Cronache

Tangenti, arrestato sindaco di Ponzano Romano. Perquisizioni per Verdini e Ciocchetti

Arrestato il sindaco di Ponzano Romano, Enzo De Santis. Sequestrati beni per 750mila euro, considerati profitto delle tangenti ricevute dall'imprenditore Sergio Scarpellini

Tangenti, arrestato sindaco di Ponzano Romano. Perquisizioni per Verdini e Ciocchetti

In manette il sindaco di Ponzano Romano, Enzo De Santis, eletto con una lista civica centrista nel piccolo comune a Nord di Roma. Nell'ambito della medesima inchiesta le forze dell'ordine hanno perquisito le case dell'ex senatore di Ala e Pdl, Denis Verdini, sia a Roma che a Firenze, e di Luciano Ciocchetti, ex vicepresidente della Regione Lazio nella giunta Polverini. Risulta indagato anche Mirko Coratti, ex presidente dell'Assemblea capitolina e uomo di spicco del Pd. L'inchiesta è scaturita delle dichiarazioni del costruttore Sergio Scarpellini su favori e utilità ai politici, in particolare l'uso gratuito di abitazioni a Roma.

Scarpellini fu arrestato dai carabinieri per corruzione il 16 dicembre 2016, assieme all’allora dirigente del comune di Roma Capitale Raffaele Marra, ex braccio destro del sindaco Virginia Raggi.

Il gip del Tribunale di

Roma, su richiesta della procura, ha inoltre disposto a carico di De Santis, di Coratti e di un consigliere comunale di Ponzano Romano, il sequestro di beni per circa 750mila euro, ritenuti profitto delle tangenti ricevute.

Commenti