Il Cav torna allo stadio. "Il centrodestra è maggioranza"

Ritorno allo stadio per Silvio Berlusconi, che dopo il ricovero al San Raffaele ha fatto la sua prima uscita pubblica per assistere alla partita del suo Monza

Silvio Berlusconi torna allo stadio. "Il centrodestra è maggioranza"

Dopo il ricovero, Silvio Berlusconi è tornato a mostrarsi in pubblico. Il Cavaliere si è presentato allo stadio per assistere alla partita tra il Monza e la Spal, big match della giornata di serie B. All'UPower Stadium, il patron della squadra ha fatto il suo ingresso pochi minuti prima del fischio d'inizio insieme alla deputata Marta Fascina e al senatore di Fi e amministratore della società bianco-rossa Adriano Galliani. Con loro in tribuna anche Paolo Berlusconi in un pomeriggio soleggiato ma con temperature abbastanza rigide. "Il calcio è sempre stata la mia passione. Con 29 trofei vinti mi onoro di essere il Presidente più vincente della storia", ha scritto Berlusconi su Facebook.

Interpellato dai giornalisti sulla situazione del centrodestra, Silvio Berlusconi ha commentato, in riferimento a Matteo Salvini e Giorgia Meloni: "Non posso dire di essere arrabbiato con loro, ho parlato con loro anche recentemente, dobbiamo essere consapevoli della nostra superiorità numerica nei confronti della sinistra, non disperdiamo questo valore". E sfruttando una metafora calcistica, il presidente ha spiegato: "Dobbiamo anche metterci in campo con delle volontà aggressive nei confronti delle squadre avversarie per puntare sempre a un risultato positivo".

Per il Cavaliere questa è stata la prima vera uscita pubblica dopo il ricovero di fine gennaio, quando trascorse circa una settimana all'ospedale San Raffaele di Milano a cavallo dell'elezione del presidente della Repubblica. Durante quei giorni, suo fratello Paolo Berlusconi andò spesso a trovarlo in ospedale e tra i due, come dichiarato dall'editore, ci sono spesso stati discorsi inerenti la squadra del Monza, alla quale Silvio Berlusconi è particolarmente legato. "Sarò presente anche sabato prossimo per la gara contro il Pisa. Abbiamo davanti un calendario difficile, dovremo giocare le prossime gare con chi ci sta davanti. Dopo queste partite sapremo se il Monza potrà fare il grande salto. Quella di oggi è stata una gara positiva", ha detto il Cavaliere al termine dell gara.

Il patron della formazione brianzola non andava allo stadio di Monza dalla partita contro il Lecco del primo febbraio 2020, vinta per 4-0 dai padroni di casa biancorossi. Da quel momento, complice anche la pandemia, Silvio Berlusconi non ha più avuto occasione di partecipare alle partite del Monza. La presenza di Silvio Berlusconi allo stadio ha portato bene al Monza, che anche stavolta ha sconfitto la squadra avversaria per 4 a 0. La prestazione dei biancorossi è stata convincente al di là del risultato rotondo conquistando sul campo un'importante vittoria in chiave classifica. "Troppo spesso il portiere dava la palla a un difensore, il difensore la passava al mediano e poi la ridava al difensore. Così si perdeva molto tempo giocando in casa nella propria metà campo.... Invece bisogna giocare per fare goal, nella metà campo avversaria", ha bacchettato il presidente.

Al di là della breve parentesi calcistica, da sempre passione del Cavaliere, Silvio Berlusconi sta lavorando alla ricostruzione del centrodestra, basato sui valori che nel 1994 lo spinsero alla discesa in campo con Forza Italia: "Il centrodestra che io ho fondato nel 1994 è un'alleanza scritta non da un notaio, ma nel cuore degli italiani. Dobbiamo rilanciarla e per farlo c'è un solo modo: consolidare Forza Italia e creare un centro moderato che possa aggregare e allargare i suoi confini".

Commenti