Salerno, operaio 55enne muore sul lavoro schiacciato da un camion

Dalle prime testimonianze l’uomo si trovava nel cortile di un deposito, a Tramonti, quando è rimasto incastrato tra la portiera e l’abitacolo del mezzo pesante

È stato schiacciato da un camion mentre era intento a depositare il materiale da trasportare nel vicino cantiere ed è rimasto ucciso sul colpo. L’ennesima morte sul lavoro è avvenuta ieri a Tramonti, lungo la Costiera Amalfitana, nel Salernitano. La vittima è un operaio di 55 anni, il quale non si era accorto che il freno a mano del pesante mezzo non era stato inserito.

L’incidente ha sconvolto un intero paese. Dalle prime testimonianze l’uomo si trovava nel cortile di un deposito, in località Pendolo, quando è rimasto incastrato tra la portiera e l’abitacolo del camion. Sul posto sono giunti immediatamente gli operatori sanitari del 118, avvisati dai colleghi di lavoro della vittima, ma per il 55enne non c’è stato nulla da fare.

I carabinieri della compagnia di Amalfi hanno effettuato i rilievi del caso per stabilire la dinamica dell’incidente. La salma è stata sottoposta a sequestro, in attesa dell’autopsia, e trasportata all'obitorio dell'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.