Cultura e Spettacoli

David di Donatello, Muccino perde le staffe

Il regista su Twitter: "A premiazione sembrava volassero più coltelli che in una macelleria"

David di Donatello, Muccino perde le staffe

Gabriele Muccino su twitter torna ad attaccare i David di Donatello. "È stato bello ieri sera alla premiazione dei David ritrovarsi a casa - ha tuonato su Twitter - ma certo sembrava volassero più coltelli che in una macelleria".

Il regista, già nel maggio dell’anno scorso dagli Stati Uniti aveva dedicato alla manifestazione un post al vetriolo sul proprio profilo facebook, definendola "una pagliacciata lobbistica 'der cinema' italiano". Ieri sera il regista de L’ultimo bacio, ha però partecipato alla cerimonia e ha ritirato un premo speciale. Ma non risparmia una vena polemica: "Ieri sera ho ritirato un David Speciale. Ma perché Speciale? Non ricevo candidature dal 2003 quando per Ricordati di me, su 13, ne vinsi 0".

E ribadisce oggi quello che aveva già scritto l’anno scorso sul social: "La Giuria dei David non considerò i miei primi 2 film americani nemmeno candidabili nella cinquina dei film stranieri. 450 milioni di dollari nel mondo".

Commenti