"Ti sgozzo, tanto torno domani": magrebino attacca una guardia e agenti

Cinque giorni di prognosi per il vigilante che ha sorpreso il nordafricano: "Ti ammazzo, ti rompo il naso", ha gridato lo straniero contro l'addetto alla sicurezza che cercava di impedirgli di fuggire col maltolto

Ha minacciato esplicitamente di morte, preso a sputi ed aggredito la guardia giurata che lo aveva sorpreso a rubare in un supermercato di Vercelli poi, non pago, ha proseguito con le proprie intemperanze scagliandosi anche contro gli uomini della squadra volanti della questura, i quali hanno dovuto faticare non poco per avere la meglio su di lui.

Protagonista in negativo della vicenda un marocchino di 21 anni, personaggio già noto alle locali forze dell'ordine e con alle spalle una lista decisamente lunga di precedenti per reati contro la persona ed il patrimonio. I fatti, secondo quanto riferito dai quotidiani locali, si sono verificati durante la serata dello scorso martedì 3 marzo. Sono all'incirca le ore 19:00, quando alla questura di Vercelli arriva la richiesta di aiuto da parte di alcuni dipendenti del locale Penny Market, che denunciano l'aggressione dell'addetto alla sicurezza da parte di un extracomunitario.

Come riferito successivamente agli inquirenti dallo stesso vigilante, quest'ultimo aveva sorpreso il nordafricano a rubare tra gli scaffali del supermarket, dopo aver deciso di tenerlo sotto controllo a causa del suo atteggiamento fortemente circospetto. I sospetti dell'uomo hanno subito trovato una conferma, dato che il magrebino ha iniziato ad infilare sotto il suo giubbotto numerosi prodotti nel tentativo di occultarli e quindi di passare inosservato.

La guardia giurata ha poi seguito il giovane malvivente fino al suo arrivo alla cassa, dove ha pagato solo pochi pezzi, imboscandone la maggior parte per poterli rubare. Conclusa l'operazione, lo straniero si è diretto verso l'uscita, dopo aver superato senza alcun problema i dispositivi antitaccheggio.

Tuttavia, quando ormai era convinto di avercela fatta, è stato bloccato proprio dal vigilante che lo aveva pedinato per seguire ogni suo spostamento. Quando si è reso conto di cosa stava accadendo, il marocchino si è rivoltato come una furia contro la guardia, dapprima allontanata con una forte spinta, quindi aggredita con grande violenza.

Gli agenti della questura di Vercelli sono giunti appena in tempo, cogliendo lo straniero in flagranza di reato. "Io ti ammazzo. Ti rompo il naso. Ti sgozzo...non finisce qui, perché domani ritorno", ha gridato il malvivente nordafricano contro il vigilante, come riportato da "Info Vercelli". Alla vista degli uomini in divisa la situazione non è migliorata, dato che anche questi ultimi sono divenuti obiettivo della furia del 21enne, fermato solo dopo una breve colluttazione.

Trasportato in centrale, dopo le consuete operazioni di identificazione il pluripregiudicato magrebino è stato dichiarato in arresto con l'accusa di rapina. Attenderà ora dietro le sbarre della locale casa circondariale il giudizio direttissimo. Cinque i giorni di prognosi attribuiti alla guardia giurata in ospedale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 05/03/2020 - 18:18

L'invasore può permettersi questo ed altro. Siamo nel paese del Grande Declino.

cgf

Gio, 05/03/2020 - 18:19

corso pratico di paracadutismo al marocchino

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 05/03/2020 - 18:20

Con questa gentaglia,servono gli uomini neri,coi baffetti e gli stivali di ferro.

Ilsabbatico

Gio, 05/03/2020 - 18:30

Con tutti i problemi che abbiamo ora, prendetelo mettetelo in galera e buttate la chiave.... ovviamente pane e acqua.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 05/03/2020 - 18:30

E' ora di porre un argine a questi delinquenti stranieri entrati per lo più illegalmente. Perchè devono subire le loro violenze gli italiani? E non vanno neppure in carcere? Al contrario, perchè si mette semper invece l'aggravante di razzismo?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 05/03/2020 - 18:31

Oltretutto il soggetto, difeso dai sinistri tutti, ha fatto una gravissima minaccia di morte. Impunita anche quella?

Mauritzss

Gio, 05/03/2020 - 18:38

Fin quando le toghe rosse daranno il via libera, ci sarà la reiterazione continua di questi reati.

Ritratto di corsarotemplare

corsarotemplare

Gio, 05/03/2020 - 18:56

Bisognerebbe SPARARE A VISTA a questa spazzatura nordafricana !!!!! SONO il cancro dell'Europa !

Ritratto di SAGITT33

SAGITT33

Gio, 05/03/2020 - 18:57

Disporre e far eseguire l'espulsione?

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 05/03/2020 - 19:00

chissà se stamattina è ritornato al Penny???

Abit

Gio, 05/03/2020 - 19:01

Quando sarà espulso?

maurizio50

Gio, 05/03/2020 - 19:10

Grazie ai Compagni_Giudici è passata la linea dell'impunità garantita per ogni beduino o antropoide che commette reati p. e p. dal Codice Penale italiano. Di conseguenza tutti questi indesiderati soggiornanti in casa nostra fanno quel che vogliono, certi che troveranno comunque un Compagno Giudice che li rimanderà liberi in men che non si dica.E naturalmente chi è sopra finge di non vedere, di non sentire, di non sapere!!!

snips

Gio, 05/03/2020 - 19:14

Ma quale " giudizio direttissimo" si dovrebbe fare come in altri casi....detenzione in carcere per sei/sette mesi in..attesa di giudizio.Poi si vedrà!Però qualc'uno mi dovrebbe spiegare come mai queste "risorse" ventunenni riescono,"grandi e grossi", a non lavorare ma menano bene..non saranno sotto stupefacenti???? Oppure sono Nullafacenti!

Anonimo51

Gio, 05/03/2020 - 19:20

Anche questo reato rientra nei "futili motivi"? Se e' cosi, domani sara' fuori per sentenza del solito giudice buonista che vuole recuperare questo malvivente con una lista di reati lunga un km e davvero dopodomani sara' nuovamente al Maket per finire il suo atto criminoso. Ma la magistratura si domanda se veramente i cittadini italiani apprezzano tutto questo o sono totalmente contrariati?

ItaliaSvegliati

Gio, 05/03/2020 - 19:22

Libero di circolare naturalmente, fategli scegliere se l'emilia o palermo, li sono accoglienti e non vi sono clandestini...

Giorgio5819

Gio, 05/03/2020 - 19:23

E dai con sti marocchini....! Ma una bella retata e sbatterli tutti nel cortile del loro consolato ?...

Anonimo51

Gio, 05/03/2020 - 19:24

Errata corrige : "futili motivi" deve essere letto come "tenuità del fatto">

frabelli1

Gio, 05/03/2020 - 19:29

Tutto bene boldriniani è una vostra risorsa. Tranquilli, il pm lo rimetterà subito in libertà

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 05/03/2020 - 19:57

Grande risorsa della sboldrina che ci paga la pensione. grazie

Brutio63

Gio, 05/03/2020 - 20:06

Grande risorsa importata dalle ONG per il nostro futuro e per le nostre pensioni! Condanna ed espulsione immediata. Sconti la pena nel suo parse di origine. Basta mantenere questi soggetti nelle nostre carceri e basta con le nostre città d’arte trasformate in terra di nessuno, suk e centrali di spaccio e prostituzione a cielo aperto!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 05/03/2020 - 20:24

Il Pregiudicato Marocchino con Lunga Lista di Precedenti Penali deve essere premiato! Chi si fregia, dopo lo sbarco come "profugo" e anni di paziente "lavoro", di tale superiore status culturale ha il diritto di essere nominato Commendatore. Si muovano subito le alte cariche istituzionali politicamente corrette.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 05/03/2020 - 20:24

Lo puo' dire e fare,è appoggiato da questo governo.

tiromancino

Gio, 05/03/2020 - 20:38

Aveva fame e sete,di sangue

leopard73

Gio, 05/03/2020 - 20:42

Forse una decina di giorni poi sarà ancora in GIRO!!!

machimo

Gio, 05/03/2020 - 21:22

Questa risorsa sa quello che dice. Si può permettere tutto perché sa che il suo amico giudice lo libera subito...

Anticomunista75

Gio, 05/03/2020 - 23:51

non si è ancora capito che le sentenze dei togati, sostanzialmente molto morbide con i criminali stranieri, avevano come unico obiettivo richiamare tutti gli stranieri, ovvero i futuri elettori del sinistrume, in questo paese alla deriva: una cosa simile a un voto di scambio. Io non punisco te se commetti crimini, tu vieni in Italia dove ti è concesso di far tutto senza gravi conseguenze, ma poi voti me, il PD, che proteggo te in ogni caso mentre criminalizzo le FdO se osano difendersi da te. Il giochetto è semplice!

Ritratto di tox-23

tox-23

Ven, 06/03/2020 - 00:28

Ha perfettamente ragione: è probabile che domani sarà -come dice lui- di nuovo lì. Ha capito subito come qui funzionano le cose.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Ven, 06/03/2020 - 03:27

Io continuerò a ripeterlo all'infinito,la colpa non è di chi commette il reato ma di chi lo permette!

Marco35

Ven, 06/03/2020 - 06:17

Non solo un pericolo sociale, visto il comportamento deviante, ma anche un costo economico: questo rappresenta il soggetto di cui l'articolo parla. La deportazione, dopo una severa pena, è l'unica strada perseguibile in questi casi. Penso inoltre che, visti i danni causati, si debbano imporre pene pecuniarie ingenti, anche al fine di risarcire gli agenti del danno morale (e fisico) subìto. Ci rendiamo conto del costo per processi, interventi delle forze dell'ordine e della galera?! Senza contare eventuali visite mediche e/o ricoveri. Costi esorbitanti. E il danno psicologico e l'assenza di sicurezza che possono provare le persone vittime di questi loschi individui? Che li si costringa a lavorare - magari in Sardegna, in quelle miniere abbandonate di cui si è tanto parlato... Oppure a coltivare terreni incolti, a sistemare il demanio statale. A lavorare a €2,50 all'ora fino a che non ripagano lo Stato del danno commesso.

aldoroma

Ven, 06/03/2020 - 07:34

A loro tutto è concesso.... E noi Italiani ci meritiamo questo... Siamo pecoroni

blackbird

Ven, 06/03/2020 - 09:00

Doveva pur mangiare e non avendo lavoro ha preso qualcosa in un negozio. Meglio così che spacciare o rapinare. Suvvia non è poi così grave, in fin dei conti non ha rubato nulla, solo tentato forse, e in parte ha anche pagato la merce. Si era scordato qualcosa addosso... Non era armato. Credo che qualunque giudica lo rimetterà subito in libertà. Per quanto riguarda il vigilantes gli andrà bene se non verrà indagato per sequestro di persona e calunnia, sempre che tra qualche giorno non emergano conseguenze gravi alla persona malmenata. Allora ci starebbero anche lesioni e rimborsi.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 06/03/2020 - 09:14

Ogni giorno leggiamo di decine di questi fatti sempre uguali. Stranieri pluripregiudicati che commettono reati. Condanne ridicole e nessuna espulsione. Un italiano che si fosse comportato così in Marocco sarebbe finito sicuramente male, molto male.

bruco52

Ven, 06/03/2020 - 09:15

sempre più sprezzanti ed arroganti, sicuri di farla franca, grazie ai cattocomunisti, ai buonisti, alla magistratura compiacente, per attuare il disegno sinistro di importare sempre più africani, mediorientali e asiatici vari, per sostituire gli Italiani con questi criminali, nulla facenti, delinquenti abituali, che disprezzano il paese che li accoglie e i suoi abitanti....

savonarola.it

Ven, 06/03/2020 - 09:34

Se era già noto per altre prodezze, perché era ancora libero? E come lui chissà quante altre centinaia ce ne sono. Oramai le delinquenze di questi sono la norma. Nessuno ci fa più caso. Giudici in primis.

Nicola48ino

Ven, 06/03/2020 - 09:46

Intanto mettete sotto scorta il vigilante, tanto quello domani é fuori. La vera pandemia e l'ideologia rossa di cui i magistrati sono impregnati e solo un governo politico forte può mettere il guinzaglio ai magistrati o semidei, si sono talmente auto celebrati da essere intoccabili.