Il lungo applauso dei ristoratori. E i carabinieri si tolgono i caschi

Il gesto dei carabinieri in presidio a Montecitorio nel corso della manifestazione dei ristoratori contro le restrizioni anti-Covid

Un piccolo gesto ma dal significato profondo quello compiuto ieri dai carabinieri in presidio davanti a Montecitorio. I militari dell’Arma, infatti, nel corso della manifestazione hanno deciso di togliersi i caschi. Le motivazioni del gesto non sono del tutto chiare. C'è chi lo considera come un segno di solidarietà nei confronti dei tantissimi ristoratori arrivati da ogni angolo d’Italia per manifestare contro le chiusure serali e le altre restrizioni anti-Covid che stanno colpendo duramente il settore. Non è da escludere, invece, un ringraziamento alla piazza per gli applausi in ricordo del militare Vittorio Iacovacci ucciso ieri mattina in Congo.

L’appuntamento in piazza, seppur caratterizzato da alcuni momenti di tensione, si è svolto in modo sostanzialmente pacifico. "Dove sono i nostri ristori?" ed "Esistiamo" sono alcuni degli slogan gridati da ristoratori, titolari di bar e guide turistiche che non riescono più a far fronte alle spese per i continui stop and go dovuti alle misure per contenere la diffusione del coronavirus. I manifestanti vogliono riaprire subito. E non solo a pranzo:"Se a mezzogiorno siamo idonei a rispettare e far rispettare le regole, perché non ci permettono di farlo anche alla sera?", si chiedono in molti.

Un ristoratore bolognese ha spiegato: "Ci hanno chiuso a marzo, aprile e maggio del 2020, e sa cosa hanno fatto? Ci hanno mandato la bolletta del 'rusco’ anche per quei mesi lì". "Ci facessero aprire la sera così potremmo avere un po’ di ossigeno", ha continuato il manifestante che ha affermato come siano necessari i controlli per vigilare sugli assembramenti: "Non serve a nulla chiuderci! Io ho foto di strade, a Bologna, piene di ragazzotti che si ubriacano con delle birracce di m… che vanno a rastrellare chissà dove".

L'urlo della piazza, intanto, si fa sempre più forte e i cartelli sono sempre più alti: "L'unica azienda redditizia siete voi poltronari", si legge su uno di questi. Poi un po' di tensione quando un gruppo di manifestanti ha provato a forzare le sbarre di accesso che delimitano il perimetro consentito per la protesta per entrare nell'area antistante la Camera dei Deputati presidiata dagli uomini delle forze dell’ordine in tenuta antisommossa.

All’improvviso, ecco il colpo di scena che scuote la piazza. Mentre alcune persone hanno provato a forzare le sbarre di accesso verso l’Hotel Nazionale è scattato un lungo applauso ai carabinieri schierati in tenuta anti sommossa, visibilmente commossi. I dimostranti, organizzati in presidio dall’associazione Tutela nazionale imprese, hanno voluto in questo modo esprimere la loro solidarietà ai militari per la morte del carabiniere Vittorio Iacovacci ucciso in ieri un agguato in Congo insieme all’ambasciatore Luca Attanasio. Qualcuno, ricordando il militare che ha perso la vita mentre compiva il suo dovere, ha gridato "Grazie!" alla volta degli uomini dell’Arma. I carabinieri a quel punto si sono tolti i caschi tra gli applausi scroscianti dei presenti. Un modo per ringraziare. "Non è la prima volta, lo prendiamo come un apprezzamento per il nostro lavoro in un giorno di lutto per il collega Vittorio Iacovacci, ucciso in Congo con l'ambasciatore Luca Attanasio", hanno spiegato successivamente dall'ufficio stampa dell'Arma.

Inizialmente qualcuno, invece, ha visto nel gesto la volontà di esprimere solidarietà verso coloro che stanno affrontando enormi difficoltà economiche a causa delle chiusure imposte dalle autorità nell’ambito della lotta al Covid.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

IronHandIronHead

Mar, 23/02/2021 - 11:27

Che bella notizia! Grazie a tutti!! In primis ai Carabinieri, che come sempre difendono il Paese e la Gente comune. Grazie. Fa bene all'anima finalmente vedere la volontà di vivere e di passare oltre a questo momento di terrore mediatico e privo di ragione che ha popolato quest'anno difficile. Davvero una bella notizia. Ma un "avviso ai naviganti": le corde troppo tese si spezzano, il ministro della salute, che ha fatto ENORMI ERRORI e ha negato INFORMAZIONI, deve dare le dimissioni. E' il minimo che si deve nei confronti di chi è deceduto, di chi ha perso il lavoro e di chi sta rischiando di vedere distrutta anni di fatiche e impegno.

bernardo47

Mar, 23/02/2021 - 11:30

Qualcuno ha scritto che si è trattato di un forma di rispetto verso il carabiniere ucciso in Congo,,,,,,

maxxena

Mar, 23/02/2021 - 11:47

Qualsiasi sia la motivazione, è sicuramente stato un momento di grande commozione e vicinanza tra il popolo onesto che lavora (e vuol lavorare) e le forze dell'ordine, che in questi anni hanno dovuto sopportare umiliazioni di ogni tipo e nonostante tutto continuano a difendere la legalità. Un grazie a tutti coloro che riescono ancora a dimostrare umanità.

Korgek

Mar, 23/02/2021 - 11:56

Berny47, sicuramente anche quello, ma dalle testimonianze di carabinieri sui media e che conosco personalmente emerge come il Corpo sia molto ma molto più sensibile alle difficoltà (economiche e sociali) che sta vivendo il Paese a causa delle restrizioni, difficoltà che invece una buona parte della classe politica, medici da strapazzo e sostenitori del chiudiamo tutto continuano a non capire. Un grazie infinito a questi militari che ragionano con il cuore e non in modo indiscriminato con gli ordini impartiti dall'alto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 23/02/2021 - 12:11

Grande gesto. Certo che anche loro hanno molto da protestare conrto le politiche della sinistra nei loro confronti. E molto anche. Gettati allo sbaraglio, senza tutele, soldi poch ie con rischi enormi.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 23/02/2021 - 12:12

Non ci sono ristori per gli italiani,vengono prima gli arredi della lamorgese (minuscolo)e tutti i vari benefit che ministri e PDC si autoassegnano ad oltranza.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 23/02/2021 - 12:15

Io spero che il gesto di togliersi il casco abbia il doppio significato di solidarietà al carabiniere ucciso,ma anche,e soprattutto,un segnale di protesta ferma contro i predoni al governo,che a tutto pensano tranne che al popolo. Il popolo serve solo per votare,quando è permesso,per il resto deve solo belare a basso volume!

bernardo47

Mar, 23/02/2021 - 12:21

Un doveroso tributo dei manifestanti al carabiniere ucciso in Congo......

barbarablu

Mar, 23/02/2021 - 12:33

@mbfermo... concordo solo per questo dovrebbe essere cacciata, in piena crisi con gli italiani alla caritas per mangiare lei spende mezzo milione per cambiare gli arredi la corte dei conti?????? missing in action!

Leo6776

Mar, 23/02/2021 - 13:30

Bravissimi, era ora. Trovavo difficile credere che i Carabinieri e tutte le altre Forze dell'Ordine continuassero .....

Malacappa

Mar, 23/02/2021 - 13:47

Qusti sono i nostri ragazzi che stanno dalla parte del popolo

marzo94

Mar, 23/02/2021 - 14:22

Tutto bello, ed ora anche uno stop alle multe assurde contro cittadini inermi che magari hanno solo necessità urgenti e devono violare le demenziali norme governative in materia di spostamenti e coprifuoco.

Yossi0

Mar, 23/02/2021 - 14:35

" un coup de théatre " direbbe un francese ... si ma cosa cambia ? Se è servito ad evitare uno scontro fra poveri ben venga .... de facto, gli uni costretti a difendere uno stato pagliaccio, e gli altri a difendere la pagnotta ... quando ci renderemo conto che votare degli incompetenti incolti, presuntuosi, gaffeurs è un suicidio per la nazione ?

ST6

Mar, 23/02/2021 - 15:21

Per il fratello ucciso in Congo. Sempre Avanti

bernardo47

Mar, 23/02/2021 - 15:57

Manifestanti hanno fatto bene ad applaudire ai carabinieri per ricordare il martire in divisa ucciso in Congo.

Korgek

Mar, 23/02/2021 - 16:08

@bernardo47, continua a fare lo gnorri. Tu ti devi vergognare, la tua ipocrisia è stellare. Vergognati!

Tommy40

Mar, 23/02/2021 - 16:48

Sembra che in Italia esistano solo i ristoratori, e tutti gli altri mestieri non soffrono la crisi? Muratori, idraulici elettricisti, barbieri, parrucchieri, palestre,abbigliamento, calzature ecc, non li vede nessuno? Basta con questi ristoratori, altri stanno peggio.

polonio210

Mar, 23/02/2021 - 17:30

Caro Tommy40:certo che esistono innumerevoli altre categorie di lavoratori che sono alla canna del gas.Ed è perchè esistono che si dovrebbero organizzare per protestare,tutte insieme ogni giorno in ogni piazza.Non ha senso una guerra tra categorie che non farebbe altro che indebolirle perpetuando lo stupro della Costituzione.Siamo prigionieri,da un anno,in un lager che si chiama Italia.I nostri fratelli in divisa sono stati usati per opprimere il popolo,dimenticando che anche loro hanno madri padri fratelli e figli che soffrono sotto il tallone di un potere sordo e cieco.Purtroppo la diga della tenuta sociale sta mostrando le prime crepe,quando crollerà coloro che tengono prigioniero il popolo verranno spazzati via dall'onda di piena che non farà sconti a nessuno.MALA TEMPORA CURRUNT!

PassatorCorteseFVG

Mar, 23/02/2021 - 17:37

credo che questa è la dimostrazione del grande grado di civiltà democratica, sia dell" arma che dei ristoratori. adesso aspetto che gli incompetenti si mettano in ginocchio davanti ai protagonisti di questa lezione democratica frutto del popolo. ma credo non lo faranno , la loro superiore supponenza glielo impedisce. ciao a tutti.

Klotz1960

Mar, 23/02/2021 - 17:43

Per carita' massima solidarieta'con i ristoratori e piu' che mai con i CC, ma impostare un articolo in questo modo, stile libro Cuore, e' veramente tanto melodrammatico e patetico.

Ritratto di Willer09

Willer09

Mar, 23/02/2021 - 17:47

come al solito....ONORE ai CARABINIERI

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 23/02/2021 - 18:53

Qui sotto casa ho una birreria ed è sempre piena. Come è questa storia. Quello che dispiace che poi la fanno aprire d'estate alla sera e fino a mezzanotte è tutto un baccano.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 23/02/2021 - 19:43

I carabinieri sono servi dello Stato e mantenuti dagli schiavi della Partita IVA ... tra colleghi ci si capisce.

Ritratto di Fanfulla

Fanfulla

Mar, 23/02/2021 - 19:59

Barny47 non perdi occasione per postare castronerie ma dove le scovi? Sul corrierino del perfetto trinaricciuto??