Stephen King annuncia il ritiro da internet dopo la vittoria di Trump

Nel giorno del voto lo scrittore ha parlato della corsa presidenziale come la più brutta campagna elettorale della sua vita

Stephen King annuncia il ritiro da internet dopo la vittoria di Trump

Stephen King non ha preso bene l'elezione a presidente degli Stati Uniti di Donald Trump. Una batosta dura da digerire per Hillary Clinton, che ha comunque augurato il meglio al magnate americano, ma anche per i tanti sostenitori, tra cui proprio lo scrittore.

Il re dell'horror infatti con un breve messaggio su Twitter ha comunicato a tutti i suoi fan l'intenzione di ritarsi, non dalla scena editoriale, né dalla vita pubblica, ma da internet.

"Basta suggerimenti di lettura, basta chiacchiere sulla politica o fotografie di teneri cani", ha scritto l'autore di best seller, che infine ha aggiunto: "Spengo tutto", certificando il ritiro dalle scene, almeno quelle virtuali.

Prima delle elezioni, Stephen King aveva duramente criticato Donald Trump e nel giorno del voto ha parlato della corsa presidenziale come "la più brutta campagna elettorale della mia vita".

Meno bene ha reagito la cantante Cher che, dopo aver minacciato di voler lasciare il pianeta qualora avesse vinto il candidato repubblicano, sempre su Twitter non si è risparmiata in insulti nei confronti di colui che ormai è diventato il nuovo presidente degli Stati Uniti.

Commenti