Si aggravano le condizioni di salute del cardinale Martini

Ottantacinque anni, è stato arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002. Da quattro anni risiede a Gallarate (Varese)

Il cardinale Carlo Maria Martini, arcivescovo di Milano dal 1979 al 2002, da tempo è malato. Ora - come si apprende da un breve comunicato della Curia milanese - le sue condizioni di salute si sono particolarmente aggravate. Proprio per questo l'arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, invita "tutti i fedeli della Diocesi e a quanti l'hanno caro" a pregare per lui.

Nato a Torino nel 1927, Martini per 23 anni ha guidato una delle più grandi diocesi del mondo, quella ambrosiana. In seguito ha trascorso un lungo periodo in Terra Santa, rientrando poi in Italia nel 2008 per curare il morbo di Parkinson da cui è affetto. Da allora risiede all'Aloisianum di Gallarate (Varese). Gesuita, grande studioso di fama mondiale dei testi biblici, ha saputo incarnare un cattolicesimo che guardava al rinnovamento senza però tradire mai il pensiero ufficiale della Chiesa.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di marforio

marforio

Ven, 31/08/2012 - 06:03

Dio noon paga il sabato.Altro fautore del cattocomunismo.Confido in una giustizia celeste.

Ritratto di depil

depil

Ven, 31/08/2012 - 06:21

si dice che Satana è terribilmente agitato e contrariato per l'arrivo prossimo di questo essere immondo.

Ritratto di Situation

Situation

Ven, 31/08/2012 - 07:49

finalmente un'ottima notizia per cominciare bene la giornata!

didaskalos

Ven, 31/08/2012 - 09:44

Io invece prego per lui, e sono molto dispiaciuto per la sua malattia. Ho letto i suoi libri e sono splendidi, è stato un vero uomo di Dio. Chi ha commentato in modo vergognoso si ricordi che davanti alla malattia e alla morte di un uomo, chi non ha rispetto non è degno di essere chiamato persona umana, anche se fossimo di fronte alla morte di un criminale. Quando poi siamo di fronte a un uomo di così grande cuore come Martini, è inconcepibile leggere certi commenti.

Imbry

Ven, 31/08/2012 - 09:56

Amen! Come ogni cardinale morirà bello paffuto e sfamato a dovere, altro che carità, povertà e beneficenza!

prodomoitalia

Ven, 31/08/2012 - 10:23

didaskalos, Lei la pensi pure come vuole ma non creda di insinuare in noi alcun senso di colpa .Si ricordi però che abbiamo rischiato di avere un Papa rosso ! Per cui ...contento Lei ?????

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 31/08/2012 - 10:30

@didaskalos puo' darsi che sia di cattivo gusto commentare in modo vergognoso un uomo malato (anche se si dovrebbe magari fare uno sforzo per capire come mai qualcuno non ama il suddetto uomo). Ma dire che "chi non ha rispetto non è degno di essere chiamato persona umana" è anche peggio. Quindi chi non la pensa come lei "non è degno di essere chiamato persona umana". bene, quindi cosa facciamo, visto che non è una persona umana, gli diamo l'ergastolo? Oppure possiamo farlo fuori senza troppi problemi? Tanto non è umano...

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 31/08/2012 - 10:32

VADE RETRO SATANA, A QUESTI SACRILEGHI IMMONDI. DEGNI DEGLI ABISSI PIU' TENEBROSI DELL'INFERNO. SCRIVIAMOCI I LORO NOMI SUL TACCUINO E DENUNCIAMO LA LORO PRESENZA OGNI VOLTA CHE APPAIONO. ----------------------- Mi ero accorto della Sua assenza sul Corsera, dove depositava nobili suggerimenti a quanti esternavano patimenti terreni ! Questa notizia, già preceduta sempre sul Corsera di venerdì 3 Ottobre 2008, dal titolo Sento la morte come imminente -sono arrivato all'ultima sala d'aspetto-, riempie il mio animo di grande afflato spirituale, immaginandoLo come Abramo, nella Migrazione verso l'Eterno, meritevole EREDE DELLE COSE DIVINE.

Ritratto di rapax

rapax

Ven, 31/08/2012 - 10:57

Ludovicus, non mi sono simpatici i prelati, anzi, ma non avere anche minimamente un secondo di silenzio verso chi trapassa..nel più grande mistero è da miserrimi, è una cosa base, pensi che io la stessa "gioia" la provo quando muore un komunista..penso che il paese ci guadagni sempre..ma anche se è un komunista nel momento del trapasso è comunque un essere che ha vissuto, amato, odiato, pensato che si "spegne"..e un secondo di "silenzio" non lo si nega a nessuno..

Ritratto di xulxul

xulxul

Ven, 31/08/2012 - 11:05

Neanche davanti alla morte imminente di un uomo ormai si mostra rispetto. A leggere alcuni commenti si resta agghiacciati. Incamminati verso la stessa sorte, non ci si premura di mostrare un minimo di umanità. É il segno questo dell' imbarbarimento della nostra società, in balía dell'individualismo narcisista malato e dell'autoreferenzialitá più cieca. Neanche davanti al fallimento sanguinoso delle diaboliche salvezze umane, si ha l'umiltà di ascoltare un uomo che ha provato, pur con la sua debolezza, ad indicare un orizzonte di senso definitivo per questa fragile vita umana. Quello di Dio. Non c'é da stupirsi, davanti allo squallore e alla grettezza d'animo mostrata da alcuni commentatori, se la società sta incamminandosi su una pericolosa china orientata al nulla. L'uomo, trionfo delle sue false sicurezze, si illude di poter prevedere e dominare tutto. Ma nostra sorella morte ci ricorda che siamo piccoli e limitati. Martini ci ha ricordato l'unica risposta vera: Gesù. Colui che ha vinto la morte. Una sentita preghiera per lei, Eminenza. Non sempre ho condiviso il suo magistero. Ma questo non conta nulla. Ad Deum, frater. In Paradisum deducant te angeli.

Ritratto di bastardissimo70

bastardissimo70

Ven, 31/08/2012 - 11:06

Non ha di che preoccuparsi...avra' gia' il suo posticino in paradiso, naturalmente in prima fila e con tutte le piu' alte cariche del luogo... sara' sempre invitato ad ogni cerimonia... avra' sempre privilegi...ricchezza...insomma...esattamente come quando era in vita. Questo ovviamente se non ce la fara'...in caso contrario, prima fila...cerimonie...privilegi...ricchezza. Non ci vedo grossi cambiamenti.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 31/08/2012 - 11:22

De morientibus nihil nisi bonum. Il massimo rispetto per l'uomo agonizzante... Del prelato, malauguratamente, riesco solo a ricordare la reclamizzata celebrazione del matrimonio tra due brigatisti assassini. Non mi risulta che si sia prodigato altrettanto per officiare il matrimonio tra due onesti e anonimi lavoratori.

bobsg

Ven, 31/08/2012 - 12:25

Tenga duro, ormai ce ne sono pochi come Lei.

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 31/08/2012 - 12:31

Dario maggiulli, non si scordi di mettermi sulla lista nera ,ops cioe´ rossa.A voi i preti fanno solo comodo se sono amici vostri e dei mussul.

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 31/08/2012 - 12:32

didaskalos: SANTO SUBITO!!!!!! Dario Maggiulli: ma l'inferno non è di Dante? e se sì .. che centra Dio? Scommetto che molti pregano "Padre Nostro" e che padre sarebbe quello che per punire il figlioletto gli brucia un braccino....MEDITATE GENTE a cosa dite, che poi calunniare .....

Ritratto di marforio

marforio

Ven, 31/08/2012 - 12:35

Xsuxsul- Ho rispetto per tutti ,ma cio non significa che io mi dimentico quante persone a volte sono morte, solo perche di idee contrarie .Poi anche se , confido sempre in un Dio in cui io spero e credo che esiste.Ad ognuno il suo. Questo sicuramente dovra scontare qualcosa all inferno.

andrea24

Ven, 31/08/2012 - 12:36

Pur mantenendo le necessarie disposizioni d'animo nei confronti dello stato in cui versa,non è assolutamente vero che il Cardinale Martini non si sia mai discostato dal cosiddetto "pensiero ufficiale della Chiesa".Al contrario,il Cardinale Martini è divenuto una icona dei più svariati ambienti liberal-progressisti.

Ritratto di depil

depil

Ven, 31/08/2012 - 12:42

didaskalos davanti alle sofferenze ed alla morte di un uomo massimo rispetto. Ma nessun rispetto se si tratta di una canaglia immonda!

Ritratto di stenos

stenos

Ven, 31/08/2012 - 12:50

Una colonna portante della sinistra se ne sta andando. Pace all'anima sua...

Ritratto di Ludovicus

Ludovicus

Ven, 31/08/2012 - 13:06

@rapax condivido. Ma io volevo sottolineare che anche un discorso giusto diventa sbagliato se il tema è: "chi fa questo e questo non è una persona umana", perché è troppo facile capire quali sono le conseguenze che si possono ammettere se uno "non è umano". Come il vecchio discorso: "bisgna essere tolleranti con tutti, tranne che con gli intolleranti". Già, a parte poi che "gli intolleranti" finiscono sempre con l'essere "quelli che non la pensano come me", ma poi quindi con gli intolleranti cosa facciamo? camere a gas?

mandillu

Ven, 31/08/2012 - 13:48

Ho ormai raggiunto questa convinzione. Chi frequenta il sito del Giornale ha poco o nulla da spartire con i lettori tradizionali, quelli che acquistano il quotidiano in edicola. A mia statistica personale, cioè vedendo in edicola chi lo compra,questi non sanno nemmeno cosa è internet, vista l'età media e l'estrazione sociale. Sul sito ci sono a mio avviso persone di centro sinistra o sinistra che per vari motivi lo frequentano. Il mio per esempio è il morboso e perverso piacere di leggere alcuni commenti dei berluscones più aggueriti o dei complottisti di varia natura. E' come una droga, non ne posso fare a meno. e come la droga so che mi si ritorce contro. Come tutti i siti si paga con la pubblicità. e ogni volte che entro, che entrate, facciamo fare clic al contatore delle visite. Più visite, più pubblicità, più soldi al Giornale. Capita la perversione? Mi devo disintossicare.

ilfatto

Ven, 31/08/2012 - 13:51

non mi stupisco più di nulla, VOI rappresentati del partito dell'amore (un nome che suone sempre più come un'immensa presa per il c..) siete così rancorosi, violenti, carichi di odio che nemmeno la morte vi ferma, ne un minimo di vergogna o pudore vi tocca..mi dispiace solo che siete italiani come me, una vera disgrazia dovervi definire miei connazionali!! ps(da agnostico ho sempre rispettato quest'uomo di chiesa che ha sempre raffigurato per me la vera figura del cristiano, amorevole, comprensivo senza pregiudizi, pace all'anima sua!)

Nadia Vouch

Ven, 31/08/2012 - 14:05

Per #mandillu. Posso parlare per me e non per tutti. Io amo leggere la versione cartacea dei giornali. Mi collego qui perché amo anche scambiare le mie idee con quelle di chi ha ideee differenti dalle mie. Non scrivo ad altri giornali, perché sono affezionata da venti anni a questo, che trovo essere un luogo che dà voce a tutti. Persino quando, come in questo caso della dolorosa vicenda di Mons. Martini, non si risparmiano insulti e deliri a commento. Ognuno, ha la sua coscienza e nessuno può fino in fondo comprendere l'altrui sentire. Da parte mia posso solo esprimere il mio sentimento di dispiacere verso le attuali condizioni di un un uomo che, come chiunque di noi dovrebbe cercare di fare nella vita, ha rivestito in modo elevato ed intelligente un Suo ruolo.

Ritratto di falso96

falso96

Ven, 31/08/2012 - 14:18

mandillu: complimenti Lei ha capito TUTTO!!! Io NO! ma non importa.