Quei cittadini figli di un dio minore

Sarà anche vero che per la sinistra smantellare i decreti sicurezza di Salvini e approvare lo ius soli sono obiettivi prioritari al punto da legare il suo destino a quello del governo.

Sarà anche vero che per la sinistra smantellare i decreti sicurezza di Salvini e approvare lo ius soli sono obiettivi prioritari al punto da legare il suo destino a quello del governo. Avrei però preferito vedere all'opera una sinistra diversa, tipo una capace di mettere al primo posto dell'azione di governo il pagamento immediato della cassa integrazione ai cinquecentomila lavoratori che ancora non l'hanno ricevuta. E siccome piove sul bagnato, ieri, tanto per intenderci, il presidente degli artigiani ha dichiarato la sospensione degli aiuti economici che l'associazione erogava ai suoi iscritti in difficoltà perché le casse della loro previdenza si sono svuotate e lo Stato non ha provveduto come da accordi a rimpinguarle.

Siccome i lavoratori tengono famiglia, stiamo parlando di qualche milione di cittadini italiani compresi anziani e bambini abbandonati sull'orlo del baratro perché al governo hanno altre priorità, tipo sanare gli immigrati irregolari e dare loro la cittadinanza. Non è necessario essere sovranisti o razzisti per sostenere che tutto questo è pura follia, che va bene ricevere i complimenti degli addetti ai lavori internazionali per come l'Italia ha gestito l'emergenza sanitaria ma che va molto male se poi, oltre a curare i malati, non si soccorrono i sani, vittime non del virus ma dei suoi effetti economici collaterali.

Quando Zingaretti e Bersani non si capacitano del consenso raggiunto da Salvini e dalla Meloni, invece di agitare lo spettro del fascismo dovrebbero farsi una domanda e darsi una risposta. La domanda è la seguente: chi si batte per tutelare i diritti delle piccole imprese e delle partite Iva che non hanno mai avuto, a differenza degli statali e degli operai della grande industria (in via di estinzione) santi in paradiso? Sono forse questi artigiani e autonomi lavoratori di serie B non degni delle stesse attenzioni che hanno gli iscritti alla Cgil?

Lasciare un lavoratore senza assistenza economica è grave quanto lasciare un malato senza cure. Non assisterlo e pretendere che comunque questo paghi le tasse è istigazione a delinquere. Non assisterlo, fargli pagare le tasse e bollarlo come «razzista» perché non capisce l'importanza dello ius soli è il massimo della disonestà politica e culturale. Roba insomma da comunisti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

marzo94

Sab, 26/09/2020 - 17:16

Si, ma il tono è troppo soft. Qui occorre incazzarsi di più, questa banda al potere dal 2011 sta distruggendo l'Italia. La cosa gravissima è che tanti italiani non l'abbiano ancora capito, belli imbacuccati nei loro stipendi "sicuri" (solo per ora, però...: se crollano i privati le tasse per il loro stipendio chi le pagherà? L'INPS stamperà moneta?).

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/09/2020 - 12:01

Siamo alle solite fesserie amate dalla sinistra. Fra tutte la peggiore è lo “ius soli”, per una serie di ragioni che solo la sinistra non vuole o non può capire. Al riguardo mi permetto di ricordare ancora una volta che lo “ius soli” è nato in America, quanto i migranti erano bene accolti per essere utilizzati quali “lavoratori”. A noi creerebbero soltanto ulteriori problemi.

ersteller

Dom, 27/09/2020 - 17:15

@marzo94: "La cosa gravissima è che tanti italiani non l'abbiano ancora capito". Quando poi il problema lo vedranno tutti sarà troppo tardi...

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 28/09/2020 - 17:38

Finiamola con questo uso grillino e maipolatorio dei termini. 1) I decreti "sicurezza" depenalizzano la resistenza a nave da guerra, rendendo possibile alle varie Rackete le manovre spericolate che a suo tempo hanno fatto notizia. NON sono il non plus ultra della "sicurezza" più di quanto il reddito di "cittadinanza" sia effettivamente riservato ai cittadini. Devono essere sostituiti da una legislazione molto più severa e incisiva. 2) Lo "ius soli" in Italia esiste già e sta già producendo danni incalcolabili. Deve essere abolito. La precedente legislazione andava benissimo.

mzee3

Lun, 28/09/2020 - 18:17

Lo sa Direttore cosa sarebbe stato bello da vedere? La frustata all'economia che B. aveva detto di fare nel 2011...oppure il nostro meridione diventare la California d'Italia… Ma allora B. era il salvatore della patri e né lei né quelli come lei non hanno detto nulla quando, finalmente B. si è dimesso e ha lasciando lo spread a 500 punti e l'Italia sull'orlo del baratro. In compenso vi siete scagliati su Monti e la Fornero. Non perché i loro decreti e leggi non fossro giusti, ma solo perché al governo non c'era nessuno dei loro. BRAVO DIRETTORE, LEI SI CHE E' COERENTE!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 28/09/2020 - 19:25

I promotori sinistri dell'invasione incondizionata d iaccozzaglie di persone, la maggior parte delle quali viene a delinquere, dovrebbero essere arrestati, leggi e costituzione alla mano. Se poi vogliono fare opera di beneficenza, nulla da dire, pagassero loro e li accogliessero a casa loro. Siccome nessuno, ripeto nessuno di loro, neppure i radical chic con il portafoglio gonfio, ma comunisti nell'animo, lo fa. QUindi sono da schiaffare in carcere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 28/09/2020 - 19:28

@mzee3 - lo sai cosa è da far vedere, e non è per niente bello? Quanti avranno perso il posto di lavoro e quanto debito lasciate voi comunisti dopo questa ennesima legislatura usurpata.

cecco61

Lun, 28/09/2020 - 19:55

@ mzee3: inziare a studiare un po' di finanza è troppo arduo per lei? Lo spread, sempre che almeno sappia cosa sia, salì a 500 punti artificiosamente proprio per obbligare Berlusconi a fare un passo indietro e l'Italia non era certo sull'orlo del baratro. Ci finì dopo, grazie a Monti che con tasse a destra e a manca (per dare soldi all'Europa e al Monte Paschi) ci mandò in recessione e come pure lui (Monti) candidamente ammise un paio di anni dopo. Studia, ignorante.