Roma, volano droni dei turisti sulla no fly zone

Sequestrati dai carabinieri della Compagnia di Roma Centro due droni che volavano sulla no fly zone a Roma

Sequestrati dai carabinieri della Compagnia Roma Centro due droni che volavano sulla no fly zone della Capitale.

I militari dell’Arma hanno sorpreso dei turisti che incautamente facevano volare i droni, muniti di telecamere accese, probabilmente per catturare qualche immagine suggestiva della Città Eterna. Esiste però il divieto di sorvolo, che è stato voluto per motivi di sicurezza dalle autorità competenti.

Ieri i carabinieri della Stazione Roma Quirinale hanno denunciato a piede libero un turista napoletano di 24 anni per aver violato il divieto di sorvolo. L’allarme è scattato appena il giovane ha fatto alzare in volo il quadricottero vicino a piazza del Quirinale. Immediato l’intervento dei carabinieri del Reparto Presidenza della Repubblica e della vicina Stazione Roma Quirinale, che hanno identificato il pilota e fatto atterrare il quadricottero, sequestrato insieme al radiocomando.

Denunciato a piede libero anche un turista americano 31enne dai carabinieri del Comando Roma piazza Venezia, poco dopo il precedente caso. Sequestrati anche stavolta il drone con telecamera accesa, che avrebbe sorvolato la zona del Colosseo, e il radiocomando.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.