Povia riscrive Bella Ciao "L'invasore è ancora qui"

Il cantautore milanese aderisce al flash-mob lanciato da Anpi per il 25 aprile, ma con una versione tutta sua del celebre canto legato alla “Liberazione”. In una diretta Facebook canta “Italia ciao, l'invasore è ancora qua... E piano piano, con il sorriso, ti toglierà la libertà”

Sta facendo discutere l'intervento del cantante Giuseppe Povia durante la giornata del 25 aprile. Mentre membri dell'Anpi, centri sociali, associazioni, sindacati, politici e cittadini italiani intonavano “Bella ciao” dai propri balconi, aderendo al flash-mob promosso dall'associazione nazionale partigiani italiani, il cantautore milanese ha spiazzato tutti, unendosi al coro con una versione tutta sua.

L'appuntamento, come richiesto dall'Anpi, era fissato per le 15 del pomeriggio, e così è stato. Come tutti gli altri, Povia ha atteso l'orario prefissato per intonare il proprio canto, eseguito in una diretta Facebook. “Ho rivisitato Bella ciao”, avverte il cantante nell'incipit del video. “Farà arrabbiare qualcuno ma.. è la verità, perciò la dovreste diffondere a macchia d'olio. Buon 25 aprile fanciulli e fanciulle (e buona festa di S.Marco)”. Parte dunque la canzone, una rivisitazione del celebre brano. Il testo, lo si capisce subito, è una palese provocazione, che racchiude in se stessa una denuncia del tragico stato in cui si trova il nostro Paese.

“Questa mattina, mi son svegliato, Italia ciao, Italia ciao, Italia ciao ciao ciao”, attacca Povia. “L’americano ci ha liberato e ha cacciato l’invasor. Passano gli anni, e poi i decenni, Italia ciao, Italia ciao, Italia ciao ciao ciao... Si parla ancora di quel ventennio, e non ti accorgi del blackout. E non lo vedi che l'invasore è ancora qui, è ancora qui, è ancora qui qui qui... un nuovo Hitler, giacca e cravatta, che ti bacchetta da Bruxelles. È sostenuto da ogni governo che dice che, dice che, dice che che che... non c’è più guerra da settant’anni, però c’è sempre povertà. Chiudono aziende, ci son suicidi, Italia addio, Italia addio, Italia addio addio addio... Disoccupati, sottopagati, costretti a dir sempre di sì. Crollano i ponti, anche le strade, Italia ciao, Italia ciao, Italia ciao ciao ciao... e quei paesi terremotati son sempre lì che aspettano... La sanità, l'infrastruttura, Italia ciao, Italia ciao, Italia ciao ciao ciao... Non si può fare, non si può dire, perché l'Europa dice nein. E si ha paura, e non si investe, nel made in, made in, made in Italy... E compri fuori roba scadente perché ti costa la metà. Oh, italiano... ti rendi conto... Italia ciao, Italia ciao, Italia ciao ciao ciao... che quel regime che tanto odi non è finito, è ancora qua... è nelle tasse, nelle riforme, nei vincoli, bla bla bla... E piano piano, con il sorriso, ti toglierà la libertà...”.

Una canzone dai toni duri e polemici che non è affatto piaciuta a coloro che si riconoscono nei valori della “Resistenza”. Sotto il video sono presto spuntati i primi commenti. “Povia oggi te lo puoi permettere grazie ai nostri partigiani”, sbotta un utente. “Ridicolo come sempre!”, tuona un altro. “Era un pezzo che non ti ascoltavo, ma dopo questa porcata spero di non sentirti mai più!”, e ancora: “Sei riuscito a distruggere una canzone-simbolo”, “Uno scempio. Un sacrilegio a tutti quelli che sono morti per farti cantare”.

Eppure il cantautore non ha ricevuto solo commenti negativi, sono tanti coloro che hanno apprezzato questa sua personalissima versione: “Bravissimo Giuseppe, rispecchia totalmente il periodo attuale. Non ti curar di loro”, e “Povia cantautore scomodo ed intelligente”, “Bravissimo sei un grande e non vieni apprezzato dal mondo della musica perché dici sempre quello che pensi, la verità”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 26/04/2020 - 12:48

Povia medaglia d'oro al valor civile. Sei un grande, non ti curar di loro ma guarda e passa, naturalmente mi riferisco ai sinistroidi...

Mordechai

Dom, 26/04/2020 - 12:54

Patetico. Non merita attenzione

investigator13

Dom, 26/04/2020 - 13:03

ho prenotato il disco possono farlo in tanti, Sarà l'inno che accompagnerà le manifestazioni contro il governo giallorosso. Vediamo poi se i partigiani hanno cacciato i tedeschi o invece li hanno fatti ritornare con L'Ue a Capo la Germania che trama contro l'Italia,

leserin

Dom, 26/04/2020 - 13:15

Dal paragone fra la rivisitazione di Povia e quella di Guccini con le sue parole di odio contro Salvini e Meloni emerge il problema cardine dell’Italia: una parte che non accetta la logica democratica e continua a comportarsi come quei partigiani rossi, anti italiani che hanno ucciso i loro connazionali perché non asserviti al comunismo sovietico, e disposti perfino a cedere Trieste alla Jugoslavia, l’altra disposta a guardare avanti e a lasciarsi alle spalle la guerra civile.

fifaus

Dom, 26/04/2020 - 13:22

Beh, ora si può cantare davvero Bella Ciao

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Dom, 26/04/2020 - 13:23

Giustissimo. "Liberazione" dal nazionalismo, dal socialismo e dall'occupazione tedesca. Risultato: internazionalismo, liberalismo, occupazione americana. Ogni regime celebra la caduta del regime precedente, ma almeno nazionalsocialisti e fascisti non importavano centinaia di milioni di non europei nel tentativo di diluire e annientare i popoli d'Europa.

cgf

Dom, 26/04/2020 - 13:23

Si può eliminare facilmente una vera dittatura, ma è difficile eliminare una finta democrazia

Malacappa

Dom, 26/04/2020 - 13:23

Bravo,la verita'fa male,come dice in un verso la liberazione e'opera degli americani(che i comunisti odiano)Trieste e'italiana grazie a loro,i rifornimenti ai partigiani(non solo comunisti)grazie a loro,questa e'la verita'

Ritratto di Civis

Civis

Dom, 26/04/2020 - 13:37

Bravo Povia! Sempre contro la piatta omologazione. Il 25 aprile non ha più motivo di esistere come festa nazionale, da quando è stata trasformata da Festa della Liberazione a Festa dei partigiani comunisti.

ziobeppe1951

Dom, 26/04/2020 - 13:44

SEI UN GRANDE!

investigator13

Dom, 26/04/2020 - 13:52

quel "NAIN" pronunciato da Povia cantando mette in risalto tutto l'odio, il disprezzo dei tedeschi verso l'Italia, 25 aprile giorno dell'oppressione tedesca dovuta ai partigiani rossi adesso al governo

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 26/04/2020 - 14:25

Un poveretto che non sa come farsi pubblicità ...

rino biricchino

Dom, 26/04/2020 - 14:32

humm...dagli invasori stranieri di qualche anno fa ora è passato all'invasione dell'europa...comunque un passo avanti del prode cantautore del "buttiamo tutto in pentola".

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Dom, 26/04/2020 - 14:34

Borghezio: "I nuovi resistenti siamo NOI!"

ROUTE66

Dom, 26/04/2020 - 14:34

Mordechai;Meglio essere patetici che annegare in questo PARADISO chiamato EUROPA. Si rilegga un articolo del GIORNALE,dove viene spiegato come una BANCA (TEDESCA)piena di debiti fino al collo POTREBBE venire in ITALIA a fare SPESE e quasi certamente userà i NOSTRI SOLDI Del resto i FRANCESI si sono COMPERATI la Parmalat usando i soldi trovati nel cassetto della STESSA

magnum357

Dom, 26/04/2020 - 14:38

Povia racconta in pochi versi la situazione odierna da cui dobbiamo essere liberati !!!!! Bravo e tagliente

ziobeppe1951

Dom, 26/04/2020 - 14:38

Nahum...a voi kompagni...guai a toccare bello figo...

ItalicoCenturione

Dom, 26/04/2020 - 14:43

I miei complimenti sia a Povia che a Fusaro per aver messo a risalto la pochezza e confermato la perenne ignoranza degli antifascisti del 21esimo secolo. Ricordo, peraltro, un’intervento di un serio giornalista di sinistra, Giampaolo Pansa, il quale dava dell’ignorante a quanti cantavano bella ciao perché non era canzone dei partigiani. Oggi mi stupisce come questa massa di analfabeti democratici, una forte minoranza, si dichiari antifascista mentre ha a riferimento politico proprio quei partiti che lavorano per far sì che la UE/Germania imponga la sua dittatura economica e finanziaria, con ripercussioni sociali, sull’Italia. I loro nonni hanno lottato contro la Germania di allora e loro collaborano per la vittoria della Germania di oggi.

sbrigati

Dom, 26/04/2020 - 14:52

Una voce libera.Grande Povia.

Divoll

Dom, 26/04/2020 - 14:54

Appunto, tra basi americane e invasori africani e musulmani, altro che Italia libera!

Divoll

Dom, 26/04/2020 - 14:56

@ Nahum - parli di te stesso, immagino?

Papilla47

Dom, 26/04/2020 - 15:21

Dovrà pur vincere almeno una volta nella storia questa germania. E guarda caso la Blitzkrieg economica è rivolta, stavolta, solo verso la UE al netto del Regno Unito e i suoi alleati. Però niente caduti sul campo questa volta solo persone più alleggerite.

killkoms

Dom, 26/04/2020 - 15:31

Grande.

SemprePiùBasito

Dom, 26/04/2020 - 15:38

Parole sante, infatti questa sinistra ".. E piano piano, con il sorriso, ti toglierà la libertà”. Non lo direi un canto di libertà.

EliSerena

Dom, 26/04/2020 - 16:00

Io bella ciao l'ho sempre cantata e la canterò sempre. Non serviva Povia per farmela apprezzare. Comunque non solo lui l'ha riscritta . Pure Guccini ed è favolosa, ma di lui non parlate. Ieri l'ho sentita da decine di cantanti in tutto il mondo . Commovente. Questa è libertà come il 25 aprile. Dovrebbero vergognarsi i due schieramenti che in Parlamento non si sona alzati durante la commemorazione della resistenza. Se hanno potuto stare seduti perchè c'è stata la resistenza. Prima non avrebbero potuto farla. In piedi tutti dritti, seduti tutti seduti. Poveri . Questo è stato il ventennio, se lo ricordino Meloni e Salvini

lonesomewolf

Dom, 26/04/2020 - 16:21

COME SEMPRE, GRANDE POVIA! LA CANZONE NON E' PIACIUTA AI CATTO-COMUNISTI E QUELLI CHE APPROFITTARONO DELLA GUERRIGLIA PER FARE COSE ORRIBILI (COME INSEGNAVA PANSA). LA STORIA E' STORIA E NON LA SI PUO' NASCONDERE COL DITO.

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 26/04/2020 - 16:41

Mi è piaciuta la canzone di Povia, anche se non sò chi esso sia. ma parlate di partigiani, quali? quelli che durante la guerra erano nascosti aspettando che gli americani sconfiggessero i tedesci o quelli che a fine guerra trucidarono molti Italiani che non la pensavano come loro, pci prima maniera. Quali partigiani? quelli che aiutarono a sconfiggere i tedeschi o quelli che adesso stanno svendendo l'Italia, che ho contribuito a farla diventare Grande, alla tedeschia? quali sono i partigiani, quelli che tengono in piedi una associazione solo per avere soldi dallo stato Italiano, dove e chi sono i partigiani di oggi?

BUBUCCIONE

Dom, 26/04/2020 - 16:43

XXX EliSerena………………………Ricordiamoci che la guerra non l’hanno vinta i partigiani bensì gli angloamericani! Per i più trinariciuti basterebbe visitare uno dei numerosi cimiteri alleati che ci sono in Italia per rendersi conto che quei soldati non sono morti in incidenti stradali.

Ritratto di Gio47

Gio47

Dom, 26/04/2020 - 16:46

EliSerena 16:00, se i deputati possono stare seduti non lo devono alla resistenza almeno non a quella di oggi che vogliono solo soldi, ma lo devono agli americani e ai tanti giovani, Americani, caduti, i partigiani di oggi, mi spieghi dove hanno fatto i partigiani? mio fu Padre era partigiano non comunista, me ne ha raccontate di brutte sù quei partigiani che tu adori.

EliSerena

Dom, 26/04/2020 - 17:05

@BUBUCCIONE - Io so che mia madre , con il marito in Germania nel campo di concentramento, cin 2 figlie piccole e a rischio della vita ha nascosto 2 medici ebrei per 6 mesi. Anche questa è resistenza. Chi la nega è solo un negazionista misero nostalgico.

Jon

Dom, 26/04/2020 - 17:05

LIBERTA' CIAO..!!

sbrigati

Dom, 26/04/2020 - 17:07

eliserena. Cala, cala. Senza togliere niente ai VERI partigiani che hanno rischiato la vita e sono morti per un ideale di libertà, tra i quali i compagni erano solo una parte, la fine della guerra, cioè quella che si festeggia il 25 aprile è stata merito esclusivamente dei nostri ex nemici, cioè gli Alleati che sconfissero l'Asse. Perlomeno questa è la storia, se poi lei considera come PROPRIETA' della sinistra la festa della liberazione, con la stessa logica altri possono pensarla diversamente.

Ritratto di navajo

navajo

Dom, 26/04/2020 - 17:19

Ma che bello il video del 25 aprile al Pigneto. un centinaio di persone assembrate. E gli elicotteri, e i droni, e le multe? Se la destra avesse festeggiato allo stesso modo il Natale di Roma, sai che sfacelo, che scandalo, tutta la sinistra, Anpi in testa, a inveire, a protestare, a gridare al contagio, agli untori, allo scandalo, e chissà quanto altro. Invece se lo fanno loro tutto bene e si riempiono la bocca (non la testa) con la "Democrazia". Viva l'uguaglianza e la coerenza.

Beaufou

Dom, 26/04/2020 - 17:44

La metrica, a giudicare dal testo, lascia un po' a desiderare, ma i concetti ci stan benone. I sinistri gridano allo sfregio, allo scempio, al sacrilegio, gli intelligentoni: ma il testo di Guccini, per esempio, che cos'è? Ahahah.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Dom, 26/04/2020 - 17:46

@navajo I "comunisti" saranno anche scemi, ma hanno fatto benissimo a riunirsi. Peggio per i "fascisti" se non osano uscire di casa.

kitar01

Dom, 26/04/2020 - 17:48

Veramente lo spirito dei partigiani è più presente in Povia che in quelli pronti a subire supini il Mes e la svendita del nostro paese. La lotta per la libertà non è finita nel 1945 e non finirà mai, oggi il fronte è quello finanziario.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Dom, 26/04/2020 - 17:54

I fallimenti danno alla testa

Altoviti

Dom, 26/04/2020 - 18:05

Perché avete tolto l'audio?