Le previsioni sul virus? Sballate. Ecco cosa dicono i dati reali

Nella bozza del dl Cura Italia, un grafico ipotizzava il picco dei casi di coronavirus al 18 marzo. Poi la discesa fino ad aprile. Ma il contagio procede diversamente

La previsione era sballata. O almeno troppo ottimistica: solo venti giorni fa i tecnici vedevano la fine del tunnel nella seconda metà di aprile, con "solo" 92mila contagi e il massimo di infetti registrati intorno al 18 marzo. Oggi invece i numeri dicono che quel benedetto picco è ancora lontano dall’essere raggiunto e che nella più rosea delle previsioni potrebbe arrivare non prima di settimana prossima. Spostando così la data per la riapertura dell’Italia a dopo Pasqua, forse a inizio maggio.

Ieri il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha confermato quel che gli italiani avevano capito da tempo: se i numeri continuano a salire, al di là dello storytelling sul "rallentamento" messo in campo dalla Protezione Civile nel suo quotidiano appuntamento delle 18, è impossibile pensare di cestinare il lockdown il 4 aprile. Le misure saranno prolungate di 15 giorni, poi si vedrà. La ripartenza di sicuro non sarà istantanea, forse a scaglioni come proposto da Renzi e da alcuni scienziati. Magari in base all'età: prima i giovani, poi gli anziani più deboli. Anche Conte però sa che si tratta di "previsioni premature", considerato il rischio di una seconda ondata. E almeno su questo ha ragione: la volatilità nei dati è ancora eccessiva per emettere un giudizio puntuale. Meglio dimostrare cautela.

Quel che è certo, però, è che nell’orgia di numeri ed elaborazioni prodotte da scienziati, matematici ed epidemiologi, ci siamo dimenticati di guardare indietro per domandarci: "Ma c'avranno preso tecnici ed esperti con le loro previsioni?". Non sempre. Nella bozza di relazione tecnica al dl Cura Italia, il governo aveva inserito un'analisi sulla diffusione del coronavirus in Italia tenendo conto delle misure stringenti adottate da Conte&co. Non è chiaro chi lo abbia prodotto, visto che nella versione definitiva della relazione tecnica non c'è. Si tratta di una stima di lavoro, ma è probabile che l'esecutivo ne abbia tenuto conto per varare le misure economiche di marzo. "Sulla base dei dati riportati sul sito del Ministero della Salute sull'andamento dei contagi fino al 8 marzo u.s. - si leggeva - e ipotizzando un andamento futuro dei contagi giornalieri come dal grafico seguente, elaborato considerando un raddoppio dei contagi in circa 3 giorni fino a metà marzo e successivamente un graduale calo dovuto alle misure di contenimento varate dal Governo, questo andamento porterebbe ad un numero di soggetti contagiati complessivi pari a circa 92mila”.

Nel grafico in questione, i tecnici dell’esecutivo immaginavano di raggiungere il picco intorno ai 4.400 nuovi casi giornalieri tra il 18 e il 19 marzo, poi la curva del contagio avrebbe dovuto cominciare a scendere fino a fine aprile, quando finalmente ci saremmo liberati del morbo. La realtà però si è rivelata ben più cupa delle ottimistiche speranze. Qui sotto potete vedere il confronto tra i dati della relazione tecnica e quelli realmente avvenuti, nel grafico realizzato da Riccardo Barbero, giovane studente di ingegneria elettronica a Vienna. Va detto che si riferisce ai "nuovi casi" totali, e non ai "nuovi attualmente positivi" (che sottrae guariti e deceduti) di solito comunicati dalla Protezione civile (qui vi spieghiamo quele è il miglior dato utile a capire l'epidemia). La curva dei "nuovi casi" ha seguito le stime della relazione tecnica solo per qualche giorno, poi si è radicalmente discostata. Per ora il punto massimo di nuovi contagi lo abbiamo raggiunto il 21 marzo (tre giorni dopo quanto pronosticato) e soprattutto ad un livello (6.557) molto più alto di quanto immaginato (4.400 circa).

Inoltre, sebbene i contagi stiano subendo un "rallentamento della crescita" non abbiamo ancora raggiunto il "picco", piuttosto lo stiamo cavalcando. Per ora ci siamo limitati (ed è già una gran cosa) a flettere la curva a trasformarla, per dirla con le parole di Pregiasco, da una "montagna" a una "collina". Forse a fine settimana capiremo se inizierà la fase calante oppure no. Quel che è certo, è che mentre il governo ipotizzava il numero complessivo di infetti a fine epidemia intorno ai 92mila casi, l’Italia oggi è già a quota 101.739. Con un trend ancora in crescita.

L'analisi può dunque servire da monito: è pericoloso prevedere l'andamento di un virus, soprattutto questo, ed è inutile alimentare false speranze. "Tutti stanno facendo modelli - diceva ieri al Corriere Walter Ricciardi, membro dell’Oms e consigliere del governo - (…) ma sono calcoli che non vengono resi pubblici. Nessuna istituzione seria vuole fare previsioni che non siano assolutamente certe". In questo momento, però, molti sembrano tirare a scommettere. Ma allora è meglio affidarsi al polpo Paul.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

bernardo47

Mar, 31/03/2020 - 12:14

sono previsioni appunto; mere previsioni, nulla piu'.

savonarola.it

Mar, 31/03/2020 - 12:14

Come si fa a fare previsioni attendibili se non si conosce il numero reale dei positivi? Tanto vale far fare le previsioni a mago Merlino.

mbrambilla

Mar, 31/03/2020 - 12:15

I contagiati asintomatici scoperti a Vo' erano tantissimi, non si sono fatti i tamponi per una scelta scellerata dei grandi scienziati italici.

Ritratto di filospinato

filospinato

Mar, 31/03/2020 - 12:16

questi furbetti devono andare in galera

trasparente

Mar, 31/03/2020 - 12:20

Secondo me è già tutto previsto e calcolato. Fino a luglio non si vedrà la luce.

cecco61

Mar, 31/03/2020 - 12:22

Interessante ma, quanto le stime iniziali, fondamentalmente errata. Non avendo fatto tamponi a tappeto, e quindi non sapendo quanti siano i positivi, ancorché asintomatici, non è possibile stabilire quando ci sarà il picco che potrebbe già essere stato superato. Quindi, per assurdo, anche le previsioni iniziali potrebbero essere esatte in termini di andamento, ma sottostimando semplicemente solo il numero dei contagiati.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 31/03/2020 - 12:24

...poi qualcuno si "meraviglia" dei "dati Cinesi"....La Cina l'abbiamo in casa!!Dati disgregati,disallineati,...deceduti non certificati "con",o certificati in ritardo(quindi fasulli),...malati "con" ricoverati in casa non certificati,...tamponi eseguiti 2-3-4 volte alla stessa persona......un CAOS generale!...Lo stabilire quante persone siano state infettate,quanti siano stati i decessi "per","con",....quanti decessi in più rispetto ad una media "normale"(per esempio degli ultimi 5 anni),nello stesso periodo,quanti siano i guariti,se ancora "portatori" o meno,.....tutto nel CAOS!!....Qui non si tratta di errori +-5-10%,...qui si tratta di errori del 100-200...1000 per cento!Buffoni!...E c'è ancora la maggioranza di "italiani",che in base alle "intenzioni" di voto,da il voto a questi incapaci!!!

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Mar, 31/03/2020 - 12:25

Affidare questioni tanto importanti a degli incompetenti, non pare una strategia che premia. In Germania i morti sono pochissimi, come lo sono stati Sud Corea, perché hanno fatto e continuano a fare centinaia di miglia di tamponi a giorno. Tale strategia, iniziata fin da gennaio ha consentito di individuare subito i soggetti esposti isolandoli ed allo stesso tempo ha consentito di non stressare gli ospedali trasformandoli in focolai epidemici. Tutto senza cervellotici moduli da compilare!

Ritratto di ocampo

ocampo

Mar, 31/03/2020 - 12:31

"forse a scaglioni come proposto da Renzi e da alcuni scienziati"...come se le cose proposte da Renzi avessero un valore SUPERIORE A 0...

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 31/03/2020 - 12:32

E' soprattutto pericoloso - e criminale - utilizzare i numeri a proprio piacimento! Ormai il governo sa benissimo che i contagi "ufficiali" non stanno dicendo nulla. E' indispensabile fare un campionamento su 1.000 persone in almeno 10 città per sondare la diffusione effettiva sia dei positivi che di coloro che, ex-positivi, hanno sviluppato gli anticorpi. Solo così ci si renderà conto che al nord si è all'immunità di gregge. E che le misure tardive del governo hanno causato danni irreparabili!

moichiodi

Mar, 31/03/2020 - 12:33

Quale è il problema? Si sa. È tutta colpa di Conte.

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 31/03/2020 - 12:37

Ha più senso fare previsioni regione per regione. Dall'andamento parabolico degli "infetti oggi", degli ultimi 11 gg. in Lombardia, il massimo è attualmente prevedibile fra 15 gg, con 33.000 infetti. In Veneto, fra 40 gg, con 13000 infetti. Questo in base ai numeri che ci danno. La realtà e il modo di dare i numeri sono altra cosa.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 31/03/2020 - 12:37

..."tests",..."tracking",e "quarantine"(SERIE per gli infetti),erano le tre parole per combattere questo virus,salvare vite umane,tanto dolore,evitare tante inutili e maggiori spese,fare collassare l'economia!...Qualcuno(Taiwan) ha iniziato il 20 Gennaio,il più recente(Singapore),ha iniziato il 20 Marzo....e l'Italia,e l'"europa",e gli USA stessi?....Campa cavallo!!!...E nessuno ha ancora verificato che e se questo virus dia "immunità"....E c'è ancora la maggioranza di "italiani",che in base alle "intenzioni" di voto,da il voto a questi incapaci!!!

Ritratto di michageo

michageo

Mar, 31/03/2020 - 12:41

Consultate il "doppio pescatore di Chiaravalle" (se lo pubblicano ancora) e sicuramente avrete dei dati più attendibili…….

necken

Mar, 31/03/2020 - 12:45

prevedere è difficile specialmente quando c'è chi non rispetta le regole e magari si lamenta di chi fà le previsioni

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 31/03/2020 - 12:53

Non fanno i tamponi perché, se sapessimo qual è il numero reale dei contagiati, piomberemmo nel terrore. E poi, come farebbero a isolare centinaia di migliaia (secondo molti la cifra è a sei zeri) di "positivi", impedendo loro di contagiare i propri familiari? Dove la metti tutta questa massa di persone, anche se non necessitano di cure particolari? Siamo in mano a un branco di buffoni incompetenti e falsi, che ci nascondono tutte le informazioni, a partire dalla loro colpevole inutilità.

Ritratto di abutere

abutere

Mar, 31/03/2020 - 12:53

@GABRIELE184 in base a quali criteri statistico_matematici suggerisci 10 città e 1000 soggetti per ciascuna?

Grade

Mar, 31/03/2020 - 12:55

Ciao a tutti dalla vicina Slovenia! Per quanto riguarda la discussione continua sulla mortalità di Covid-19, propongo una soluzione semplice: raccogliere dati su tutti i decessi per tutte le malattie in Italia al giorno a marzo 2019 (o tutto l'anno). Ottieni una media vicino al 1750, presumo. Quindi ottenere la media per lo stesso nel marzo 2020. Sottrai il primo (2019) da quest'ultimo (2020). Quello che ottieni è ciò che il coronavirus aggiunge davvero al bilancio delle vittime in Italia! Semplice e indiscutibile. Prenditi cura e tutto il meglio da Branko

ruggerobarretti

Mar, 31/03/2020 - 13:00

zagovian -12:24: non hai assolutamente torto (per quello che mi riguarda).

maurizio-macold

Mar, 31/03/2020 - 13:07

Vorrei far capire a Zagovian (12:37) e ad altri che la pensano come lui che una previsione e' solo una previsione, non e' certezza. E che fare previsioni su un evento mai verificatosi prima ha un rischio di risultare sbagliata elevatissimo. Poi se volete buttarla in caciara mischiandoci la "politica" tanto per ammazzare la noia di questi giorni forzatamente casalinghi fatelo pure.

buonaparte

Mar, 31/03/2020 - 13:08

il solo dato che serve è il numero di ricoveri e la loro gravità- perchè è sbagliato vedere il numero di morti E contagiati-i morti di oggi si sono contagiati almeno 3 settimane fa quando non cera il blocco,mentre i contagi dipendono dal numero di tamponi-scrivevo che i contagiati in italia erano almeno 1 milione e non 60.000 come diceva borrelli-ora leggo che ci sono esperti che dicono 5 milioni.questa è una grandissima notizia perchè vuol dire che solo una parte infinitesimale si ammala e puo morire-si ammalano perchè sono fragili o hanno patologie o si trovano in un momento particolare di abbassamento delle difese immunitarie che puo capitare a tutti anche a 20 anni-io ho 3 delle patologie fatali e vivo grazie al vaccino con le influenze normali. con questa me ne vado-quando ci sarà il vaccino sarò il primo a farlo-METTETE LE MASCHERE GUANTI E DISTANZE DI 1.8 METR COME DICONO GLI SCIENZIATI AMERICANI-IL VIRUS SI TRASMETTE ANCHE CON IL FIATO NON SOLO CON CON GLI STARNUTI

ondalunga

Mar, 31/03/2020 - 13:15

Ma piantatela, fatele voi ma su certe basi non tanto per scrivere qualcosa, il virus è sconosciuto, i dati magari poco attendibili, ma come pensate che le previsioni possano essere perfette, stanno lavorando e provando a fare un buon lavoro. Comunque da tecnico (fisico) la curva non è così scorretta e non si scosta molto dalla verità. Andate a lavorare o leggervi un buon libro !

moirafalocco

Mar, 31/03/2020 - 13:18

Perchè dovremmo essere terrorizzati se il numero dei contagiati fosse altissimo? Anzi, se fossimo TUTTI CONTAGIATI sarebbe fantastico! Vorrebbe dire che il tasso di mortalità sarebbe bassissimo. Sbaglio?

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 31/03/2020 - 13:21

@wilegio: se sapessimo il numero reale dei contagiati, forse scopriremmo che questo virus è meno pericoloso di quanto ci dicano..

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 31/03/2020 - 13:22

@abutere: sarebbe un campione.. forse non rappresentativo, ma per lo meno indicativo.. sicuramente molto più valido dei numeri sparati fino ad ora.. ho ipotizzato 1.000 x 10 città, ma se fossero 5.000 x 20 città, ancora meglio!

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 31/03/2020 - 13:27

@moirafalocco: verissimo, anzi.. più che semplicemente "contagiati", ormai al nord potremmo essere in gran parte "negativi con anticorpi".. quindi ancora meglio!

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 31/03/2020 - 13:31

moirafalocco 13:18, esatto. Però, a chi la tocca, la tocca.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 31/03/2020 - 13:43

@moirafalocco 13:18....no,non sbaglia!

Max201

Mar, 31/03/2020 - 13:43

Non mi sembrano sballate, anzi ci hanno preso in pieno. Ieri, al 30 Marzo (assente nel grafico, perchè?) i nuovi positivi sono stati circa 1700. Cioè esattamente (proprio al millimetro) come il numero previsto al 30 Marzo dal grafico in rosso. L'articolo andava scritto ieri.......oggi di sballato c'è l'articolo

Ritratto di faman

faman

Mar, 31/03/2020 - 13:53

Nessuno ha la sfera di cristallo, purtroppo

roberto5201

Mar, 31/03/2020 - 14:02

Chiaramente fare previsioni su una cosa che non si conosce,e' veramente difficile se non impossibile. I dati certi che pero' purtroppo abbiamo, sono i deceduti. Come mai siamo 2° al mondo per i contagiati ed abbiamo il record dei deceduti? queste sono risposte certe che dovrebbero spiegare, cosi' come Paesi molto piu' vicini e con contatti piu' stretti alla Cina, hanno molti meno morti e contagiati, forse abbiamo sbagliato nell'affrontare la situazione?, Ora si accorgono che gli ospedali e le case in cui ci hanno relegato sono i maggiori punti di trasmissione del virus, e anche qui ci sono i problemi dovuti a tutti gli scienziati che ogni giorno pontificano in ogni sede e poi si contraddicono a vicenda. Come ha scritto qualcuno in precedenza e' solo CAOS.

manfredog

Mar, 31/03/2020 - 14:07

...rassegnamoci, che tanto prima della fine di maggio, se le cose non peggiorano ancora, saremo nella fase della "vita in sospeso", dopodiché, per il "ritorno alla vita", la storia sarà ancora tutta da scrivere, oltre che da riscrivere. mg.

GPTalamo

Mar, 31/03/2020 - 14:10

Il timore per il coronavirus e' figlio della tecnologia medica moderna e della globalizzazione, perche' solo ora e' possibile diagnosticare, rintracciare, e analizzare i casi uno per uno. Quando nel 1918 il virus dell'influenza uccise 50 milioni di persone non c'erano i test diffusi e le TV a parlarne quotidianamente. Ma, se vediamo i numeri nella storia (milioni invece di migliaia di morti), invece di dire che il coronavirus non e' come una banale influenza, diremmo invece che l'influenza non e' come un banale coronavirus.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 31/03/2020 - 14:10

Le previsioni erano che il Governo avrebbe dovuto andare a casa entro marzo. Domani non ci credo anche perchè è il primo aprile.

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Mar, 31/03/2020 - 14:19

A inizio maggio 1/3 delle ditte sarà fallito

rasiera

Mar, 31/03/2020 - 14:35

@Grade non è così semplice perché, solo per fare un esempio, in questo periodo ci sono stati molti morti in meno sulle strade. Grazie per i saluti, che ricambio!

maurizio-macold

Mar, 31/03/2020 - 14:38

Signor GABRIELE184 (13:27), siamo arrivati ad 11000 (UNDICIMILA) deceduti e forse quelli reali sono molti di piu', e lei pensa che questo virus sia meno pericoloso di quanto si dice?

vocepopolare

Mar, 31/03/2020 - 15:01

non vorremmo unirci al coro sballato di previsioni visto che finora tutto è andato a catafascio con i numerosi "geni" in campo:ricordano il vecchio adagio "nel pollaio dove cantano tanti galli non sorge mai l'alba".Vogliamo solo dire, perchè in italia il peggio del peggio? La cina? non c'è nulla da fidarsi per quanto ha detto, ma bisogna pur riconoscere che ha risolto il problema.

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Mar, 31/03/2020 - 15:10

Non è che il virus non è pericoloso, il problema è che bloccare l'economia non serve a salvare ottantenni con altre patologie

sbrigati

Mar, 31/03/2020 - 15:25

@GPTalamo. Quando mai una semplice influenza ha fatto collassare gli ospedali di Nazioni intere?

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 31/03/2020 - 15:26

Signor Maurizio-macold: non ho mai detto che non sia pericoloso. Sto solo cercando di spiegare che, dato che i numeri ufficiali non sono realistici, e dato che gli interventi del nostro governo sono stati maldestri e tardivi, purtroppo si è intervenuti quando il contagio era già pressoché irreversibile. Sarebbe quindi urgentissimo, per non uccidere del tutto il nostro paese, sapere quanti sono effettivamente i positivi e chi, ora negativo, ha nel sangue gli anticorpi del Covid-19. Per avere questo dato fondamentale, unico modo è effettuare un campionamento della popolazione di diverse città. Mi permetto di ricordare che, a fronte di 100.000 contagi ufficiali, alcuni studi sono arrivati a stimare 11 MILIONI di contagi in Italia e che questo dato potrebbe comunque essere molto sottostimato se raffrontato all'inizio effettivo dell'epidemia (fine Dicembre/inizio Gennaio).

Ritratto di Gabriele184

Gabriele184

Mar, 31/03/2020 - 15:27

@vocepopolare: è davvero sicuro che la Cina abbia risolto il problema? Lo potremo dire solo tra un paio d'anni. Nel frattempo, vediamo cosa succede..

Vostradamus

Mar, 31/03/2020 - 15:36

I numeri del contagio reale (milioni di persone in italia) sono tutto, fuorché preoccupanti. L'influenza normale fa più vittime.

ruggerobarretti

Mar, 31/03/2020 - 15:36

macold: ognuno puo' tranquillamente avere la propria percezione, non crede?? Lo sa quante persone muoiono ogni anno in Italia per patologie polmonari, cancro escluso?? Crede che abbia senso giostrare con i numeri come sta facendo lei?? Io credo di no, lei si, io mi tengo la mia percezione e lei la sua,ok??

t.cafiero

Mar, 31/03/2020 - 15:44

Da una mia costatazione ci siamo dimenticati di analizzare l'esatta dinamica dei contagi. Almeno ho notato che se prendiamo la classifica dei luoghi piu inquinati, potremmo notare che vanno di pari passo al livello di azione del coronavirus, seppure non ho la qualifica e non spetta a me notarlo. Per me l'inquinamento è la causa di tutto,poiche il virus fa il suo passaggio e trova corpi biologici indeboliti nelle difese.

magnum357

Mar, 31/03/2020 - 15:50

Dilettanti di governo allo sbaraglio fin dall'inizio di gennaio quando hanno COMPLETAMENTE e COLPEVOLMENTE trascurato e sottovalutato il problema !!!!!!!!!!!!!

WSINGSING

Mar, 31/03/2020 - 15:53

Come è strano il mondo. Tutti i sondaggi sul coronavirus sono sbagliati. Tutti i sondaggi che portano la Lega come primo partito sono esatti....

baio57

Mar, 31/03/2020 - 15:58

@ MaurizioMacold ieri scriveva : "i leghisti del forum hanno un livello culturale ed un QI praticamente nulli,in compenso sono dotati di ignoranza (a livello di cafonaggine )stratosferici.." Voglio essere cafone....ma finisala barlafùs ! Serve la traduzione dal lumbard ?

maurizio-macold

Mar, 31/03/2020 - 16:58

@BAIO57 (15:58): coda di paglia ?

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 31/03/2020 - 17:14

L'unico dato meritevole di considerazione è il tasso di saturazione delle terapie intensive e, a quanto ci dicono, è in diminuzione. Il numero di contaggiati non serve assolutamente a nulla considerato che la gente è chiusa in casa da tempi ben superiori a quelli di incubazione e non ci sono ulteriori misure di prevenzione possibili se non del tutto residuali. Se anche scoprissimo che i contaggiati reali fossero tre volte o dieci volte tanto che differenza farebbe? Cos'altro si potrebbe chiudere? Per assurdo se scoprissimo che il 60% della popolazione italiana è positiva al virus sarebbe una bellissima notizia perché significherebbe aver raggiunto quella soglia che garantisce l'estinzione naturale del contagio per mancanza di ulteriori soggetti in cui attecchire

Gianni000

Mar, 31/03/2020 - 17:28

Come fate a mettere insieme nella stessa frase Renzi e gli scenziati? Almeno potevate scrivere "lo scenziato Renzi" che si capiva di più

baio57

Mar, 31/03/2020 - 17:42

@ Macold Bravo ,anche oggi hai svolto il compitino da primo della classe ,ora da buona sentinella sociale,vai a controllare se il vicino ha sforato i 200 metri dell'ora d'aria e mi raccomando fai la foto ed avvisa i Vopos . Scommetto che sei uno di quelli che va alla Coop tre volte al giorno con tre autocertificazioni diverse. Barlafùs !

GPTalamo

Mar, 31/03/2020 - 17:55

@sbrigati, i dati parlano chiaro: circa 12 mila morti in Italia su 60 milioni di abitanti (= 0.02%), e 80 mila morti di influenza negli USA nel 2019, su circa 300 milioni di abitanti (= 0.03%). Allora spiegami perche' solo adesso i governi ci costringono agli arresti domiciliari. Mi fa sospettare che ci siano in ballo anche fattori politici, i media, e grandi societa' di speculazione.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mar, 31/03/2020 - 18:34

@GPTalamo 12.000 morti in Italia in meno di un mese, 80.000 morti negli USA in un anno. Ma lei ci è o ci fa?

Redfrank

Mar, 31/03/2020 - 18:43

Quel che è certo, però, è che nell’orgia di numeri ed elaborazioni prodotte da scienziati, matematici ed epidemiologi, ci siamo dimenticati di guardare indietro per domandarci: "Ma c'avranno preso tecnici ed esperti con le loro previsioni?" .....................Almeno una volta..................MAI

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 31/03/2020 - 19:05

Ciao baio. C'è qui un mio amico di Domaso che voleva tientrare in Italia, approfittando di un volo speciale organizato dall'ambasciata, l'ho convinto a rimanere qui!!! Si sta meglio.

Ritratto di Civis

Civis

Mar, 31/03/2020 - 19:44

I nuovi dati di stasera fanno anticipare e abbassare sensibilmente il picco, sia in Lombardia che in Veneto.

baio57

Mar, 31/03/2020 - 19:56

Ciao Hernando, il tuo amico Cumasc fa bene a rimanere lì ancora un po',anche se la situazione nella nostra provincia non è così grave essendo i dati notevolmente al di sotto della media, con percentuali di contagiati e purtroppo di vittime molto basse ( mi sto comunque toccando....)

GPTalamo

Mer, 01/04/2020 - 17:34

@El Presidente, il futuro non mi interessa, ho analizzato solo la realta' attuale. E la realta' attuale mi dice che i morti per influenza sono stati di meno di quelli per coronavirus, e cio' nonostante i governi hanno imposto gli arresti domiciliari solo adesso. Se i morti di coronavirus tra un anno saranno 10 volte di piu, allora ti daro' perfettamente ragione (ma solo allora, per adesso i dati sono quelli che sono).