Pordenone, presa banda di albanesi specializzata in furti in casa

La polizia di Pordenone ha arrestato tre albanesi, pluripregiudicati, ritenuti essere i componenti di una banda specializzata in furti in ville ed abitazioni nel nordest

Dalle prime luci dell’alba, agenti della polizia di Stato di Pordenone hanno eseguito provvedimenti restrittivi nei confronti di tre soggetti albanesi, pluripregiudicati per reati specifici, considerati essere i componenti di una pericolosa banda criminale specializzata nella commissione di reati predatori in ville ed abitazioni situate nel nordest.

Gli inquirenti ritengono che i soggetti fermati siano gli autori di ben 66 furti aggravati in appartamenti e dimore, oltre che di altri reati predatori della stessa specie che sono tutt’ora in fase di riscontro. Le azione criminali, messe a segno ad iniziare dallo scorso periodo prenatalizio, sono state compiute principalmente nelle province di Pordenone e Treviso.

Al momento, tra denaro contante, gioielli, orologi e lingotti in oro sono stati accertati in circa due milioni di euro i ricavi della criminale attività. A seguito delle indagini, è stato individuato anche un flusso di tali beni illeciti trasferiti verso l’Albania, con reinvestimento e riciclaggio in quello stesso Stato.

Nella disponibilità dei malviventi albanesi, inoltre, vi erano anche diverse pistole e munizioni, pronte ad essere utilizzate nel corso dei raid nelle abitazioni. Le forze dell’ordine hanno restituito ai legittimi proprietari numerosi gioielli, per un valore di centinaia di migliaia di euro, riconosciuti dalle vittime dei furti come quelli sottratti dagli stranieri nel corso dei loro raid.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Ven, 26/04/2019 - 13:24

Novelli robin hood rubano in Italia per investire al loro paesello!!che patrioti,le toghe arcinote ,si diano da fare per liberarli subito!!!

billyserrano

Ven, 26/04/2019 - 13:25

Speriamo solo che un qualche giudice non li liberi, con la motivazione che rubavano per necessità.

Ritratto di giangol

giangol

Ven, 26/04/2019 - 20:59

si ma ci pagano la pensione. è questo l'importante, vero sboldrina???

seccatissimo

Sab, 27/04/2019 - 03:02

PLURIPREGIUDICATI autori di ben 66 furti aggravati in appartamenti e dimore, oltre che di altri reati predatori della stessa specie ? Ed erano in libera circolazione ? Siamo un Paese ridicolo, anzi, ridicolissimo ! Ridicoli e totalmente inetti soprattutto i nostri (s)governanti ed i nostri legislatori !