Truffa o storia di sesso? A Le Iene il caso della mamma di Valeria Marini

La mamma di Valeria Marini protagonista de Le Iene con una storia che la vede protagonista: vittima di una truffa, come sostiene lei, o amante respinta, come accusa un produttore cinematografico?

Truffa o storia di sesso? A Le Iene il caso della mamma di Valeria Marini

Prosegue l'indagine de Le Iene sul caso della presunta truffa a Gianna Orrù, 83 anni, mamma di Valeria Marini. Il colpevole sarebbe Giuseppe Milazzo Andreani, 49 anni, nella vita produttore cinematografico. Lui rimbalza ogni accusa e punta il dito contro la showgirl, prossima a sbarcare in Honduras come concorrente di Supervivientes, l'Isola dei famosi spagnola.

A Le Iene, Gianna Orrù ha raccontato di aver conosciuto Milazzo Andreani nell'ufficio di sua figlia circa 3 anni. Sul tavolo c'era la realizzazione di un cortometraggio ma la Orrù e il produttore avrebbero iniziato a sentirsi al di là del progetto lavorativo della Marini. Milazzo Andreani, infatti, avrebbe proposto alla signora Gianna di investire del denaro in una piattaforma di trading per acquistare monete virtuali. Si tratta di un investimento che in tanti, soprattutto nell'ultimo anno, hanno avviato talvolta con buoni risultati. La signora Orrù avrebbe accettato, iniziando a versare somme sempre più consistenti all'uomo. Sarebbe arrivata a investire fino a 330mila euro, che Milazzo Andreani pare investisse tramite un broker di sua conoscenza, stando a quanto ricostruito dalla mamma di Valeria Marini.

La versione di Gianna Orrù è stata smentita da Giuseppe Milazzo Andreani che, invece, a Le Iene ha raccontato un'altra storia: "Io non faccio il broker faccio il produttore cinematografico, la signora Orrù lo sa benissimo è un’invenzione di Valeria Marini perché ce l’ha con me, stop". Stando alla sua versione, dietro ci sarebbe una storia di sesso finita male. Tuttavia esiste una denuncia fatta da Gianna Orrù nei suoi confronti, tanto che Milazzo Andreani è stato rinvito a giudizio per truffa aggravata dopo che si è avvalso della facoltà di non rispondere in tribunale.

Filippo Roma ha trovato diversi documenti inediti, che verranno mostrati stasera da Le Iene, che avvalorerebbero la tesi di Gianna Orrù, le cui telefonate con Milazzo Andreani furono registrate da Valeria Marini per supportare la loro posizione. L'inviato de Le Iene, quindi, raggiunge Milazzo Andreani che dà una versione dei fatti completamente differente: "La signora Gianna Orrù aveva una storia di sesso con me, è innamorata di me, siccome io non ci sono stato, allora lei si è inventato tutto". Il produttore, quindi, rilancia per supportare la sua tesi: "Ti mando pure i messaggi della signora nuda". L'inviato, però, non riceverà mai nessuna prova da parte di Milazzo Andreani, che si è chiuso nel silenzio sostenendo che porterà tutto il materiale a processo.

Nella puntata in onda stasera, Filippo Roma ricostruirà la vicenda attraverso i messaggi recuperati dal telefono di Gianna Orrù per capire se si tratta di una vera truffa o di una storia di sesso che non è andata a buon fine. In uno dei messaggi vocali rinvenuti nel telefono della mamma di Valeria Marini, inviato da Milazzo Andreani, lui diceva: "Io nella mia vita non ho mai incontrato una donna come te nel senso che oltre a essere efficiente intraprendente in gamba in tutti i sensi non ho altri aggettivi da aggiungere anche se ne vorrei aggiungere altri mille quindi perfetto sei veramente in gamba".

Commenti