"Le Ffp2 per bambini? Non c'è certificazione". Smascherata la truffa delle mascherine

L'inchiesta di Moreno Morello ha portato alla scoperta della commercializzazione illecita di mascherine Ffp2 vendute come certificate per i bambini quando in realtà non lo erano. E ora sono scattati i sequestri in tutta Italia

"Le Ffp2 per bambini? Non c'è certificazione". Smascherata la truffa delle mascherine

Oltre 70mila mascherine Ffp2 per bambini sono già state sequestrate a Prato e il colosso dell'e-commerce Amazon ha già sospeso la vendita degli stock sul web. L'inchiesta di Striscia la Notizia sulle mascherine per bambini, modello Ffp2, comincia a dare i suoi frutti a poche ore dalla messa in onda del servizio su Canale 5.

L'inchiesta condotta da Moreno Morello, inviato di Striscia la Notizia che da tempo si occupa dei dispositivi di protezione senza certificazione, ha portato alla luce la mancanza di certificazioni delle mascherine Ffp2 attestate per i bambini. I dispositivi venivano venduti in negozi, farmacie ma soprattutto online, come conformi alle normative relative alle Ffp2, ma in realtà non possedevano alcuna autorizzazione per essere commercializzate come tali.

La conferma su quanto scoperto dall'inviato di Striscia è arrivata dal direttore generale dell'Ente italiano di normazione UNI. Ruggero Lensi, raggiunto da Moreno Morello, ha spiegato: "Le maschere filtranti Ffp2 sono state immesse nel mercato dell'Unione Europea come dispositivi di protezione delle vie respiratorie per i lavoratori.​ Quindi non esistono Ffp2 certificate per bambini. I minori non sono stati considerati nella norma perché non sono lavoratori e alcuni parametri sono adatti solo agli adulti. Esistono Ffp2 di taglia piccola, ma non possono essere considerate valide per i bambini". Le mascherine Ffp2 sono dunque ad esclusivo utilizzo degli adulti e in particolare dei lavoratori, quindi non utilizzabili dai soggetti minori.

Parole che hanno trovato conferma nelle risposte che gli organi competenti in materia di certificazione hanno rilasciato a Striscia la Notizia. Nessuna certificazione - riconoscibile grazie ai codici CE presenti sulle confezioni di vendita – "è mai stata rilasciata come FFP2 specifiche per bambini", viene confermato dall'inviato di Striscia nel servizio dedicato all'inchiesta. I codici di certificazioni rinvenuti sui dispositivi sequestrati, e segnalati da Morello, erano stati rilasciati da un'autorità polacca e senza averne l'autorità. Grazie alle segnalazioni fatte dall'inviato del tg di Antonio Ricci, controlli a tappeto sono scattati in tutta Italia e in Toscana, nel comune di Prato, i carabinieri hanno già sequestrato oltre 70mila mascherine per bambini modello Ffp2. Anche sul web sono scattati i ritiri degli stock in vendita e il colosso dell'e-commerce Amazon ha fatto sapere a Morello di aver rimosso in misura precauzionale tutti i prodotti oggetto dell'inchiesta.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti