Venezia, l'idea di Brugnaro: "Grandi navi? Se pagano...."

Il sindaco: c'è una trattativa per il loro ritorno in Laguna

Venezia, l'idea di Brugnaro: "Grandi navi? Se pagano...."

Le grandi navi nella Laguna di Venezia? Potrebbero presto tornare a far parte del panorama da cartolina di piazza San Marco. Ma solo a patto di versare una tassa consistente nelle casse del Comune.

È l'idea del sindaco Luigi Brugnaro che, dopo aver pensato di vendere un quadro di Klimt per far cassa, in un colloquio al Corriere della Sera parla di un possibile accordo con gli armatori perché possano tornare a Venezia. "C’è una trattativa ed è avanzata ma non ancora definita, non posso dire molto di più", ha detto il primo cittadino, "Non la chiamerei comunque tassa, è un termine che non mi piace. Credo che saranno loro stessi a fare un’offerta alla città". Si parla di milioni di euro che porterebbero una bella boccata d'ossigeno all'amministrazione comunale.

Quella di trovar soldi per la città è una grossa grana per Brugnaro, che già tagliato "tutto il tagliabile" e che promette di tagliare ancora le indennità dei dipendenti pubblici. "Purtoppo non c'è una legge che mi consenta di tassare i turisti", dice, "Ho chiesto al governo di poter fare una Ztl pedonale, solo per il centro storico. Vorrei un pagamento diversificato a seconda del periodo di permanenza, perché un conto è stare una settimana e altra cosa è fare toccata e fuga. Chiaramente l'accesso resterà libero per i residenti e i lavoratori".

Commenti