La Franzoni non paga. E Taormina pignora la villa di Cogne

Via libera da parte del Tribunale di Aosta al pignoramento. La Franzoni, condannata per l’omicidio del figlio Samuele, doveva ancora pagare all'avvocato 450mila euro

L’avvocato Carlo Taormina ha avuto il via libera dal Tribunale di Aosta: potrà infatti proseguire le pratiche per il pignoramento della villetta di Cogne. Il ricorso presentato da Annamaria Franzoni e dal marito Stefano Lorenzi, con la richiesta di sospendere l’esecuzione immobiliare, è stato respinto dal giudice Paolo De Paola. Il legale Taormina aveva infatti difeso la mamma del piccolo Samuele Lorenzi, accusata dell’omicidio del figlio avvenuto nel gennaio 2002. La donna era stata poi condannata a 16 anni di carcere, ridotti poi a 11 anni di reclusione.

L'avvocato Taormina non era stato pagato

L’avvocato però non era mai stato pagato e per questo motivo aveva deciso di rivolgersi alla magistratura. Il contenzioso nasce dalla sentenza civile passata in giudicato a Bologna dove la Franzoni, condannata per l’omicidio del bambino, avvenuto proprio nella casa di Montroz, frazione di Cogne, a gennaio 2002 e per cui era stata condannata a 16 anni, non ha ancora pagato gli onorari difensivi al suo ex legale, Carlo Taormina. Si tratta di oltre 275mila euro, diventati poi circa 450mila nell’atto di pignoramento.

Negli scorsi mesi, assistito dal figlio Giorgio, Taormina aveva pignorato la metà della casa dove la Franzoni, che adesso si è trasferita sull’Appennino bolognese, era ritornata per poco tempo dopo che aveva scontato la sua condanna penale, ridotta a 11 anni per indulto e benefici.

Franzoni e Lorenzi avevano fatto ricorso

Quando la donna e il marito si erano opposti al pignoramento dell’abitazione, assistiti dagli avvocati Maria Rindinella e Lorenza Parenti, avevano sostenuto che la casa non fosse pignorabile in quanto all’interno di un fondo patrimoniale, fatto nel maggio del 2009. Il giudice ha però respinto il ricorso. La costituzione del fondo, che era stata fatta all’epoca da Lorenzi, allora tutore della moglie, interdetta a seguito della condanna penale, è ricollegabile all’iter processuale della Franzoni che, proprio per il suo stato, non poteva occuparsi dei bisogni materiali e morali della famiglia. Anche il debito contratto con Taormina per l'attività difensiva, in quanto atto a dare la possibilità alla donna di ritornare il prima possibile ai suoi affetti, risulta legato ai bisogni della famiglia. E se il debito ha queste caratteristiche, il fondo non può essere motivo di opposizione al pignoramento. La villetta potrà quindi essere messa in vendita, nonostante penda un giudizio nel merito, sempre ad Aosta, che il giudice ha invitato a fissare entro il prossimo venerdì 30 ottobre.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

frabelli1

Ven, 18/09/2020 - 14:21

Gli avvocati, come tutti i professionisti, se ne utilizzi la loro professione, devono essere pagati.

titina

Ven, 18/09/2020 - 14:23

Ma quanto sono cari questi avvocati! E' meglio andare in galera.

Happy1937

Ven, 18/09/2020 - 15:05

frabelli1: Devono essere pagati anche gli Avvocati che si insinuano per forza, inducendoti a lasciare il tuo Avvocato di originaria scelta, col bel risultato di riuscire a farti condannare a 18 anni di galera?

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/09/2020 - 15:13

Perdindirindina! 450 Mila euro? Ed è andata in carcere comunque. Tanto valeva fare senza. Mah!

Ritratto di laghee100

laghee100

Ven, 18/09/2020 - 15:14

"L'avvocato è un uomo che salva i vostri beni dai vostri nemici, tenendoseli per sé".(Henry Peter Brougham)

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Ven, 18/09/2020 - 15:26

premesso che solo i clandestini non pagano l'avvocato,in quanto lo paghiamo noi pe rloro,,..detto questo,ma quale studio legale fa una causa di ben 450.000 euro di parcella senza versare anticipi e acconti da parte dei clienti??? siete mai stati assistiti da un legale? per mandare un R.R. ti chiedono l'anticipo...

SPADINO

Ven, 18/09/2020 - 15:56

I COSTI LEGALI SONO SEMPRE MOLTO ALTI, MA QUESTI MI SEMBRANO ESAGERATI.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Ven, 18/09/2020 - 17:41

laghee100 - 15:14 Spesso accade..

disturbatore

Ven, 18/09/2020 - 18:22

Ricordo bene quel caso ed ancora oggi non sono affatto convinto della colpevolezza della madre. Mi e´sembrata una ricostruzione alquanto forzata quasi adattata alle necessita della TV che a scoprire la verita´. Comprendo l´atteggiamento della famiglia a non pagare l´ingente somma. Se ben ricordo l´avvocato in questione a quei tempi era molto richiesto in quanto molto brillante , credo che la Franzoni si sia lasciata navigare nella scelta ed abbia creduto al difensore brillante capace di capovolgere a suo favore le sorti. Cosi´non fu´e nella delusione saltano fuori tutti i dubbi del caso e quindi la reazione di non pagare il conto .

necken

Ven, 18/09/2020 - 18:57

sarebbe interessante sapere quanto spendono gli Italiani per mantenere i 250.000 avvocati che sono 5 volte i Francesi e 6 volte i Tedeschi

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Ven, 18/09/2020 - 19:10

Pagarlo per essere stata condannata?

cir

Ven, 18/09/2020 - 19:12

necken Ven, 18/09/2020 - 18:57 : la maggior parte sono politicanti...

razzaumana

Ven, 18/09/2020 - 19:19

...Non credo di esagerare nel pensare che per la notorietà ricevuta a causa di quel processo l'avv.Taormina dovrebbe Lui qualcosa alla Franzoni...!!! Ricordo bene come quel Legale,con spavalderia... insinuava SEMPRE mirabolanti,imminenti rivelazioni "BOMBA"!!! ...MAI esibite...ed i risultati parlano chiaro...16 anni di condanna