Harry Potter: a settembre l'ottavo volume della saga

Si intitolerà "Harry Potter e la maledizione dell'erede" e sarà la trascrizione dello spettacolo teatrale che andrà in scena a Londra il prossimo 30 luglio

Harry Potter: a settembre l'ottavo volume della saga

Nove anni dopo l'uscita dell'ultimo libro della saga intitolato "I doni della morte", Harry Potter fa il suo ritorno in libreria. La data che i fan del maghetto dagli occhiali tondi devono segnare sul calendario è quella del prossimo 24 settembre. Salani, la casa editrice che pubblica in Italia i sette libri della serie, ha annunciato per quel giorno l'uscita dell'ottavo volume che si intitolerà "Hatty Potter e la maledizione dell'erede". Il volume però non sarà un nuovo romanzo di J.K. Rowling, ma la trascrizione dello spettacolo teatrale in scena il prossimo 30 luglio.

L'opera è stata scritta dallo sceneggiatore Jack Thorne ed è basata su un'idea della stessa Rowling. Alla stesura ha partecipato anche il regista John Tiffany. La prima mondiale dello spettacolo andrà in scena al Palace Theatre di Londra il 30 luglio, e i biglietti si possono acquistare qui (se siete interessati sappiate che il venerdì costano meno).

Nel nuovo capitolo della saga, ambientato 19 anni dopo la battaglia finale contro Voldemort, Harry Potter sarà protagonista insieme al secondogenito Albus. "Harry, impiegato al Ministero della Magia e oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare, e il secondogenito Albus, devono fare i conti con un passato che non vuole rimanere tale", si legge nella sinossi ufficiale dello spettacolo teatrale.

Il libro si pul prenotare a partire da oggi nelle librerie. Su Amazon invece si può già prenotare l'e-book che verrà pubblicato in contemporanea con l'edizione cartacea da "Pottermore", editore digitale di Rowling. Nel 2017 uscirà una nuova edizione arricchita e definitiva.

Quando Rowling disse: "No a un ottavo libro di Harry Potter"

La casa editrice che pubblica in Inghilterra i libri della saga alla fine ha dovuto assecondare la mamma di Harry Potter. Presentando lo spettacolo teatrale J.K. Rowling disse di non essere mai stata contraria all'idea di un sequel, ma anche di non voler racchiudere la storia in un libro: “Riguardo a un sequel di Harry Potter ho sempre detto 'mai dire mai'. Ho sempre avuto delle idee su quello che succede 19 anni dopo la saga. Personalmente non avevo un desiderio particolare di raccontare la storia in vesti di libro”, aveva spiegato.

Con la trascrizione dello spettacolo teatrale sono state accontentati tutti: gli editori, ben felici di fare cassa con una nuova storia del maghetto; i fan che potranno tornare nel fantastico mondo di Hogwarts; e la Rowling che alla fine non tradirà le sue intenzioni. Perché per vivere al massimo l'ottavo capitolo della saga bisognerà andare a teatro: "Gli spettatori - ha detto la Rowling - capiranno il motivo solo andando a teatro".

Commenti