Roma, autista Atac picchiato durante una corsa

A Roma ennesima aggressione nei confronti di un'autista dell'Atac, la municipalizzata del trasporto pubblico capitolino

Roma, autista Atac picchiato durante una corsa

Ancora un’aggressione nei confronti di un autista dell’Atac, la municipalizzata del trasporto pubblico di Roma. Domenica scorsa, poco dopo mezzanotte, un branco di giovani che sono saliti sulla linea N21, all’altezza in via di Mezzocammino, ha picchiato il conducente perché si era rifiutato di fare una fermata al di fuori del percorso.

“Fermati, dobbiamo scendere qui”, hanno urlato i giovani all’autista che, inizialmente, li ha ignorati ma, poi, è stato pesantemente insultato. “Brutto str... hai capito che ti devi fermare?”, hanno detto prima di colpirlo con un pugno. L'uomo ha il sangue che gli cola sul viso, mentre il branco aziona i freni d'emergenza e poi scappa. L'autista si riprende, riparte e arriva al capolinea di via Piermarini dove i colleghi chiamano subito un'ambulanza che lo porta al Sant'Eugenio. Il pugno, si legge sul Messaggero, gli ha spaccato il naso. Un altro grave episodio di violenza si era verificato nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre a Tor Bella Monaca quando cinque autobus sono stati colpiti con pallini di ferro da un gruppo di bambini tra gli 8 e i 10 anni. Pochi giorni prima un passeggero della Roma-Lido, esasperato per i ritardi, aveva ferito la macchinista. L'Atac, nell'ambito della campagna #respect, ha postato l'episodio sulla sua pagina facebook per esprimere vicinanza nei riguardi dei colleghi vittime di aggressioni.

Tag
Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento