Il dossier segreto del governo: cosa accadrà con la seconda ondata

Tre scenari e cinque soluzioni: ecco il documento del ministero della Salute e dell’Iss sulla Fase 3, in caso di un nuovo picco di contagi da coronavirus

Da inizio marzo l’Italia si è fermata. L’epidemia-pandemia di coronavirus ha travolto lo Stivale, il Vecchio Continente e il mondo interno, facendo oltre settecentomila morti (35.187, ad oggi, le vittime italiane). Dopo i due mesi di lockdown totale, che ha costretto tutti noi a vivere rintanati in casa e ha messo in ginocchio l’economia del Paese, siamo tornati (quasi) alla vita di tutti i giorni). L’incubo, ora, è una seconda ondata dopo l’estate. Con l’arrivo dell’autunno, infatti, i casi potrebbero tornare a salire.

Ecco perché in queste settimane gli esperti dell’Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute di Roberto Speranza hanno stilato un dossier qualora l’Italia dovesse subire una seconda ondata di Covid-19. Il documento riservato, di cui parla il Corriere della Sera, parla di tre scenari possibili e di cinque soluzioni già studiate per contenere il ritorno del virus Sars-Cov-2.

Non a caso il titolare della Salute, anche ieri, ha ripetuto nell’aula del Senato che il Belpaese è sì fuori dalla tempesta, ma non per questo è in un porto sicuro. Nell’intervento a Palazzo Madama sulla Fase 3 , Speranza ha parlato di un "lungo lavoro trasmesso al Comitato tecnico scientifico che sarà inviato alle Regioni e costituirà l’orizzonte con cui affrontare la fase della ripresa". Uno dei punti critici, forse il più delicato in assoluto, è la riapertura delle scuole il 14 settembre: la ripresa dell’anno scolastico in classe, molto probabilmente, porterà a un incremento dei casi da coronavirus.

Gli scenari e le mosse anti coronavirus

Il Corsera cita il dossier segreto ed elenca i tre possibili scenari. Il primo è quello più roseo: come sta succedendo in queste settimane, anche se si continueranno a contare i nuovi positivi, i numeri della pandemia rimarranno sotto il livello di guardia. Dallo scenario auspicato a un secondo scenario poco gradito: impennata di contagi a livello nazionale che torna a mettere sotto stress – in modo comunqye gestibile – gli ospedali del Paese. Terzo e ultimo scenario una seconda ondata vera e propria di coronavirus: centinaia e centinaia di casi ogni giorno e numerosissimi positivi in gravi condizioni; in questo caso i reparti di terapia intensiva torneranno a riempirsi in modo preoccupante, mettendo nuovamente a rischio la tenuta del sistema sanitario nazionale.

Dal problema alle soluzioni. Nel dossier sono stati indicati anche tutti gli interventi necessari per contenere il ritorno dell’emergenza. Nel documento riportato dal Corriere, dunque, il primo punto è il coordinamento tra governo e Regioni per agire subito e in modo ficcante contro i focolai e per gestire al meglio i positivi e i malati; dunque – secondo punto – monitoraggio costante della tenuta delle strutture sanitarie del Paese e (terzo) aggiornamento e monitoraggio continuo del numero di positivi, malati e tamponi; in questo modo le istituzioni dovrebbero riuscire a calcolare il volume dell’epidemia.

Venendo agli ultimi due punti, la quarta linea guida parla di un piano operativo aggiornato costantemente sulla scuola e sulle residenze per anziani; in ultimo, la necessità di rinforzare sia i presidi sanitari sia i dipartimenti per la prevenzione, senza dimenticarsi dell’esigenza vitale di garantire negli ospedali italiani un numero sufficiente di posti letto terapie intensive comprese.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Ven, 07/08/2020 - 10:12

Sicuramente se apriamo a tutti senza controlli, quelli controllati e negativi a Lampedusa e poi ancora negativi a Porto Empedocle, arrivano positivi in Basilicata E DA QUI SCAPPANO… Certo che avremo una seconda ondata, peggiore della prima. Ma Giuseppi non ha niente di meglio da trovare per giustificare la sua poltrona e lo stato di emergenza?

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 07/08/2020 - 15:30

La seconda ondata,se non chiudono i porti,ci potrebbe essere e sarà voluta appositamente da questo governo lasciando andare a zonzo i clandestini,per giunta positivi.

tremendo2

Ven, 07/08/2020 - 15:40

Se il titolare della Salute, anche ieri, ha ripetuto nell’aula del Senato che il Belpaese non è in un porto sicuro, perché per i migranti si?

ulio1974

Ven, 07/08/2020 - 15:44

"ancora ci sono problemi ed insidie" ha detto speranza: concordo, soprattutto al governo.

antonmessina

Ven, 07/08/2020 - 15:55

ci stanno impestando importando clandestini pur di avere la seconda ondata

xgerico

Ven, 07/08/2020 - 15:56

Dossier tanto segreto come quello di Pulcinella.

maurizio@rbbox.de

Ven, 07/08/2020 - 16:18

L'emergenza significa soldi e mani-libere, una situazione per cui la politica sbava. I migranti servono. Se sono positivi a qualsiasi cosa servono il doppio. Se poi gli itliani non sanno badare a sé stessi... servono il triplo! Soldi e mani libere. E italiani stupidi. Gli ingredienti che servono.

DRAGONI

Ven, 07/08/2020 - 16:39

CHI DI "SPERANZA" VIVE DISPERATO MUORE!!

silvano.donati@...

Ven, 07/08/2020 - 16:41

"sono centinaia i migranti positivi, che si sono registrati tra i 9 mila sbarcati sulle coste" Conte e compagni...battete un colpo !!!

zen39

Ven, 07/08/2020 - 17:00

Non so se il Governo abbia agito o no in buona fede; eventualmente ci penserà la magistratura se ne avrà voglia. Continuo a ripetermi che il problema è soprattutto quello di più efficienti protezioni e pene severe per italiani e stranieri che agiscono in totale disprezzo del pericolo. Se si assume che esso provenga dai giovani occorre agire su tutti i luoghi chiusi che essi frequentano come primo intervento. La minaccia di chiusura dovrebbe essere sufficiente. Sulla distanza ho molti dubbi. Meglio aggiungere la visiera alla mascherina, non si può essere sicuri sulla distanza di un metro sulla gente in movimento. E poi bisogna aumentare il controllo con le telecamere; ormai sono dappertutto e la privacy è andata a farsi friggere da molti anni. Meglio pensare alla salute.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Ven, 07/08/2020 - 17:26

Dossier o meno qui in Fvg il governo non fa chiudere i valichi secondari, che sono quelli da cui transitano clandestini la Slovenia non riesce (??!!) a fermare. Sul confine ci sono stato da militare e lo conosco abbastanza bene: da quelle parti i passeur hanno buon gioco. Non per nulla ultimamente in Fvg il numero dei contagi sale e non per colpa tutta dei "locali". Che non vi sia intenzione in questo governicchio di continuare a menarla con lockdown et similia indotti non agendo adeguatamente sui confini di terra? 100 militari in più su 262 km di confine non bastano, ce ne vorrebbero almeno 3mila dotati di giusta tecnologia oltre che di armamento congruo.

macommmestiamo

Ven, 07/08/2020 - 17:27

domanda banale.... ma in caso ci fosse veramente la seconda ondata, dopo che i vari Zangrillo che in pratica ci ritenevano stupidi e che il virus non esisteva piu, che cosa dovremmo fare? una bella azione di responsabilita' la meriterebbero, governo compreso visti gli sbarchi che nessuno ferma.

EliSerena

Ven, 07/08/2020 - 17:36

la terra è piatta è il sole raffredda. Speranza minaccia i giovani secondo il giornale pe raver raccomandato loro di mantenere il distanziamento. La colpa è dei migranti. Anche se piove.

xgerico

Ven, 07/08/2020 - 17:45

@macommmestiamo-Ven, 07/08/2020 - 17:27- Si e prorprio il caso di domandarglielo, oggi i contaggiati sono 550!

capi_tan_iglu

Ven, 07/08/2020 - 19:47

Gli italiani non hanno imparato niente da questa esperienza: prima, durante il lockdown dovuto al COVID-19 la gente sembrava essere ritornata un po' più normale e umile, finito il lockdown, la gente si è montata la testa ed è diventata ancora più arrogante di prima: Italia preparati, qualcosa di molto peggio di travolgerà!!!!!!!!

sbrigati

Ven, 07/08/2020 - 19:53

Se fossero moralmente onesti distinguerebbero i positivi autoctoni da quelli importati.