Usa, 19enne trova un cadavere mentre gioca a Pokémon Go

Shayla Wiggins stava giocando con il nuovo videogioco a realtà aumentata del celebre franchise, quando ha visto un corpo affiorare da un fiumiciattolo vicino casa

Chi l'avrebbe mai detto che un videogioco a realtà aumentata potesse culminare in una scoperta tanto macabra? la 19enne Shayla Wiggins stava cercando di catturare un Pokémon (creature animalesche di fantasia, ndr), quando ha visto qualcosa affiorare da un fiumiciattolo di Riverton, cittadina del Wyoming (Stati Uniti). Pokémon Go è il nuovo popolarissimo videogioco a realtà aumentata per iOS e Android del celebre franchise giapponese, che spinge gli utenti ad andare all'aria aperta per - appunto - catturare i Pokémon proprio vicino casa.

Shayla, visibilmente sconvolta in seguito alla scoperta, ha raccontato al sito KTVQ che: "Stavo cercando di catturare un Pokémon d'acqua vicino ad una sorgente d'acqua non lontano da casa mia. Ho fatto qualche passo sulla riva e mi è parso di vedere qualcosa affiorare dall'acqua. Mi sono avvicinata e ho realizzato che era un cadavere". La teenager ha immediatamente chiamato la polizia. Le forze dell'ordine hanno comunicato che il corpo si trovava nel luogo del ritrovamento da meno di 24 ore. Ulteriori indagini stabiliranno le modalità e il momento del decesso.