Roma, rapinata e violentata in casa: arrestati due gemelli

Seguita fin sotto casa da tre persone, è stata spinta con la forza nell’abitazione: mentre due ne abusavano sessualmente, il terzo le ripuliva l’appartamento

Roma, rapinata e violentata in casa: arrestati due gemelli

La donna, una 38enne romana, dopo una giornata trascorsa a lavorare come cameriera, prima di rincasare a tarda ora - erano circa le due del mattino -, si era fermata in un bar di viale Tirreno (Zona Monte Sacro) per comprare le sigarette. Uscita dall'esercizio ha avuto inizio l'incubo.

Prima di risalire sullo scooter tre giovani le si sono fatti incontro importunandola con richieste sessuali. La vittima li ha respinti, dirigendosi verso casa. Giunta al portone i tre sono sbucati improvvisamente dal buio e, dopo averla aggredita, l’hanno seguita sulle scale. Bloccata definitivamente prima che potesse entrare all’interno dell'appartamento per mettersi in salvo, mentre due dei ragazzi la tenevano ferma, il terzo si impossessava delle chiavi per fare irruzione all'interno. Entrati, la donna è stata brutalmente stuprata sul divano dai due gemelli, mentre il terzo uomo si occupava di mettere nel sacco più oggetti di valore possibili.

Solo quando i malviventi si sono accorti che in una delle stanze dormivano i due figli piccoli della signora hanno arraffato il bottino e sono fuggiti. I due gemelli sono stati identificati e arrestati dalla polizia, mentre il terzo - minorenne - è stato denunciato.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti