Raffica di sbarchi a Lampedusa: arrivano 500 migranti

Dopo un periodo di tregua ricominciano gli sbarchi a Lampedusa. Ben quattro solamente questa notte. Su un barcone anche il corpo di una donna senza vita

Raffica di sbarchi a Lampedusa: arrivano 500 migranti. Muore una mamma

Da 48 ore sono ripresi gli sbarchi a Lampedusa. Sono ben quattro gli attracchi avvenuti questa notte, i quali se sommati ai due di ieri diventano sei. La tregua è durata qualche settimana ma ora sembra proprio che i migranti torneranno regolarmente sulle coste della più grande delle Pelagie.

Il governo

Anche politicamente il tema è tornato centrale. Il premier Draghi in vista del Consiglio europeo prenatalizio ha aggiornato i parlamentari sui dati: "Da luglio gli sbarchi mensili non sono mai scesi sotto la quota di 6.900 e hanno raggiunto un picco di oltre 10mila ad agosto. Al 14 dicembre, le persone sbarcate in Italia quest'anno erano 63.062. Nel 2019 sono state 11.097, e nel 2020 sono state 32.919". E nonostante difficilmente troverà ascolto, si dice pronto ad andare a Bruxelles "con assoluta determinazione anche a seguito del numero elevato di arrivi che ci sono stati in questi mesi". Infatti, a causa delle restrizioni pandemiche, le rare redistribuzioni che c'erano sono state interrotte. Per questo, dunque, i 445 migranti che oggi si trovano nell'hotspot di contrada Imbriacola di Lampedusa, che ricordiamo ha una capienza di 250, almeno nella teoria, sembrano destinati a restare in Italia. La maggioranza intanto ha approvato una mozione che impegna il governo a chiedere "una più efficace azione dell'Ue per ottenere una maggiore collaborazione da parte dei paesi di origine e transito dei flussi".

Gli sbarchi

Solo questa notte ci sono stati quattro sbarchi. La prima carretta del mare è stata intercettata a circa 18 miglia dalle coste dagli uomini della Capitaneria di porto e della Guardia di finanza. Si trovava a bordo, oltre ai 26 migranti di varie nazionalità, anche il corpo di una donna ormai privo di vita. Si era messa in viaggio con il figlio di 14 anni. Questa imbarcazione è approdata a Lampedusa per le 2 di notte. Poco dopo una motovedetta delle Fiamme gialle ha intercettato a una ventina di miglia un barchino lasciato alla deriva. A bordo erano presenti 21 migranti tra cui 6 donne e 3 minori. Tutti sono stati fatti scendere al molo Favaloro. È però alle 4.30 circa che avviene il terzo sbarco, quello più numeroso. Ben 155 persone, tra cui 11 donne e 21 minori di varie nazionalità. A intercettare il barcone di 15 metri sui viaggiavano a circa 16 miglia dalle coste lampedusane sono stati gli uomini della Capitaneria di porto.

L'ultimo della notte è avvenuto alle 6. Al molo Favaloro sono arrivate 65 persone a bordo della motovedetta della Capitaneria di porto. Tra questi c'erano 8 donne e 7 minori. L'imbarcazione (alla deriva) su cui si trovavano era a circa 30 miglia dalla costa.

Commenti