Sul foglietto della Messa spot a Lutero e ius soli

Sorpresa sul foglietto della messa pubblicato dalla Paoline: un elogio a Martin Lutero e la sua apertura allo straniero

Sul foglietto della Messa spot a Lutero e ius soli

Nella "correzione fililale" pubblicata qualche settimana fa contro Papa Francesco, una delle "eresie" che si starebbero diffondendo a causa delle parole e delle omissioni del pontefice, è quella del protestantesimo. Visto che Bergoglio ha più volte riconosciuto a Martin Lutero alcuni meriti, tra cui quello di "voler rinnovare la Chiesa, non dividerla", secondo i suoi accusatori il cattolicesimo si starebbe macchiando con la teologia luterana.

Lo spot allo ius soli

L'ultima "conferma" arriverebbe dal foglietto domenicale pubblicato dalle Paoline e diretto da Nicola Baroni con due condirettori, Orlando Zambello e Guido Colombo. Quello, per dire, che tutti i fedeli si trovano a Messa per seguire le letture e la liturgia. Il documento contiene ogni domenica una sorta di commento, che sia di teologi o pensatori cristiani. Il contributo questa domenica portava la firma di Vittoria Prisciandaro. La quale si è lasciata andare ad un elogio all'eretico Martin Lutero. "A mezzo millennio dall' affissione sul portone della chiesa di Wittenberg delle 95 tesi di Lutero contro le indulgenze, le due Chiese - si legge, come riportato da La Verità - esprimono gratitudine per i 'doni spirituali e teologici' della Riforma protestante e mettono al centro della loro testimonianza la riconciliazione, il superamento delle fratture storiche, il riconoscimento degli errori, l' accoglienza dello straniero". Insomma: spot allo ius soli e protestantesimo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti