Ucraino ubriaco alla guida travolge famiglia di cinque persone

Arrestato un 21enne ucraino in provincia di Napoli: dopo l'incidente aveva cercato di darsi alla fuga e di nascondere la targa dell'auto

Ubriaco e senza patente, travolge un’auto, ferisce cinque persone e tenta di darsi alla fuga. È finita in camera di sicurezza la notte brava di un giovanissimo ucraino resosi protagonista di un rocambolesco incidente a Terzigno, in provincia di Napoli.

L'episodio, che solo grazie a un caso fortuito non ha avuto il sanguinoso epilogo di un'autentica tragedia, è accaduto nella tarda serata di ieri. Giunto all’incrocio al volante di un’Alfa 147, il 21enne originario dell’Est Europeo non ha prestato alcuna attenzione alla segnaletica e ha tagliato la strada a una Ford Focus su cui viaggiava una famiglia del posto. La vettura speronata dall’ucraino s’è praticamente ribaltata e s’è schiantata contro un muretto di cinta. Il giovane ucraino non s’è lasciato sopraffare dalle emozioni e, sceso dalla macchina, ha staccato le targhe, buttato via le chiavi e s’è dato alla macchia.

La fuga però è durata pochissimo dato che sul posto sono arrivati praticamente subito i carabinieri della Radiomobile che hanno subito acciuffato il fuggitivo, dopo un breve inseguimento a piedi tra le vie della città. Arrestato, dovrà rispondere di omissione di soccorso. Dai controlli è risultato che l’auto era priva di copertura assicurativa e che lui ubriaco, con un tasso alcolemico decisamente superiore ai limiti imposti dalla legge.

Per tutti e cinque i componenti della famiglia coinvolta nell’assurdo incidente è stato necessario il ricovero in ospedale. Come riportano i media locali, madre, padre e tre figli di 15, 8 e 7 anni non sono in pericolo di vita e guariranno in pochi giorni. Peggio è andata alla 15enne che ha subito una frattura per cui sarà necessario poco meno di un mese di convalescenza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bobots1

Sab, 19/11/2016 - 12:42

Mi raccomando...teniemaocelo stretto questo criminale. Senza assicurazione ed ubriaco...significa fregarsene completamente degli altri. Ne abbiamo milioni di italiani così purtroppo, non ne abbiamo bisogno di altri.

blackbird

Sab, 19/11/2016 - 14:35

Meno di 40 giorni di prognosi, quindi? Non finirà in galera. Gli ritireranno la patente (he! he! he!), ma continurà a guidare comunque, visto che la patente non l'aveva. E se si trova un bravo avvocato potrebbe anche invocare il concorso di colpa per l'incidente.

Ritratto di nando49

nando49

Sab, 19/11/2016 - 14:47

Cosa rischia questo delinquente? Poco o niente come tutti gli stranieri che vengono nel nostro paese e commettono reati. Sfruttano le leggi garantiste e i giudici che le applicano. Bisogna riformare il codice penale toglindo le leggi garantiste e modificando la legge sull'espulsione rendendola più veloce ed efficace altrimenti il far west dilaga

Linucs

Sab, 19/11/2016 - 15:56

Un ucraino? Ubriaco? Davvero? Incredibile!

Gaby

Sab, 19/11/2016 - 15:57

Impiccatelo.

lawless

Sab, 19/11/2016 - 17:05

niente morti, allora il giudice di turno lo metterà in libertà interpretando la quasi tragedia (con vari reati connessi alla persona) come una bravata dovuta alla giovane età (staremo a vedere che sangue scorre dai napoletani veraci)

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 19/11/2016 - 17:37

Tho! Ma guarda tu,un ucraino ubriaco...e poi rompono i marroni ai fumatori! Pensate agli ubriaconi,fanno molti più danni di chi aspira una sana Nazionale col filtro!

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 19/11/2016 - 18:07

-----state calmi --è amico di putin---hasta

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Sab, 19/11/2016 - 18:54

Da quando in Italia c'è la multicultura, le rivendite di birra, vino e liquori hanno triplicato gli incassi. Alle casse degli ipermercati si vedono stranieri dell'Est con carrelli interi di cassette di birra e altri generi "di prima necessità"-