La regina Elisabetta è più povera. A rischio migliaia di posti di lavoro a Buckingham Palace

Il coronavirus ha colpito duramente l'economia inglese e anche gli entroiti della Regina si sono dimezzati

La regina Elisabetta è più povera. A rischio migliaia di posti di lavoro a Buckingham Palace

Ne ha davvero viste tante la regina Elisabetta, nei suoi 68 anni di regno iniziato nel 1952 quando aveva 25 anni, eppure mai avrebbe immaginato la sua vita stravolta dal coronavirus. Perché oltre a preoccuparsi della sua salute e quella dei numerosi membri della sua famiglia che si sono ammalati, ora deve pensare anche alle sue finanze.

Quest’anno, infatti, sarà più "povera" di 18 milioni di sterline, che non sono entrate nelle sue casse per il crollo del turismo, e quindi di conseguenza la vendita di souvenir, e le visite a pagamento nelle sue proprietà. La Regina ha un patrimonio di 350 milioni di sterline che possono garantirle una serena vecchiaia. In più ci sono 82 milioni di sterline annue pagate dai contribuenti britannici per la monarchia.

Quelli che invece devono preoccuparsi sono i dipendenti di Buckingham Palace, che proprio per questa perdita, che è di quasi un terzo rispetto alle entrate totali, rischiano nel migliore dei casi un taglio degli stipendi, e nel peggiore proprio il licenziamento. La cosa è venuta allo scoperto per una lettera che il ciambellano di corte William Peel, che è colui che gestisce il patrimonio della corona, ha scritto a tutti i dipendenti, e che è stata poi riportata del The Sun.

"La crisi ci ha messo a dura prova, sinora siamo stati resilienti e ci siamo adattati, ma ciò ha avuto un profondo impatto sulle finanze della casa reale. Non sappiamo che cosa succederà, quindi dobbiamo prepararci a resistere per molti altri mesi” e ha così annunciato che potrebbero esserci dei tagli agli stipendi. Ma quanto potrà durare questa cosa?

Se vogliamo fare due conti basta sapere che grazie ai visitatori e alla vendita dei souvenir la corona raggranella 12 milioni di sterline l’anno, e le visite al Castello di Windsor ne fanno incassare, sempre all’anno, almeno il doppio. Milioni di sterline che rappresentano posti di lavoro che non possono essere persi. Ma non solo questo, come dicevamo sopra, la Regina ha cancellato tutti gli appuntamenti fissati e il suo prossimo impegno in agenda sarà nel 2022 quando ormai avrà compiuto 96 anni. C'è, quindi, preoccupazione per la sua salute e la paura di non vederla più dal vivo e questo per le entrate finanziarie inglesi non sarebbe un toccasana.

Come si risollverà la corona inglese?

Commenti