Sinistra sotto un Trump

Il trionfo del magnate fa impazzire vip, buonisti e benpensanti. E getta nel panico Renzi: dopo Brexit e Usa, tocca al referendum

Donald Trump ha vinto, stravinto su Hillary Clinton. È lui il nuovo presidente degli Stati Uniti d'America. Il mondo non si è fermato né è crollato, anzi le Borse hanno alla fine brindato al nuovo venuto. Nessun disastro quindi, come nel dopo Brexit, come sarà il 5 dicembre in Italia se dovessero vincere i «no» al referendum costituzionale, come sempre accade quando il popolo ha la possibilità di esprimersi liberamente. Il successo di Trump ha smascherato i terroristi politici e mediatici che avevano previsto scenari apocalittici.

E pure gli imbroglioni, i faziosi, le star di Hollywood che dal chiuso delle loro ville dorate e blindate pensano di sapere come gira il mondo. Trump ha distrutto, spero per sempre, il politicamente corretto, cancro della modernità, ha seppellito i complessi di colpa per non essere chic e buonisti come ci vorrebbe la sinistra. Ha vinto perché è un unicum, come lo è stato da noi Silvio Berlusconi vent'anni e passa fa, perché ha dato dignità ai cittadini che hanno paura degli immigrati invece di bollarli come razzisti, perché ha detto che un Paese è tale in quanto ha confini inviolabili e leggi da rispettare, perché dice che abbasserà le tasse, che frenerà l'invasione oltre che di uomini anche di merci per favorire le imprese americane. Ha vinto perché non è un politico (prima volta nella storia dell'America), perché Obama è stato uno dei peggiori presidenti e perché la Clinton era, ed è, esattamente il contrario di tutto questo.

Ci voleva tanto a capirlo e prevederlo? Non credo, eppure è andata così. A rileggere i giornali e a rivedere i telegiornali e i programmi Rai delle ultime settimane non so se c'è da ridere o piangere, ma certo c'è da vergognarsi ad appartenere a una categoria con un tasso così alto di stupidi tromboni che confondono i salotti di New York per l'America: Hillary la santa vincente, Donald il maniaco impresentabile. E tutti, da Papa Bergoglio al duo Renzi-Boschi fino ai grandi capi dell'Europa fallita e snaturata a suonare la grancassa. Salvo poi prendere atto che le donne, gli immigrati, gli operai e i cattolici americani hanno scelto di stare con il «Dio, patria e famiglia» di Trump invece che con la melassa clintoniana.

Al povero Renzi non ne va più bene una. Dopo quelle pacche sulla spalla con Obama alla Casa Bianca, dopo quel suo tifare sguaiato per la Clinton nella recente visita a Washington, pensava di essersi assicurato un futuro da statista. È finito sotto un Trump: cornuto e, dal 5 dicembre, pure mazziato dagli italiani nell'urna. Lui cadrà, il mondo no. Proprio come per la Clinton ieri.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Gianca59

Gio, 10/11/2016 - 15:24

Perché dovrebbe essere nel panico ? Favorita la Clinton, ha vinto Trump. Favorito il No, vincerà il Si ....

Ritratto di Henry.Kissinger

Henry.Kissinger

Gio, 10/11/2016 - 15:28

Sallusti le sfugge un piccolo particolare, in realtà i sondaggi ci avevano azzeccato perché la Clinton ha preso circa 200 mila voti in più di Trump. Poi per il sistema dei "Grandi Elettori" ha vinto Trump perché ha avuto più stati dalla sua parte, una sorta di maggioritario come quello che nel 1996 ha fatto vincere Prodi anche se la Cdl aveva più voti.

Rossana Rossi

Gio, 10/11/2016 - 15:33

Articolo perfetto. Un detto recita 'non c'è il due senza il tre...' prima la brexit, poi Trump e (speriamo) il 4 dicembre.....il pifferaio abusivo e i suoi lecchini costretti a fare le valige.....che sia il regalo di Natale per gli italiani che ancora ragionano?.......

Ritratto di Risorgere

Risorgere

Gio, 10/11/2016 - 15:35

Aggiungerei una piccola ma verosimile dietrologia. Ritengo altamente probabile (anche se non ve ne saranno mai le prove) che il successo di Trump sia stato talmente travolgente da aver superato chissà quali brogli a favore della Clinton, da parte del più potente establishment del mondo, che del popolo se ne infischia.

nopolcorrect

Gio, 10/11/2016 - 15:48

"pensano di sapere come gira il mondo." No, caro Direttore, Lei è ottimista: loro pensano che la terra sia piatta al centro dell'universo e che il sole le giri intorno. E il peggio è che loro si considerano pure grandi astronomi, l'élite culturale e intellettuale...meritano solo una serie multipla e convergente di pernacchie.

Ritratto di Gius1

Gius1

Gio, 10/11/2016 - 15:49

Sallusti, come sempre sei perfetto. non sai come godo nel vederli rosicchiare. anche l' imperatore napolitano sta schiattando di rabbia e se potesse scenderebbe pure lui in piazza

Ritratto di Séarlas

Séarlas

Gio, 10/11/2016 - 15:50

...per caritá sig. direttore, non scrivete più che vincera il "no" , sappiamo come i sinistri siano abili a "muovere" le schede elettorali, ho un brutto prrsentimento riguardo il 4/12, per pietá, non lo scrivete più.

Ritratto di Il corvo

Il corvo

Gio, 10/11/2016 - 15:52

Il ragionamento di Sallusti sarebbe perfetto soltanto se Trump avesse avuto più voti della Clinton, ma è avvenuto il contrario e Trump ha vinto in base alla legge elettorale vigente in USA che non tiene conto della volontà della totalità degli elettori, ma di un calcolo basato sulla vittoria ottenuta in ogni singolo Stato. Comunque a ma interessa poco chi ha vinto, in entrambi i casi a perdere sono soltanto i poveri. Come in Italia col referendum comunque vada i ladri resteranno ladri e i poveri resteranno poveri.

Efesto

Gio, 10/11/2016 - 15:52

Non sono d'accordo con l'articolo. il political correct corre più con il NO che con il SI. Gli Italiani vogliono certezze per il domani ed al momento l'unico in grado di muoversi è Renzi. La destra è vuota ed in continua lite, Grillo rappresenta idee da vuoto pneumatico, idem per l'estrema sinistra. Mantenere l'attuale configurazione politica sarebbe come prolungare una agonia legislativa che dura da 50 anni. Melgio un SI, scalcinato quanto si voglia. La polis greca quando la confusione era tanta, eleggeva il tiranno.

ESILIATO

Gio, 10/11/2016 - 15:55

Il sistema dei "grandi elettori" e' la migliore protezione contro le truffe elettorali. Adottatelo anche voi in Italia .....ne avete bisogno......

Dordolio

Gio, 10/11/2016 - 16:10

E' vero come parecchi scrivono che effettivamente la Clinton ha avuto più voti di Trump. Ma è parimenti vero che i vari candidati si sono mossi conseguentemente a QUEL sistema elettorale. Diversissimo dal nostro. E dove - da sempre - tantissima gente non va ad esempio a votare (bisogna registrarsi.... si può cambiare il voto in certi Stati anche più volte.... si può votare con largo anticipo ecc....). Se si fosse votato con un semplice sistema numerico (e con tante altre diversità conseguenti al sistema stesso rispetto a quanto si usa negli States) nulla ci vieta di pensare che Trump avrebbe potuto vincere ugualmente.

Renee59

Gio, 10/11/2016 - 16:17

Il problema dell'umanità, é che questi si chiamano "Democratici" ma in realtà sono esattamente il contrario. Sono gente senza fede, arroganti, presuntuosi e chi ne ha più ne metta. Sono un pericolo per tutta l'umanita, altro che dalla parte degli operai.

VittorioMar

Gio, 10/11/2016 - 16:21

....DIRETTORE,sei forte!!....come tanti altri ha aspettato il verdetto prima di "ESULTARE", e a ragione ora può permettersi di "SPERNACCHIARE" più di qualcuno degli "ILLUMINATI" e " POSSESSORI DELLA VERITA' RIVELATA"!!... continui a farli "RIDERE ISTERICAMENTE" ormai non sanno più come e dove arrampicarsi...! CHE SODDISFAZIONE!!!!!!

INGVDI

Gio, 10/11/2016 - 16:30

Cari politici, giornalisti ed elettori di sinistra, tanta cultura poco cervello, vi siete meritato tutto questo esilarante sberleffo di Sallusti. Spero sia l'inizio di una disintossicazione collettiva che ci liberi del vostro pensiero unico e politicamente corretto.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Gio, 10/11/2016 - 16:35

Ma come al solito questa sinistra mostrerà presto la sua double face (di tolla), si rialzerà e salirà su Trump.

Ritratto di MLF

MLF

Gio, 10/11/2016 - 16:36

Grande Sallusti, semplicemente GRANDE!!! Non avrebbe potuto dirla meglio! E con l'elezione di Trump si e' chiuso, nel libro della storia del mondo, il capitolo orrido "9/11" e si e' aperto quello della ribalta "11/9".

Ritratto di Gius1

Gius1

Gio, 10/11/2016 - 16:51

efesro@ renzi ti da certezze ? lo so. sono cwrtezze di tasse aumentate' di continuo ingresso di immigrati clndestini' di sottomissione in confronto l' europa , e di amicizie sue nei vari poteri decisionali. se lei e' felice di cio' voti si . io voto NO NO NO NO NO NO NO NO NO NO NO

mariolino50

Gio, 10/11/2016 - 17:06

Risorgere Veramente voti reali ne ha presi di più la Hillary, ma con il sistema dei grandi elettori, un quasi porcellum, spesso vince chi ne ha presi di meno, come Bush figlio contro Gore, e rifecero pure la conta.

èsemplice

Gio, 10/11/2016 - 17:08

Concordo con Efesto: l'abuso di minchiate per mezzo stampa, il politically correct, sta con il No. La concretezza di un piccolissimo passo avanti verso la governabilità deriva dal Si. Per me gli italaiani sono più concreti di quel che i giornali e la solita sinistra salottiera si illudono.

Ritratto di nestore55

nestore55

Gio, 10/11/2016 - 17:14

Gianca59 Gio, 10/11/2016 - 15:24....Tanto sognare non costa nulla...Avete sognato da sempre di essere i migliori....I risultati dicono che dove ci siete voi scappano anche i ratti...si vergogni e stia zitto, per cortesia!E.A.

ilbarzo

Gio, 10/11/2016 - 17:54

@Gianca59,credo proprio che non ci azzeccherai.

ilbarzo

Gio, 10/11/2016 - 17:57

Condivido ed approvo in ogni sua parte l'articolo su questo giornale del Direttore Sallusti.Grazie infinite.

Valvo Vittorio

Gio, 10/11/2016 - 18:36

Qui si vuol mettere in risalto il sistema elettorale americano che ha favorito Trump! Se così fosse, si peccherebbe d'ingenuità i contendenti, perché prima dell' agone elettorale hanno agito solo affidandosi alla sorte! Cosa non vera come ampiamente è stato dimostrato dai fatti. L'inganno esiste solo nella legge di modifica della costituzione italiana che porterebbe alla dittatura della sinistra (o sedicente tale)! Pertanto occorre meditare sulle prossime elezioni confermative volute dal popolo nella stragrande maggioranza non di sinistra. Qui si sta facendo il gioco delle tre carte fra destra, sinistra e gruppo di Bersani!

diwa130

Gio, 10/11/2016 - 18:58

Non gioisca troppo delle vittorie altrui. Arrivera' il conto salato molto presto. Quando 20 milioni di americani si ritroveranno senza assistenza sanitaria e gli altri avranno dei non ben precisati sconti fiscali per pagare l'assicurazione medica. E speriamo che ci siano crisi internazionali, questo buffone a differenza di quello nostrano da lei tanto amato, ha le mani su un arsenale nucleare. C'e' poco da stare allegri , ma lei se frega altamente , ha avuto la sua piccola "vittoria" contro i "sinistri" ed e' contento cosi'.

Bellator

Gio, 10/11/2016 - 19:01

Il nuovo Granduca di Toscana,lo..renzi il Magnifico,è da un pò di tempo che è diventato un magnifico " porta iella",chi tocca MUORE!!,nessuno si salva !!,con una manata ne ha affossati due, la CLINTON ed OBAMA, oltre a quelli che in Italia, tra non molto ce li toglieremo dalla p...le,lui compreso !!!.

nunavut

Gio, 10/11/2016 - 22:34

@Henry Kissinger quando giochi una partita accetti le regole e DEVI accettare il risultato.Adesso tirate in ballo certe pecche,secondo voi del sistema,perché non le avete evidenziate prima? glielo dico io perché non site capaci di accettare la sconfitta dopo tutte le vostre previsioni di vincita molto ma molto facile avendo tutto il SISTEMA a vostro favore ,vi scoccia che il popolo vi abbia sconfitto.

Silvio B Parodi

Gio, 10/11/2016 - 23:23

Henry Kissinger .. non girare la frittata, I sondaggi dicevano che la Clinton sarebbe diventata Presidente con largo margine addirittura qualche solone scriveva che era avanti di 12 punti anzi ti dico di piu' lei la Clinton era stata invitata alla casa bianca da Michelle per discutere la posizione dei mobili. CAPITO MI HAI?? invece i grandi elettori l'hanno fatta schiattare, 309 a 217 era si il 12% ma a favore di Trump.

geronimo1

Gio, 10/11/2016 - 23:28

Articolo interessante Sallusti. La vergogna citata nell' appartenere alla CASTA (perché di quella si tratta) dei giornalisti e' assolutamente giustificata. Conosco ragazzi perfettamente idioti ed incapaci, figli ovviamente di radical chic altrettanto inetti, che vogliono fare, si iscrivono alla scuola di giornalismo.... Cosi' come quelli che capiscono leggermente (ma solo un poco..) di piu' vogliono fare i magistrati... Pertanto non piu' un mondo di giovani aspiranti veline e calciatori, ma magistrati e giornalisti.... !! Piu' seri??? Ma figuriamoci, forse erano meglio i calciatori e le veline...!!!!!Si vede che i ragazzi hanno analizzato i tempi e si sono fatti furbi.... Pero' basta pensare ai pochi che vi riusciranno ed alle moltitudini di disoccupati che costituiranno la società per capire come vi sara' i lavori veri...!!! Serviranno tanti africani, mi sa..!!!! I furbi a fare gli opinionisti alla Barbara Palombelli...che forza!!!!!!

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Ven, 11/11/2016 - 01:12

Temo purtroppo che in Italia vncerà il si perchè in troppi lo voteranno con la motivazione "almeno cambia qualcosa" . Sallusti , Lei ha il doveree di spiegare ai molti indecisi che con il si ,molto cambierà ma in PEGGIO e di parecchio. Quindi andare a votare NO è il vero cambiamento rispetto ad un SI che vorrebbe dire andare avanti con le politiche di Monti, Letta e Frottolo

giac2

Ven, 11/11/2016 - 04:14

Lei, come sempre, sig. Sallusti è troppo signore con i tromboni di SX

Popi46

Ven, 11/11/2016 - 07:10

@Henry.Kissenger ed il corvo- si',si, consolatevi con l'aglietto....

Mannik

Ven, 11/11/2016 - 08:21

Premetto che il sistema elettorale americano è quello che è e quindi i risultati che produce sono da rispettare, ma come spesso il direttore non la racconta giusta. Dove avrebbe stravinto Trump Sallusti? Ci sono 538 grandi elettori, per Trump hanno votato in 290, per Clinton 232. Differenza 58 (sono il 7,8& in più)!!! Ma la Clinton ha preso ca. 230.000 voti in PIÙ di Trump! Mi dica lei dove vede questa grande vittoria...

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 11/11/2016 - 09:05

Egregio Direttore, mi piacerebbe sapere, dal suo articolo non si evince, quale nesso ci sia tra le elezioni americane e il referendum in Italia sulle riforme costituzionali e perché Renzi dovrebbe essere nel panico. Stia sul pezzo. Dica i motivi del suo no legittimo, non si attacchi a Trump. Se è onesto dovrebbe scrivere che 'amico-Busch del suo amico- Berlusconi, non ha votato per Trump. Un motivo serio ci sarà. O fa parte anche lui ora dell'élite sinistrorsa? La restaurazione non ha mai pagato per il popolo, come i no preconcetti, che lei persegue. Questi non faranno avanzare il paese. Potranno solo dare potere per il potere a chi vuole tenerci nella palude. Renzi non è nel panico, al limite è preoccupato giustamente per le sorti del suo paese, che è anche il suo e di Berlusconi e dovrebbe esserlo anche di Salvini

antipifferaio

Ven, 11/11/2016 - 09:45

E ora il PD si attacca al TRUMP...

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 11/11/2016 - 10:10

Non pensavo di essere ripiombata nell'oscuro ventennio. Voi siete peggio. Censuraste chi non la pensa come voi. Bei liberali. Voi siete fascisti anzi peggio perchè nemmeno avete il coraggio di dichiararlo. Vergognatevi. Avevano ragione i miei amici non volevo crederci .Ora ho sbattuto la faccia. Poveri voi. e E poveri i vostri lettori anche se mi dicono che sono sempre meno per fortuna della stampa libera

Emilia65

Ven, 11/11/2016 - 10:57

Ahahaha che bello. Il gruppetto Obama-Merkel-Hollande-Bergoglio-Renzi pensava di sostituire Obama con la Clinton ed andare avanti indisturbato, e invece ha vinto il popolo perbene che lavora (che per loro è grezzo e incolto, e continuano a definirlo così), e hanno perso la pedina più importante. Avanti così, nel nome del popolo che lavora e si fa il mazzo tutti i giorni.

Ritratto di Mike0

Mike0

Ven, 11/11/2016 - 13:14

Sono d'accordo con ESILIATO sul sistema grandi elettori che salverebbero l'Italia da scelte sociali di regioni parassite economicamente e anche queste per adeguarsi a ciò che verrebbe votato forse si riscatterebbero. Invece così ci si impaluda sempre di più in una melma che ci trascina verso il basso, rovinando l'economia delle regioni traino, svendendo marchi e fabbriche in favore di una paventata assistenza sociale di stato che porterà al fallimento della nazione e a scontri (assistenza ai centri sociali, clandestini, falsi invalidi, magari pure stipendio di cittadinanza). Tutto questo ovviamente mentre il debito pubblico aumenta senza controllo, altro che spred (provocato in maniera provata artificialmente dalle sinistre!)

goliotok

Ven, 11/11/2016 - 13:25

Il nostro Paperino, accompagnato dalla moglie Paperina, ritornato tronfio (m'immagino le prossime gag di Crozza-Fonzie da scompisciarsi dalle risate) per le lodi ricevute nella sua recente visita alla Casa Bianca da un Obama decotto tifoso da una Khillary cera di se stessa che l'ha presa in quel posto... E' raro trovare un filotto così devastante per due tromboni e una mezza calzetta. Indovinate chi è quest'ultima