Valanga di Crans Montana, morto uno degli sciatori feriti

L'incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Tra i quattro sciatori estratti vivi, un 34enne era ricoverato in gravi condizioni ed è morto in queste ore. Si tratta di un poliziotto francese

Valanga di Crans Montana, morto uno degli sciatori feriti

Ieri pomeriggio, la valanga ha travolto tutto, investendo una decina di persone. È accaduto intorno alle 14.15, su una pista della stazione vallesana di Crans Montana, sulle Alpi svizzere. Dei quattro sciatori estratti vivi dalla neve, in queste ore, un poliziotto francese di 34 anni era ricoverato, in gravi condizioni, all'ospedale di Sion. Ed è morto in queste ore. A farlo sapere, su Twitter, la polizia del cantone Vallese.

L'incidente, che ha provocato tre feriti e una vittima, è avvenuto sul percorso della Plaine Morte, che parte da circa tremila metri d'altezza. La slavina, scendendo, avrebbe ricoperto circa 400 metri di tracciato con neve compatta e spessa oltre due metri.

Secondo quanto riportato dal Corriere della sera, il tempo, al momento dell'incidente, era buono, in una giornata di sole senza nubi. Ed è forse stata proprio la temperatura a favorire il distacco della neve. Ieri, il pericolo valange era considerato limitato (2 su 5 nella scala di rischio).

Nelle ricerche, ora interrotte, sono stati impiegati circa 240 soccorritori. Non risulterebbero dispersi o altre vittime.

Commenti