Sardine nella rete da vecchia Dc

«Le parole sono importanti», sentenziano morettianamente le Sardine, nel bel mezzo di una sterminata lettera. Ma se volessero davvero così bene alle parole, non ne avrebbero sprecate così tante per dire così poco. Ieri infatti le Sardine hanno spedito, attraverso Repubblica, un appello pubblico al premier Giuseppe Conte. Dopo mesi di incubazione, tramestii e supercazzole, arriva il primo documento ufficiale firmato dal movimento. Settemilaquattrocento battute, più di 1.100 parole, una lenzuolata infinita, farcita di banalità da sinistra emotiva, autocompiacimento da manifestante del sabato pomeriggio con la bicicletta con su scritto «no oil» e ovviamente quella spocchia di chi pensa di avere sempre ragione e tratta le plebi - in questo caso i populisti - con sommo disprezzo. Ormai più che radical chic sono «razzistal chic», infatti a un certo punto delirano: «Potremmo essere il popolo che avete sempre voluto». Certo, la razza superiore.

«Non chiediamo riconoscimenti, ma ascolto», scrivono le Sardine al premier, con malcelata finta modestia. Che è poi quell'ascolto che, molto democraticamente, volevano togliere ai populisti. Dopo infiniti ragionamenti, che sembrano la caricatura di un'assemblea d'istituto degli anni Novanta, del tipo «vogliamo essere l'argine laddove una certa politica genera macerie, legittima un linguaggio d'odio che colpisce chi non risponde a precisi schemi sociali di potere, disegna cornici entro le quali la diversità e la pluralità costituiscono un ostacolo invece che un'opportunità», arrivano al dunque. Ed è disarmante. I giovani del domani dicono le stesse cose dei vecchi di ieri. Tre parole d'ordine: Sud, sicurezza e dignità. Sembra il manifesto della Democrazia cristiana, invece è la rivoluzione delle Sardine.

Si parte dal Sud, che dev'essere aiutato a crescere (toh, non lo aveva mai pensato nessuno!). Come? Ovviamente non lo spiegano, non sono mica un partito... Poi si passa alla sicurezza. Ohibò! Però l'equivoco dura poco: è la «sicurezza di un lavoro e sul lavoro, sicurezza di assistenza sanitaria, sicurezza di accesso a un'istruzione di qualità», ma mai sicurezza del cittadino. Per carità, quella è roba da fascisti. E poi si riparte a bomba con il capolavoro programmatico: «Il terzo filo si chiama Dignità della Democrazia, ed è quell'arteria vitale che ogni giorno, nella vita di ogni cittadino, collega la libertà al rispetto delle regole, la vita reale a quella virtuale, e che può aiutare a capire la differenza tra la politica con la P maiuscola e i suoi innumerevoli surrogati». Non si capisce niente, ma a prima vista sembra il surrogato di un discorsetto in perfetto politichese. Antiquariato della politica. Più che Sardine sono gamberi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Edmond Dantes

Dom, 02/02/2020 - 17:41

Vabbè, é il temino scemo di un cretinetti di sinistra che alle superiori é sempre stato lodato da un insegnante di sinistra ugualmente cretinetti, al punto di fargli credere di essere intelligente. Ecco, le sardine sono niente più di tanti cretinetti di questo tipo, ovvero una specie antropologica che esiste solo in quanto allevata in ambiente protetto (dall’intelligenza) quale é la scuola italiana. Diversamente la selezione naturale non li avrebbe graziati.

Ritratto di salvinomi

salvinomi

Dom, 02/02/2020 - 17:45

Nel giornalismo non si sottintendono idee o pensieri del giornalista, si deve essere imparziali. IL GIORNALE NON HA NULLA DI GIORNALISMO. Meglio Signorini.

sparviero51

Dom, 02/02/2020 - 18:26

A QUESTI GLI SCORREGGIA SEMPLICEMENTE IL CERVELLO. OVVIAMENTE FANNO COMODO A QUESTA SINISTRA IN PROCINTO DI AFFOGARE CHE PER NON SPARIRE SI AGGRAPPA A DEI SALVAGENTE BUCATI !!!

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Dom, 02/02/2020 - 19:00

I discendenti degenerati dei democristiani impestano tutta l'Italia. Prendono vari nomi (sardine, forzisti, piddini, leghisti salviniani, renziani), ma l'odore di carne in putrefazione è sempre quello. E la vecchia DC era infinitamente più patriottica e onesta di questi moderni epigoni.

Ritratto di Jimmie01

Jimmie01

Dom, 02/02/2020 - 19:07

Allo statement della sardina Cristillo avevo commentato che il linguaggio era proprio del politichese puro alla Andreotti o Craxi.

Tommaso_ve

Dom, 02/02/2020 - 19:25

Nella fretta si saranno dimenticati la Pace nel Mondo, capitolo politica estera. Metterei MS a capo della commissione sul ponte Morandi domani mattina. Non vi sembra una bella idea?

Renadan

Dom, 02/02/2020 - 19:33

Sardine= puzza di marcio. Evitatele

caren

Dom, 02/02/2020 - 19:35

Vogliamo scommettere che questi "giganti", fra un anno al massimo, ce li troviamo fra i piedi al Parlamento?

edo2969

Dom, 02/02/2020 - 19:41

a me le sardine piacciono, soprattutto una quella che si vede ignuda con le cosce in vista, giulia tarappoloni

edo2969

Dom, 02/02/2020 - 19:43

Santori si mastruba di nascosto con la linguaccia di fuori come Leonida55

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 02/02/2020 - 20:20

Le anarchiche sardine sono il peggio del peggio perché costituiscono le premesse sociologiche delle BR. Esse in qualche modo gettano ombre di brogli elettorali della "vittoria" del comunista Bonaccini.

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 03/02/2020 - 00:42

Lo dico da tempo, dalla loro prima apparizione: sono tanto simpatiche, a prima vista, ma dopo un poco puzzano. E’ la natura che comanda.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 03/02/2020 - 07:58

Secondo le antiche favole di Esopo dove animali comuni impersonano l'Homo Sapiens si può estrapolare il carattere di questi neo protagonisti della vita civile e a mio sommesso avviso ne indico uno: il lupo che accusa l'agnello e il lupo che si traveste da mite pecora ... per stemperare una atavica paura ci canto sopra ATTENTI AL LUPO ATTENTI AL LUPO. Mitico Lucio.

paolo_78

Lun, 03/02/2020 - 13:21

"vogliamo essere l'argine laddove una certa politica genera macerie, legittima un linguaggio d'odio che colpisce chi non risponde a precisi schemi sociali di potere, disegna cornici entro le quali la diversità e la pluralità costituiscono un ostacolo invece che un'opportunità"... questa piu' o meno l'ho capita, ma mi piacerebbe sapere quali sarebbero gli schemi sociali di potere di cui sopra. A me sembra esattamente il contratio. Viviamo oramai gia' da un bel po' di anni nell'Europa della multiculturalita' e della diversita', ed e' un modello sociale sostenuto praticamente da tutti i gruppi di potere. Qualcuno glielo spieghi.

paolo_78

Lun, 03/02/2020 - 13:23

"Il terzo filo si chiama Dignità della Democrazia, ed è quell'arteria vitale che ogni giorno, nella vita di ogni cittadino, collega la libertà al rispetto delle regole, la vita reale a quella virtuale, e che può aiutare a capire la differenza tra la politica con la P maiuscola e i suoi innumerevoli surrogati". Questa invece l'ho letta una decina di volte, ma non riesco a capirla. E' troppo per la mia mente limitata.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 03/02/2020 - 16:06

@Quintus_Sertorius - non son odemocristiani, d idemocratico no nhanno niente, sono estremisti di sinistra, in una sola parola fancazzisti, gente inutile che non sa fare niente.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 03/02/2020 - 16:23

@Leonida55 Oltre all'intenzione di ridurre gli europei a minoranza etnica, che è un'eredità del marxismo post-1989, quale parte del programma sardopiddino è "estremista" o "di sinistra"? Le privatizzazioni? L'obbedienza all'UE liberista? La riduzione in povertà di piccola borghesia e proletariato? Il silenzio assordante su Bankitalia, politica industriale e protezionismo?

edo2969

Lun, 03/02/2020 - 20:04

Sono d’accordo con il mio amcio Leonida55, il mio caro amico. Queste sardine sono sfaticati che hanno trovato il modo di mettersi in mostra col sorriso di chi ti guarda dall’alto verso il basso. Sono stuoidi loro e stupdii chi ili segue. Sono irritanti, danno lezioncine e credono di cambiare la storia. Sono baunti killer della società politica. A parte la giukia tarappolono che invogliamalla mattrubazineo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 03/02/2020 - 21:06

Ma come fate ad accettare le porcherie dell'ubriacone @edo2969, che si dichiara contro la sinistra, ma attacca tutti quelli di destra, con offese molto scurrili. Allora deve valere per tutti. Libertà....

GUGLIELMO.DONATONE

Mar, 04/02/2020 - 11:23

Le sardine non hanno vita lunga. Tra non molto non ne resteranno che poche lische, come quelle delle vignette di Jacovitti.

Ritratto di Francesco_Albertoni

Francesco_Albertoni

Mar, 04/02/2020 - 17:05

L'articolo consta di 447 parole mentre il testo cui si riferisce e di cui l'articolista critica la lunghezza è di 1.100. Mi sarei aspettato un'analisi critica dei tre punti chiave :sud, sicurezza e dignità, ma delle 447 parole poche decine sono spese a commentare i tre punti e solo in termini dispregiativi ( genericità, scontatezza, vecchia Dc) per poi concludere che non si (lui non) capisce niente.I miei professori al liceo non mi avrebbero dato la sufficienza

edo2969

Mar, 04/02/2020 - 18:51

Leonida55 io attacco quelli di sinistra perché non li sopporto sono arroganti, e poi attacco tutti gli stupidi senza distinzione di destra o sinistra. E infine però mi piacciono le belle ragazze quelle perdoòno tutto, non come te che ti metti il rossetto le calze lunghe i tacchi di tua moglie sta povera donna e la sera esci a fare due passi e a prenderlo.

edo2969

Mar, 04/02/2020 - 19:12

Francesco Alberoni ma perché te l’hanno data maila sufficenza comunista ignorante? o forse i tuoi professori erano comunisti sessantottini come te?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 04/02/2020 - 22:18

@edo2969 - invece di fare lo sbruffone da ipocrita dietro la tastiera, perchè non t ifai vedere dal vivo? E' vero, sarà l'ultima volta per te, ma prova a fare l'uomo una volta, ricchione che non sei altro.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 04/02/2020 - 22:21

@edo2969 - io invece attacco tutte le teste d icazzo, e tu lo ssei in grande stile. Quando piscio ti vedo.

glasnost

Mer, 05/02/2020 - 08:39

Ma sono i prodi-boys (li chiamano così) e lo stile è quello delle ovvietà che diceva R.Prodi quando parlava di "diritto alla felicità". Avete visto che Prodi li ha fatti anche fotografare con i Benetton per ripagare quanto i Benetton avevano fatto sempre per Prodi. Da quando aveva "regalato" loro Autostrade. E' sempre la stessa banda che cerca di rimettersi in pista.

Treg

Mer, 05/02/2020 - 19:41

Le sardine sono i figli della generazione del "cioè".

steffff

Mer, 05/02/2020 - 23:48

@caren 02/02: magari!!!! significherebbe che entro un anno ci sarebbero le tanto sospirate elezioni! A Qqueste condizioni mi andrebbe bene anche l'Onorevole Santori, tanto sarebbe uno della sparuta pattuglia di sinitrati, oltre a stucchevoli interrogazioni no potrebbe fare troppo danno

Ritratto di LaleggendadelPiave

LaleggendadelPiave

Gio, 06/02/2020 - 14:36

La Dc ci ha salvato da chi ci avrebbe portato nel blocco sovietico,quindi un merito ce l'ha, questi sono zero meno zero= .......

michettone

Gio, 06/02/2020 - 16:14

La descrizione di quanto "non dicono" questi autentici nullafacenti, è profonda e da l'idea di quanto gli smargiassi,se ne fregano dell'Italia e degli Italiani. Era già accaduto a me personalmente,di conoscerne uno, quando pretese legalmente, di voler scaricare le sue acque, nel mio pozzetto, soltanto perché abitante vicino (sic): si sta leccando ancora le ferite da lui stesso causate! Pretese muscolose, prepotenza, onnipotenza, nascono da quelle parti, soltanto perché riconosciute valide dai politici tipo Prodi o comunisti del momento, dai quali ricevono sempre il caldo riconoscimento di "partigiani della democrazia" (ari-sic), invece di essere invitati ad andare a lavorare!

brunog

Ven, 07/02/2020 - 07:00

"Si parte dal Sud, che dev'essere aiutato a crescere". La Cassa del Mezzogiorno e' stata fondata nel 1951 e da allora sempre innondata di soldi.

lisanna

Ven, 07/02/2020 - 12:44

simul stabunt, simul cadunt