Ricchi senza eredi, Salvini draghiano e Eriksen: quindi, oggi...

Quindi, oggi...: gli scontri tra virologi, emergenza migranti e le mascherine

Ricchi senza eredi, Salvini draghiano e Eriksen: quindi, oggi...

- tutti a chiedere a virologi se ritengono necessario prolungare lo stato di emergenza. Ma loro, che ne sanno? Si tratta infatti di una questione burocratica, in parte giuridica, non medica né epidemiologica. Quindi se parlano, parlano più o meno a sproposito. O comunque forniscono pareri dello stesso valore di quelle della signora Maria di Castrovillari

- pare che a Shanghai abbiano impiantato un utero in un topolino maschio e l'abbiano fatto partorire. Qualcuno forse penserà che certi scienziati vadano fermati prima. Che ne dite?

- Luca Barbareschi non lascerà un soldo in eredità ai figli. Il motivo? Gli ederi dei ricchi "diventano cretini". A parte che non è sempre vero, ci sono figli di milionari capaci come e più dei genitori. E comunque conosco un sacco di gente che diventerebbe volentieri cretino per l'eredità di Barbareschi. Anzi, serve per caso qualcuno cui lasciare tutto?

- Salvini vede Draghi. Ormai si incontrano così spesso che sembrano piacersi davvero. E in effetti paradossalmente nelle ultime settimane il leghista è apparso più "draghiano" di Letta, pur arrivando da posizioni populiste. Ora però deve guardarsi le spalle dalla Meloni. Per questo è andato a rapporto dal premier a chiedere riforme, riapertura delle discoteche e che il governo tolga almeno l'obbligo di mascherine. In estate, soprattutto per evitare il sorpasso di FdI, il Capitano potrebbe mettere un po' più bastoni tra le ruote al Banchiere. Vedremo

- virologi e scienziati non sono concordi sull'obbligo mascherine. Maddai? La notizia sarebbe se finalmente dessero una indicazione, che fosse una, se non unanime che sia almeno approvata dalla maggioranza dei cervelloni

- prime avvisaglie di problemi a Lampedusa. L'hotspot inizia a riempirsi, gli sbarchi aumentano. Probabile che i partiti calcheranno meno la mano, Meloni esclusa, per non mettere in difficoltà l'esecutivo. Ma tutto dipenderà dall'intensità del flusso: se le cose dovessero sfuggire di mano, allora voleranno scintille

- Eriksen verrà operato al cuore. Tutti si chiedono se potrà tornare a giocare. Forse sì, magari non in Italia. Ma non è prestino pensarci per uno che è stato ripreso per i capelli?

Commenti

Grazie per il tuo commento