole pronunciate dalla senatrice del Pd, Monica Cirinnà, durante un incontro in streaming con gli studenti dell’ l’I.I.S. "Leonardo da Vinci" di Maccarese-Fiumicino. L’iniziativa rientra nel progetto "A scuola di genere", promosso dallo stesso istituto con il patrocinio della Regione Lazio, della Pro Loco Fregene-Maccarese e del comune di Fiumicino, guidato da Esterino Montino, di cui Monica Cirinnà è moglie.

Ma questa non è l’unica conferenza dedicata ai ragazzi alla quale la madrina delle unioni civili prenderà parte. Per venerdì prossimo è previsto un altro "live" con i giovani alunni dell’ Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore Pietro Giordani di Parma. I temi sono sempre gli stessi: "Rispettare e far rispettare i diritti di tutti” e “mettere in pratica il motto che ci invita ad essere uniti nella diversità". Ma qualcuno già parla di "indottrinamento ideologico".

A sollevare il caso sono le associazioni pro life, che accusano gli istituti coinvolti di non aver chiesto il consenso informato dei genitori dei ragazzi che hanno dovuto ascoltare il monologo della senatrice. Il punto è che i temi affrontati sono parecchio divisivi. Basti pensare al polverone sollevato dal caso del liceo Giulio Cesare di Roma, dove la preside aveva deciso di vietare i corsi organizzati dal collettivo scolastico su aborto e gender, proprio per la mancanza di contraddittorio e la necessità di informare le famiglie.

Eppure, secondo un articolo apparso sul blog di Pro Vita e Famiglia, i genitori dei ragazzi, almeno nel caso di Parma, non sarebbero stati interpellati sulla opportunità o meno di far partecipare i loro figli alla lectio magistralis della Cirinnà che anche all'Istituto Giordani, secondo quanto si evince dalla locandina dell'evento, si svolgerà, come per la scuola di Fiumicino, senza contraddittorio.

Al Leonardo Da Vinci, ad esempio, la senatrice ha parlato lungamente di eutanasia. Una questione che spacca a metà il Paese e che, accusano le associazioni, è stata affrontata in modo univoco "portando come esempio virtuoso la morte di dj Fabo" ed elogiando le gesta di Marco Cappato.

È mancato, insomma, un "approfondimento serio", mentre i genitori sono stati di fatto "silenziati", è l’accusa mossa da Pro Vita e Famiglia. "È necessario oggi più che mai alzare la voce, rivendicando la piena e consapevole partecipazione dei genitori ai progetti extrascolastici che, innanzitutto, vanno definiti come tali, mentre spesso vengono svolti in orario curriculare", protesta l’associazione.

Al coro delle voci critiche si aggiunge anche quella di Massimo Gandolfini, presidente del Family Day. "La scuola pubblica quando deve trattare temi eticamente sensibili, deve rispettare due regole: il consenso informato da parte dei genitori e la regola contraddittorio dei relatori - spiega al Giornale.it – altrimenti si trasforma in un luogo di indottrinamento ideologico e politico".

"Il fatto che venga chiamata una senatrice impone l’invito di un altro relatore che abbia una visione diversa", sottolinea. "Oltre tutto – rimarca – è davvero poco elegante che la sentrice Cirinnà vada a parlare in una scuola pubblica del comune di cui il marito è sindaco". "La preside del Giulio Cesare – va avanti Gandolfini – è stata linciata da tutti i giornali solo per aver fatto esattamente il suo dovere e cioè quello di chiedere il contraddittorio su un tema sensibile come l’aborto".

"Perché – conclude – alla Cirinnà bisogna spalancare le porte? Mi sembra si stiano usando due pesi e due misure".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

giacomin

Mar, 23/02/2021 - 17:38

Un giorno di 20 anni fà,un mio conoscente(lascio a voi chiamarlo con il nome giusto)di disse "un giorno il mondo sarà nostro" a quanto pare la previsione si sta avverando.Spero che facciano presto perchè visto l'aumento dei mussulmani non vedo per questi un futuro così roseo.

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Mar, 23/02/2021 - 17:42

Concordo al 100% col cartello .

amicomuffo

Mar, 23/02/2021 - 17:55

Giacomin e quando il mondo sarà loro che guadagneranno, fama, potere, soldi? Madre natura prima o poi presenterà il conto.

Divoll

Mar, 23/02/2021 - 18:00

@ cicciomessere - porello

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 23/02/2021 - 18:00

quando è una comunista , in particolare DONNA, ( per educazione avuta , la DONNA, di qualsiasi parte del mondo ,indipendentemente dall' etnia ed età, va sempre rispettata ) anche se è comunista ....consapevole che secondo la loro ideologia, dividono chi di sinistra e chi no, e come tali si comportano, una di serie A , l'altra di infima serie

Divoll

Mar, 23/02/2021 - 18:02

@ giacomin - Eh, la Nemesi si presenta sempre alle porte a esigere il tributo x le nefandezze.

Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mar, 23/02/2021 - 18:05

i soldi delle nostre tasse usati non per chi ha fame, r chi no ha un lavoro, per chi soffre, ma per pagare questa qui che ha in mente genitore uno e genitore due... ma che schifo che fa

paco51

Mar, 23/02/2021 - 18:05

cicciomessere : solo per la prima parte.Approvo i mussulmani per i loro modi!

cgf

Mar, 23/02/2021 - 18:07

Come è varia la vita, due persone vedono la stessa scena, ma nessuno dei due la racconterà uguale all'altra. Questioni di punti di vista e visto come uno ha vissuto e, soprattutto, vive…

fabioerre64

Mar, 23/02/2021 - 18:20

Il solito schifo dei comunisti che vanno nelle scuole a cercare di fare il lavaggio del cervello ai giovani studenti.

Luigi Farinelli

Mar, 23/02/2021 - 18:23

Come tutte le ideologie nate a tavolino (soprattutto nelle università USA e tedesche) lo scopo è proprio quello dell'indottrinamedono di massa, dalle scuole ma con programmi di lavaggio del cervello in tutti i settori sociali contando sull'orientamento sinistroide e radical scic ad accettare e imporre tutto questo ciarpame in nome dei "nuovi diritti". Diritti "positivi" nel senso che non ci si accontenta di tutelare certe minoranze con le leggi normali ma li si vuole pure più tutelati, donne comprese. Queste ideologie demenziali NON HANNO UNA MINIMA BASE SCIENTIFICA ma ogni voce che si levi dagli scienziati ed esperti VERI per mettere in guardia contro tali truffe viene silenziata e attaccata dai media di regime, venduti al pensiero unico. Il gender come il riscaldamento "antropico", l'attacco alla famiglia come la spinta alla denatalizzazione "perchè siamo troppi", l'aborto post parto come l'eutanasia. Passi successivi: pedofilia legalizzata e clonazione umana.

vinvince

Mar, 23/02/2021 - 18:23

Il Presidente Mattarella faccia subito qualcosa !!!

romabene

Mar, 23/02/2021 - 18:28

Dio, Patria e Famiglia è un motto che non ha niente a che vedere con il cattolicesimo, bensì è da riferirsi a Giuseppe Mazzini, che dalla chiesa cattolica era considerato l'incarnazione del diavolo. Si tratta di una religione laica, fatta di impegno civile e di doveri, verso i propri simili e la divinità.

necken

Mar, 23/02/2021 - 18:31

non dimentichiamo che la famiglia tradizionale rimane un pilastro della nostra società civile cerchiamo di non demolirla...

SemprePiùBasito

Mar, 23/02/2021 - 18:34

Se questa qui va in classe di mio figlio a parlare di simile argomento scommetto che succederà un caos in quanto dopo voglio io andare per le scuole a parlare del PD e delle foibe.

Luigi Farinelli

Mar, 23/02/2021 - 18:37

Cominciamo a contrastare duramente questi missionari dell'imbecillità umana perchè si sta già prospettando un pericolo grandissimo per la salute mentale dei nostri figli e nipoti ma anche per l'intera civiltà occidentale. Siamo al delirio, dalla Cancel Culture, all'attacco al gioco degli scacchi perchè il "nero" muove dopo il "bianco"; perchè i mazzi di carte sono maschilisti (re e fante contro una sola donna, in più con il re che vale più della regina); Dalla soppressione degli orinatoi nelle università USA e tedesche ("perchè le donne si sentivano discriminate") con gli uomini che devono fare la pipì con la tavoletta abbassata, altrimenti una voce automatica ammonisce: "questo non è un ambiente maschilista"! E poi la richiesta di legalizzare il matrimonio con gli animali, quello con la salma del "caro estinto", quello con gli alberi, con la "Madre Terra", con la bambola gonfiabile e persino "con se stessi". NON RIDETE, STA ACCADENDO PROPRIO TUTTO CIO'!

d'annunzianof

Mar, 23/02/2021 - 18:38

Se Dio, patria e famiglia sono vite di mexxa, allora fateci vedere come passano le feste Natalizie, il capodanno, il carnevale, la Pasqua, il giorno del papa` e della mamma e come sono felici i loro genitori

Luigi Farinelli

Mar, 23/02/2021 - 18:52

@ SemprePiùBasito 18:34- In Germania già 15 anni fa il Ministro della Famiglia aveva fatto studiare dall'Università di Berlino le diretive da imporre a scuola per introdurre l'"educazione sessuale" sin dalle primarie. Le farei leggere una filastrocca cantata dai bambini, spinti alla masturbazione ricercandone ed esaltandone il piacere. I genitori erano stati pregati non solo di assecondare questi istinti MA ANCHE DI ACCOMPAGNARLI ATTIVAMENTE: siamo allo sbolognamento della pedofilia! Alcuni padri che si erano rifiutati di mandare i bambini a quelle lezioni (ormai legalizzate dallo Stato) sono stati condannati senza condizionale! Il Francia, UK, Paesi nordici ed ora persino Spagna e Portogallo, le cose vanno ormai così. E non è con questa inverecond sinistra laicista e radical scic al potere e che ha creato i deliri antinatura del Forteto e Bibbiano che potremo liberarci di gente come Cirinnà Scalfarotto e Boldrini.

oracolodidelfo

Mar, 23/02/2021 - 19:01

Cicciomessere 17,42 - che la vita della Cirinnà sia di m***a proprio perchè non ispirata alle tre paroline Sacre in cima al cartello?

Ritratto di Massimo da Pisa

Massimo da Pisa

Mar, 23/02/2021 - 19:08

Cicciomessere 17,42: é la stessa Cirinnà che nell'inverno scorso ci invitava a rimanere in casa a causa del Sars-Cov2 informandoci, con un post commovente quasi strappa lacrime su FB, che lei lo avrebbe fatto per assistere il padre 90enne malato? La coerenza, questa sconosciuta...

Ritratto di Koral

Koral

Mar, 23/02/2021 - 19:08

Questo è un "indottrinamento" che si usa fare nei regimi, inculcando già da piccoli un pensiero pre-confezionato. Ritengo che le idee e le scelte debbano essere fatte cresendo, maturando e in tutta libertà. Non con un imprinting in una fase dell'età in cui si è facilmente influenzabili. Oltretutto, a leggere il cartello nella foto, la Cirinnà non mi sembra stia facendo una buona educazone insegnando ad usare parolacce come slogan.

ruggerobarretti

Mar, 23/02/2021 - 19:16

cicciomessere: io no!!!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/02/2021 - 19:21

Squallida.

Giorgio5819

Mar, 23/02/2021 - 19:32

Brutto male sociale i comunisti...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 23/02/2021 - 19:39

@paco51:ha focalizzato bene la "question time": con tutti i mussulmani che "stazionano" nel ricco occidente, oltretutto sovvenziona i paesi del petrolio con il mercato del petrolio e suoi derivati finanziari, perché questa non va a fare opera di conversione nelle moschee e varie madrasse sparse nell'infedele civiltà occidentale? Ossequi.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 23/02/2021 - 19:50

"Bisogna riconoscere tutti gli amori e tutte le famiglie, non c’è differenza tra la mia famiglia e quella di due uomini o di due donne". Uuuhhh... OBBROBRIO! ABOMINIO!!! E sarebbe questo il fantomatico GENDER che riproponete spesso nei titoli guardandovi bene di spiegare il significato?

Tino

Mar, 23/02/2021 - 19:55

Quel cartello No ... gia di suo non è sopportabile ... se poi pensiamo che potrebbe essere la bandiera con la quale questa tizia si presenta nelle scuole e di conseguenza immaginiamo i contenuti dei suoi discorsi ... allora davvero c'è da indignarsi ed incazzarsi ... ma come si permette? Chi ha dei figli e nipoti ci pensi bene quando sarà con la matita in mano per mettere una croce sul simbolo che questa persona rappresenta. Terribile ... a che punto siamo arrivati! Mi viene in mente "Signore perdona loro perchè non sanno quello che fanno" ... ma in questo caso davvero non c'è possibilità di perdono ... nessun perdono!