Ucciso per 200 euro: morto un 89enne a Siena

Arrestati 4 ragazzi a Siena: con il "bottino" avevano festeggiato in un locale della movida

Ucciso per 200 euro: morto un 89enne a Siena

Ucciso per 200 euro. È questa la fine di un 89enne, morto a Siena il primo agosto durante una rapina nella sua casa di Chiusi (Siena). A compiere il "colpo" sono stati quattro ragazzi, tra cui un minorenne, arrestati oggi dai carabinieri. 

I giovani erano entrati a volto coperto e armati di una pistola scacciacani nell'abitazione dell'uomo, lo avrebbero immobilizzato e picchiato per poi fuggire con pochi spiccioli, spesi nel fine settimana in un locale della movida. L'indomani un nipote dell'anziano aveva trovato il cadavere e aveva pensato che fosse morto per cause naturali. Le indagini hanno rivelato che quando i ragazzi sono fuggiti l'uomo era agonizzante, ma vivo. I quattro sono tutti residenti nella zona: un 23enne ed un 21enne originari della provincia di Foggia, un 24enne nato in Costa d’Avorio ed un diciassettenne. I primi tre sono in carcere, il quarto affidato alla struttura fiorentina di custodia di minori.