Reddito di Cittadinanza: boom di navigator in Campania e Sicilia

Dalle 10 di questa mattina è on-line l’avviso per iscriversi alla selezione dei tremila navigator per il Reddito di cittadinanza. Nell'avviso si illustra anche la ripartizione territoriale per un totale di 2.980 posizioni.

Reddito di Cittadinanza: boom di navigator in Campania e Sicilia

Dalle 10 di questa mattina è on-line l’avviso per iscriversi alla selezione dei tremila navigator per il Reddito di cittadinanza. Nell'avviso si illustra anche la ripartizione territoriale per un totale di 2.980 posizioni.

È la Campania la regione in cui opereranno più navigator, ben 471 di cui soltanto a Napoli 274. La Sicilia si piazza al secondo posto con 429, solo a Palermo previste 125 unità. Il resto delle regioni è a macchia di leopardo: la Lombardia ne prevede 329, con Milano che svetta con 76 unità e il Lazio, ferma a 273, ma con ben 195 destinati a Roma. "Il dato, è opportuno ricordare, tiene conto della presenza sui vari territori dei nuclei familiari potenzialmente beneficiari del Reddito di cittadinanza, il tutto elaborato sulla base dei dati Inps che fissano i requisiti necessari", spiega l'Anpal.

Oggi quindi, al via le sessione d'esame. Si procede in forma anonima e automatica alla correzione delle prove dei candidati e al calcolo dei relativi punteggio. Le operazioni di abbinamento avverranno alla presenza della Commissione di vigilanza e di cinque candidati. I candidati idonei ma non risultati vincitori, potranno essere chiamati, sempre in ordine di graduatoria, a soddisfare eventuali fabbisogni anche per la copertura di posizioni non coperte all'interno di province limitrofe a quella per la quale hanno presentato la candidatura.

Altro elemento significativo della normativa che regola il Reddito di cittadinanza è l'adozione di un piano di potenziamento dei Centri per l'impiego e delle politiche attive del lavoro, che avrà un arco temporale triennale, che nelle intenzioni del legislatore andranno a costituire l'infrastruttura primaria del nuovo mercato del lavoro. La figura del navigator sarà centrale per l'assistenza tecnica, che sarà fornita dall'Anpal ai Centri per l'impiego, prevedendo tra l'altro: lo sviluppo di sistemi tecnologici e informatici per lo scambio in tempo reale dei dati tra i soggetti coinvolti (Centri per l'impiego, Regioni e Stato); la promozione dell'intervento verso le imprese e gli altri soggetti coinvolti e la formazione e l'assistenza on line degli operatori. Per l'attività di supporto all'Anpal verranno assegnati 90 milioni per il 2019, 130 per il 2020 e 50 milioni per il 2021. Ai Centri per l'impiego e al loro potenziamento, anche a livello di infrastrutture, è prevista l'erogazione di 467,2 milioni per il 2019 e di 403,1 per l'anno 2020, risorse che dovranno essere ripartite tra le Regioni in maniera proporzionale al numero delle unità di personale assegnate.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti