Cronache

Sigaretta elettronica si rompe, liquido in gola: polmoni perforati

L'uomo di 33 anni aveva scelto le sigarette elettroniche per smettere di fumare. Ma ha rischiato di morire

Sigaretta elettronica si rompe, liquido in gola: polmoni perforati

Voleva smettere di fumare. E invece ha rischiato di morire, ma non di tumore. Richard Courtney, 33 anni di Horley (Inghilterra) è stato ricoverato d'urgenza con un buco nel polmone destro perché il liquido della sua sigaretta elettronica gli è finito il gola.

A riportare l'atroce storia è il Mirror, che spiega come l'uomo aveva speso ben 100 sterline per comprare quella sigaretta che molti considerano un toccasana per smettere di fumare. E invece ha rischiato di portarlo alla morte: "Sono passato alla sigaretta elettronica per cercare di smettere di fumare - ha affermato - dopo 16 anni di dipendenza dalla nicotina, ma non avrei mai immaginato che mi avrebbe mandato all'ospedale".

Courtney stava tornando a casa a piedi e fumava la sua sigaretta elettronica. Ad un certo punto ha sentito il liquido della sigaretta colargli in gola: Mi sono sentito come se avessi un nodo alla spalla - ha spiegato - e la mattina seguente ho sentito un dolore forte al petto. Non riuscivo a respirare correttamente, così sono andato in ospedale e una delle infermiere ha collegato la sigaretta elettronica a un tubicino dell'ossigeno, mostrandomi che c'era del liquido che gocciolava fuori".

I medici sono riusciti a salvarlo. Ma c'è mancato poco: i suoi polmoni erano attivi solo al 25%. Dopo 5 giorni di osservazione in ospedale, ha avuto un'ennesima ricaduta. "Voglio smettere di fumare - ha detto l'uomo - ma al momento sono tornato a rollare sigarette. Sono dipendente dal fumo, e anche dopo quello che mi è successo non riesco a smettere".

Commenti