Se un maialino a dondolo offende Allah

Non solo i crocefissi nella aule mancano di rispetto ai credenti musulmani ora ci si mettono anche i maialini

Se un maialino a dondolo offende Allah

Ospiti a casa nostra. Non solo i crocefissi nella aule mancano di rispetto ai credenti musulmani ora ci si mettono anche i maialini. Si, avete capito bene. Questa volta ad offendere la religione di Allah è un innocuo dondolo che fa divertire i bambini dell’asilo. È quando accaduto a Rovereto (Trento) nella scuola materna di via Saibanti. Il gioco, infatti si è reso “colpevole” di avere le sembianze dell’animale che offende la religione musulmana.

Un semplice porcellino, proprio come i protagonisti della tradizionale fiaba che ha dato vita al cartone animato della tanto amata Peppa Pig. E poco importa se è una struttura adibita a giochi e divertimento. Molte famiglie musulmane si sono infatti lamentate e ne hanno richiesto la disinstallazione.

La scuola? Ha già contattato il comune per sollecitarne la pratica.

Il motivo è semplice: per la religione del profeta Maometto quell’animale è impuro, anche se è di plastica, e i bambini non possono farsi contaminare.

Cose dell’altro mondo. Ormai non solo i crocefissi in classe, il presepe e le festicciole di Natale vengono messe all’indice o abolite per non urtare la suscettibilità di chi crede in religioni diverse dalla nostra, ma ora si arriva a togliere un gioco perché dà fastidio, perché rappresenta un animale impuro.

Ma dove vogliamo arrivare se andiamo avanti di questo passo? Giustamente ai bambini musulmani non va somministrata carne di maiale, ma impedire anche che sia vietato a loro come agli altri bambini di giocare con un maialino di plastica mi sembra una cosa incredibile e assurda.

Si parla tanto di integrazione, si fanno i grandi discorsi su confronto e accoglienza. Ma poi si va a cedere ad una richiesta assurda. E la richiesta, a questo punto, diventa imposizione.

Su questo argomento è scesa in campo anche la Lega Nord è ha infatti organizzato di fronte all’asilo una conferenza stampa: “ No alle intolleranze religiose nelle scuole materne. Lasciamo giocare i bambini con i maialiani”.

Commenti