Treno travolge auto al passaggio a livello: muore 34enne

La vittima si chiamava Elisa Conzadori ed aveva 34 anni. Dopo l'impatto con il treno, è sbalzata fuori dalla vettura: inutili i soccorsi

Treno travolge auto al passaggio a livello: muore 34enne

Travolta e uccisa da un treno al passaggio a livello mentre era alla guida della propria vettura. È così che Elisa Conzadori, 34 anni, residente a Codogno e diretta a Pizzighettone, ha perso la vita nella mattinata di Ferragosto. L'incidente è avvenuto a Maleo, nella Bassa Lodigina, al confine con la provincia di Cremona. Le indagini del caso sono affidate ai carabinieri di Codogno.

L'incidente

Non è ancora chiara la dinamica esatta dell'incidente che ha spezzato la vita alla giovane 34enne. Stando a quanto si apprende dal Corriere della Sera, la tragedia si sarebbe consumata pressapoco alle ore 11 di sabato 15 agosto 2020. La ragazza era alla guida della propria auto, un Citroen C3, quando al passaggio a livello dell'attraversamento ferroviario di Maleo è stata travolta in pieno dal convoglio Milano-Mantova 2651 con a bordo circa un'ottantina di persone. Secondo fonti a vario titolo, le sbarre del passaggio a livello era sollevate e, pertanto, non sarebbe stata commessa alcuna imprudenza da parte della sventurata automibilista. La corsa del treno si è arrestata circa dieci metri più avanti e gli occupanti - quasi tutti pendolari - sono stati fatti scendere e dirottati su bus sostitutivi. Ad ogni modo, bisognerà attendere i riscontri delle indagini, affidate ai carabinieri di Codogno, per dettagliare la ricostruzione dell'impatto fatale e stabilire eventuali responsabilità. Al momento, pare si sia trattata solo di una tragica fatalità.

I soccorsi

A seguito del violento impatto - il convoglio avrebbe centrato in pieno l'automobile - la donna sarebba balzata fuori dall'abitacolo salvo poi finire riversa in un canale di irrigazione. È proprio all'interno della roggia che la vittima è stata ritrovata dai soccorritori del 118. Inutile l'arrivo tempestivo dell'ambulanza e i tentativi di rianimazione: la 34enne è morta dopo una breve agonia. Due anni fa, sempre al passaggio a livello di Maleo e con le stesse modalità, un uomo aveva perso la vita.

"Sbarre perfettamente funzionanti''

I tecnici di Rfi (Rete ferroviaria italiana) hanno successivamente verificato che le sbarre del passaggio a livello tra Maleo (Lodi) e Pizzighettone (Cremona), dove oggi è morta una donna di 34 anni, ''sono perfettamente funzionanti''. Lo rende noto la stessa Rfi attraverso un portavoce al Corriere della Sera. È in via di recupero anche la scatola nera del treno regionale Milano-Mantova, che potrebbe aiutare a capire l’esatta dinamica dell’incidente.

Aperta una inchiesta

La Procura di Lodi ha aperto un’inchiesta sulla morte di Elisa Conzadori. Nonostante l’analisi della scatola nera del passaggio a livello da parte di Rfi avrebbe escluso guasti, restano i dubbi degli inquirenti, che già dalle prime indagini hanno ipotizzato un possibile malfunzionamento. Per questo ora indagherà la procura con la volontà di arrivare ad accertare come sia stato possibile che avvenisse l’incidente e che le sbarre siano state trovate, ai primi rilievi, alzate e integre.