Cronache

"Urinare sulle Foibe". Il vergognoso attacco al Tg2

La denuncia del direttore Gennaro Sangiuliano: "Noi non ci lasceremo intimidire e continueremo a raccontare questo dramma"

"Urinare sulle Foibe". Il vergognoso attacco al Tg2

Ancora vergogna sulle Foibe. L’odio di sinistra ha rovinato il Giorno del Ricordo, basti pensare al blitz degli antagonisti negli uffici del Consiglio comunale di Senigallia, ma purtroppo non è finita qui: è stato oltraggiato il post dell’account Twitter del Tg2 dedicato allo Speciale sugli eccidi avvenuti durante e subito dopo la seconda guerra mondiale da parte dei partigiani jugoslavi e dell’Ozna.

Insulti, minacce e anche uno sgradevole video nel quale si intravede una persona urinare verso una cavità carsica che sembra essere una Foiba: questo quanto denunciato dal direttore del Tg2, Gennaro Sangiuliano. Il giornalista ha annunciato di voler procedere per vie legali, sottolineando che si tratta di un gesto volgare che offende la memoria di questa tragedia nazionale, nonché il lavoro del telegiornale della tv di Stato.

In una nota, Sangiuliano ha tenuto a rimarcare: “La memoria delle Foibe, dopo un lungo oblio, è diventata memoria condivisa. Questo è un valore dell'identità comune. Noi non ci lasceremo intimidire e continueremo a raccontare con scrupolo e dedizione alla verità il dramma delle Foibe e degli esuli”. Anche il comitato di redazione del Tg2 ha condannato l’ignobile video inserito nei commenti al tweet sullo speciale dedicato alle Foibe e al Giorno del Ricordo, “un gesto vergognoso e gravemente offensivo”.

Tanti gli attestati di vicinanza al Tg2 per il vergognoso attacco ricevuto. Silvio Berlusconi ha espresso solidarietà in un post pubblicato su Twitter: "Il nostro governo sostenne l’approvazione della legge che istituiva il Giorno del Ricordo delle vittime delle foibe perché sentivamo forte il dovere di mantenere viva l’attenzione su una dolorosa e tragica vicenda che riguarda l’intero popolo italiano". Il Cavaliere ha inoltre definito inaccettabile il tentativo di osteggiare la messa in onda di uno speciale che racconta il dramma.

Il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, ha ribadito la solidarietà degli azzurri al telegiornale diretto da Sangiuliano, condannando senza mezzi termini “l’indegno e volgare attacco subito”: “Offendere le vittime di quella tragedia significa offendere tutto il popolo italiano”. L'Usigrai, inoltre, ha voluto denunciare con forza l'episodio, "che offende il lavoro dei colleghi" e il ricordo di una ferita mai rimarginata.

Commenti