Cronache

Il senatore dei Verdi e Dibba al convegno di Hamas. Ma la sinistra tace

Il renziano Scalfarotto solleva il caso: "Tito Magni sarà ospite alla conferenza organizzata da referenti di Hamas in Europa. Verdi e Sinistra Italiana intervengano"

Il senatore dei Verdi e Dibba al convegno di Hamas. Ma la sinistra tace

Un convegno filopalestinese dal titolo emblematico: "Gerusalemme è nostra". Quello che si terrà domani ad Assago (Milano) è un incontro destinato a far discutere. Non solo per i contenuti. Al controverso meeting è infatti atteso come ospite un senatore della Repubblica eletto nelle liste di Verdi e Sinistra Italiana. Si tratta di Tito Magni. Il nome e il volto dell'esponente politico compaiono nella locandina che pubblicizza la conferenza, svelando anche l'identità di un altro ospite noto ai più: l'ex grillino Alessandro Di Battista.

La denuncia di Scalfarotto

A denunciare la circostanza, che nel caso del senatore crea questioni di opportunità, è stato l'esponente di Italia Viva, Ivan Scalfarotto. "Domani ad Assago si terrà una conferenza organizzata da referenti di Hamas in Europa: il titolo della conferenza è 'Gerusalemme è nostra'. Purtroppo è prevista la partecipazione non solo di Alessandro Di Battista, che in passato ha già avuto modo di dichiarare che i terroristi 'vanno elevati a interlocutori', ma anche di Tino Magni, senatore in carica eletto nelle liste di Bonelli e Fratoianni, alleate del Partito Democratico", ha avvertito in una nota il politico del partito renziano.

"Sinistra Italiana e Verdi intervengano"

"Che un Senatore della Repubblica partecipi a un evento organizzato da simpatizzanti di un’organizzazione terroristica, antisemita e che nega il diritto di Israele di esistere è una circostanza veramente molto grave. Auspico che Sinistra Italiana e Verdi intervengano rapidamente per evitare che un parlamentare della Repubblica si presti a legittimare con la sua presenza un evento di questo genere", ha proseguito Scalfarotto, incalzando il partito d'opposizione (che al momento non ha commentato la circostanza).

Convegno filopalestinese a Milano, chi lo organizza

Il convegno in programma ad Assago, secondo quanto si apprende, è organizzato dalla Conferenza dei Palestinesi in Europa, dagli Europei per al-Quds, dall'Associazione dei Palestinesi in Italia-Api. Tra i promotori ci sarebbe anche Muhammad Hannoun, architetto palestinese ritenuto da alcuni vicino ad Hamas e già al centro di inchieste per attività sospette di raccolta fondi in favore della causa palestinese. L'uomo, peraltro, vanta contatti con alcuni esponenti politici della sinistra italiana e in passato avevano fatto discutere le notizie di suoi incontri con Laura Boldrini e Nicola Fratoianni.

Le reazioni

Ora quella presenza politica al convegno milanese rischia di creare nuovi imbarazzi a sinistra. "Trovo sconcertante che in Italia possano essere ospitate conferenze dietro cui si celano terroristi è ancora più sconcertante che vi partecipino membri delle istituzioni repubblicane", ha commentato intanto il console onorario di Israele per la Toscana, l'Emilia Romagna e la Lombardia, Marco Carrai, secondo cui la conferenza è organizzata da realtà vicine ad Hamas.

Commenti