Sbarchi no stop: altri 2mila migranti sulle nostre coste

Dopo gli arrivi di questa notte l'hotspot è al collasso e i migranti si trovano sul molo

Sbarchi no stop: altri 2mila migranti sulle nostre coste

È stata una notte interminabile quella trascorsa a Lampedusa per via degli sbarchi continui di migranti. Dopo l’arrivo dei circa mille stranieri nel corso della giornata, in serata ha avuto inizio un altro incessante flusso che ha contribuito a far superare quota 2mila in sole 24 ore. Un’ondata eccezionale che ha investito l’isola maggiore delle Pelagie nel corso della prima mattinata e che non ha lasciato tregua alla macchina dell’accoglienza nemmeno nel pomeriggio. Dopo una breve tregua in prima serata, la notte è stata molto travagliata. Erano poco più le 23 quando un barcone con a bordo 352 migranti è stato intercettato dagli uomini della Guardia di finanza. Ne ha fatto seguito quindi il loro trasbordo sui mezzi della Capitaneria di porto e il loro ingresso al molo. Tutto qui? No. Solo due ore di tregua ed è stato intercettato un altro barcone con 95 persone a bordo di nazionalità subsahariana. Fra loro anche 3 donne e 5 minori.

In prima mattinata di oggi sono sati contati più di più di 2100 stranieri, la maggior parte dei quali sarebbe partito dalla Libia. La situazione è allarmante e l’Isola si trova in difficoltà dal momento che l’hotspot è al collasso. Circa 800 migranti si trovano sul molo proprio perché dentro il locale centro di accoglienza non c’è più spazio per nessuno. Le operazioni di identificazione sono in corso da parte delle Forze dell’ordine che lavorano incessantemente da ieri. Lavoro no stop nemmeno per gli operatori sanitari impegnati nelle operazioni previste dal protocollo sanitario in materia di Covid. La situazione è diventata difficile da gestire e i cittadini iniziano ad essere stanchi temendo che questo sia solo l’inizio di un fenomeno che non avrà tregua nel corso dell’estate. Non sono mancati infatti ieri momenti di agitazione fra alcuni residenti stanchi di dover assistere ad eventi di questo tipo. “Ogni anno sempre la stessa storia” hanno raccontato alcuni di loro su il Giornale.it, “ Ogni volta che si avvicina l’estate – hanno proseguito – si ripetono episodi di questo tipo che ci mettono in difficoltà”.

Intanto oggi dovrebbero iniziare i primi trasferimenti di stranieri sulle navi quarantena Allegra e Splendid. Circa 200 migranti dovrebbero essere trasferiti a Porto Empedocle a bordo di un traghetto di linea per poi essere accompagnati nei centri di accoglienza di Ragusa. Si attende anche l’arrivo della nave Azzurra a bordo della quale dovrebbero essere trasbordati 600 migranti. Da Palazzo Chigi a breve dovrebbe arrivare una risposta su nuove strategie da adottare dopo che nella giornata di ieri, a seguito del pressing del leader della Lega Matteo Salvini, è stato previsto di istituire una cabina di regia per far fronte a questa situazione di emergenza.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti