Sport: Inter contro la squadra di David Beckham di Miami

L'Inter è pronta a dare battaglia legale, anzi ha già iniziato. Il prossimo quattro di maggio l'ufficio brevetti statunitensi dovrà esprimersi e dire se l'Inter Miami di David Beckham potrà avere questo nome o cambiarlo

È guerra iniziata nel mondo dello sport tra l'Inter di Milano e il Club Internacional de Futbol Miami di cui è co-proprietario David Beckham. Il team dell'ex calciatore esordirà tra un anno nella lega calcistica statunitense MLB. In un tweet la stessa società milanese ha ironizzato sul fatto che la squadra americana stia utilizzando il suo stesso nome quando viene nell'abbreviazione: Inter Miami.

La squadra di Miami aveva presentato il suo nome all'ufficio brevetti nel 2014 quando il progetto che vedeva coinvolto David Beckham stava partendo. La premessa dell'ex calciatore e la sua missione attraverso questa squadra era proprio quella di riuscire a portare il calcio negli Stati Uniti. Dal canto suo la società di Beckham sostiene che "Inter" sia un termine talmente generico che non vogliono sentire ragione: non cambieranno il nome. E quindi da Milano la richiesta all'ufficio brevetti statunitense di esprimersi in merito alla vicenda. La data fissata è il prossimo 4 aprile, quando l'Ufficio brevetti degli Stati Uniti d'America deciderà se l'Inter Miami potrà continuare ad utilizzare o meno questo nome. Dal conto loro Beckham è rappresentato direttamente dalla Major League Soccer, riferisce Il Post, che si è prodigata a portare come prova della generalità del nome altre squadre come: Inter Turku, in Finlandia, e Inter Zapresic in Croazia.

Commenti

cgf

Mer, 03/04/2019 - 20:05

ora una squadra americana non può usare un nome contenuto nella lingua propria perché un'italiana... ma per favore, cercate di essere DAVVERO internazionali non solo con le figuracce.