Sfera Ebbasta apre un fast food a Roma e si presenta senza mascherina

Il rapper è arrivato nella capitale con il calciatore Andrea Petagna per inaugurare il loro nuovo healty food, ma di indossare la mascherina, nonostante le foto e gli abbracci con i fan, non ne ha voluto sapere

Sfera Ebbasta apre un fast food a Roma e si presenta senza mascherina

Il gesto di Sfera Ebbasta vale più delle parole. Il popolare rapper - al secolo Gionata Boschetti - si è presentato all'inaugurazione del suo Healty Food in pieno centro a Roma senza mascherina ed è scoppiata un'aspra polemica. Il cantante, popolare soprattutto tra i teenager, ha aperto un fast food dedicato ai cibi salutari nella capitale, ma al suo arrivo si è presentato senza la mascherina e si è concesso ai fan, tra foto e abbracci, senza mai indossarla.

A far scoppiare la polemica sono state le numerose foto comparse sui social network e che sono state pubblicate dal quotidiano il Messaggero. Scatti che mostrano l'atteggiamento non curante del rapper nei confronti delle regole disposte dal ministero della salute per ridurre i contagi dal Covid-19. Felpa grigia e pantaloni neri, con il cappuccio di ordinanza tirato sopra la testa. Sfera Ebbasta è arrivato in via Leone IV per aprire ufficialmente il suo nuovo Healty Color, un fast food di cibi salutari realizzato in collaborazione con il calciatore Andrea Petagna e lo stylist Marcelo Burlon. Ma al suo arrivo e nei minuti successivi all'ingresso nei locali romani il popolare trapper si concesso ai fan per foto e saluti di rito. Il tutto sempre senza il dispositivo di protezione imposto dal dpcm, soprattutto in caso di affollamento. Un atteggiamento che non è sfuggito e che lo ha fatto finire nel mirino delle critiche.

Nonostante la massiccia presenza di fan, giornalisti e fotografi Sfera Ebbasta ha scelto di non indossare la mascherina, scatenando inevitabilmente le polemiche sui social network. Ed è proprio su Instagram, infatti, che si è aperta la discussione sulla fantomatica mascherina dopo la pubblicazione della foto in cui Sfera e Burlon si mostrano insieme all'interno della vettura direzione Roma. "Roma ci siamo", ha scritto a descrizione del post lo stilista, scatenando la reazione dei fan: "Ma le mascherine proprio no eh? Ma sì tanto sono un optional di moda". Parole alle quali Burlon ha replicato con sarcasmo, come se il tampone escludesse l'uso del dispositivo facciale: "Siamo tutti tamponati".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti