Crisanti: "Siamo in precario equilibrio. Il saluto col gomito? L'Oms dice di tutto..."

Il docente ordinario di Microbiologia all’Università di Padova Andrea Crisanti giudica positivi i risultati dopo i primi giorni di scuola

Non è d’accordo con l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) il professore ordinario di Microbiologia all’Università di Padova Andrea Crisanti. L’Oms dice che non bisogna più salutarsi con il gomito e l’esperto sbotta: “Mi sembra una boutade, hanno detto tutto e il contrario di tutto, meno ci si tocca e meglio è, ormai lo hanno capito tutti”. Crisanti, in un’intervista concessa a La Stampa, una volta tanto non se la prende con il Governo. Il tema su cui il docente dà credito al premier Giuseppe Conte e ai suoi ministri è la scuola. “La riapertura tutto sommato ha funzionato”, afferma, anche se è presto per parlare di un successo. I primi giorni di ripresa delle lezioni in molte regioni italiane non sembrano presentare criticità particolari e il senso di responsabilità sta prevalendo, ma i conti si faranno più in là.

“Il vero risultato lo vedremo tra due o tre settimane”, continua Crisanti, quando si potrà fare un resoconto sull’efficacia delle misure di prevenzione previste dal ministero della Pubblica Istruzione. “Non dovremo spaventarci dei singoli casi che potranno essere rilevati fra qualche giorno – spiega l’esperto – il bilancio si farà alla fine”. Sull’idea di rendere meno severo il periodo di quarantena, passando da 14 a 7 o 10 giorni, con l’obbligo del tampone al termine dell’isolamento, non è visto di buon occhio dal professore di Microbiologia. “Potrebbe essere rischioso – ammonisce – ma con il test finale si potrebbe provare”.

Resta un nodo ancora da sciogliere la questione dei pochi tamponi effettuati in Italia rispetto ad altre nazioni d’Europa. Nel nostro Paese la media è di 95mila test al giorno, mentre nel Regno Unito se ne contano ben 350mila ogni 24 ore. Un divario notevole, che conferma la necessità di dare una sterzata alle verifiche, per evitare che la curva del contagio possa aumentare. Il Governo ha contattato il professore Crisanti per ottenere alcuni suggerimenti utili ad aumentare i tamponi giornalieri. Per il docente l’unica strada per controllare l’epidemia da Coronavirus e l’utilizzo massificato dei test anti Covid-19, come suggerisce anche l'Oms e come lo stesso esperto ha sempre previsto per il Veneto. I contagi stanno crescendo sempre di più con l’approssimarsi dell’autunno, anche se Francia e Spagna, in particolare, sono messe peggio dell’Italia perché hanno riaperto le scuole già da qualche tempo.

Crisanti a La Stampa definisce la nostra nazione “in precario equilibrio”, in attesa del calo delle temperature e l’aumento anche di altri tipi di infezioni virali. Ad ottobre c’è il rischio di una seconda ondata del Coronavirus, anche se nessuno si esprime a tal proposito. La speranza è che le norme comportamentali giuste possano evitare il peggio, permettendo di tenere sotto controllo la curva dei contagi nelle varie regioni italiane.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

titina

Mer, 16/09/2020 - 10:41

Fra 10/20 giorni assisteremo alle conseguenze dell'apertura delle scuole in finta sicurezza.

pinosala

Mer, 16/09/2020 - 11:14

Che senso ha fare centinaia di migliaia di tamponi al giorno a persone senza sintomi, con costi di vari milioni di euro AL GIORNO? Quanti malati "veri" si curerebbero con questi soldi, lasciando vivere la gente in modo normale?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 16/09/2020 - 11:48

@titina - abbiamo già visti i fenomeni nelle scuole, da noi sono già aperte. Sono bastati 3 giorni per valutare negativamente. E non è ancora finita, il bell odeve venire.

Jon

Mer, 16/09/2020 - 12:27

Positivi dopo due giorni..!! Fra 20 giorni saranno tutte chiuse le scuole..Basta un positivo per classe ed e' finita..!! Per questo non hanno ordinato i banchi e non ci sono insegnati..!!

sarascemo

Mer, 16/09/2020 - 13:50

Andiamo in giro con il camice monouso, oppure levitiamo sui sedili quando andiamo in metropolitana per evitare contatti con oggetti contaminati. Alle 18.00 Happy Hour per tutti con Capitan Spritz.

sarascemo

Mer, 16/09/2020 - 13:53

Con i soldi spesi per un sedile si poteva donare un tablet a tutti gli alunni d' Italia e poi a turno a giorni alternati o per materia in presenza. Resta tuttavia il problema dei minori affidati alla scuola dai genitori al lavoro, il vero problema sociale.

Jon

Mer, 16/09/2020 - 14:08

Devono usare TAMPONI CHE SEGNALANO la MAlattia Covid 19. Non la mancanza di sintomi!! Abbiamo 13 miliardi di virus, batteri e i tamponi, MAI CERTIFICATI, raccoglono di tutto. VANNO SEGNALATI SOLO I MALATI!! Non quelli che stanno BENE..!! Statistiche FARLOCCHE!! Anche negli Usa si e' cambiato sistema e sono spariti i contagi..!!

ruggerobarretti

Mer, 16/09/2020 - 14:31

Jon: giustissime considerazioni.

IronHandIronHead

Mer, 16/09/2020 - 14:34

Questi esperti di qualcosa di nuovo. Contraddizione in termini. In Francia ad Aprile c’erano 4668 positivi e 974 decessi. Oggi di fronte a 8512 ce ne sono 33. Se ci preoccupassimo solo di chi si ammala e facessimo il tampone solo a chi entra in ospedale, per capire se possibile infetto o meno, sarebbe molto meglio. E’ di fatto acclarato che il virus è “scappato” alla Cina, che la Cina ha mentito e continua a mentire, che l’OMS è una associazione di burocrati incompetenti, che la Svezia non ha avuto l’ecatombe del Belgio e non ha fatto Lockdown, che il Lockdown non serve a nulla e soprattutto che molti governi tra cui il nostro e quello britannico stanno usando la positività al COVID 19 come arma di controllo. Libertà!

ortensia

Mer, 16/09/2020 - 15:20

Trovo orribile questa forma di saluto anche perche' in dialetto bolognese" dar ad gomet",dare di gomito significa vomitare. Una mia cugina scrisse in un tema: " sono andata in macchina con mio zio e ho dato di gomito".Si prese un bel 4 dalla maestra anche se la povera cuginetta voleva solo dire che aveva vomitato.

unosolo

Mer, 16/09/2020 - 15:57

prima avete fatto fare uno spot al PCM che spiegava bene di starnutire sul gomito e non con la mano davanti la bocca , poi non dare la mano ma scontrarsi con il gomito ? insomma starnutisci e poi lo passi a chi saluti e ti pulisci il gomito ? oppure chiarirsi la voce con la mano davanti la bocca e poi sfogliare i fogli che hai in mano e toccare microfono e piano dei banchi ? siamo più coscenti noi che chi dovrebbe insegnare rispetto dell'igiene per evire contagi e farsi contagiare ,,

ruggerobarretti

Gio, 17/09/2020 - 14:21

Iron 14:34-16/9/2020: complimenti per la disamina. Approvo!!!!