De Mita contro Renzi: "Mi disse che suo padre era demitiano"

L'ex leader della Dc, Ciriaco De Mita, continua lo scontro con il premier Renzi: "È solo un giocatore di poker"

De Mita contro Renzi: "Mi disse che suo padre era demitiano"

Ciriaco De Mita contro Matteo Renzi, uno scontro senza fine. Non sono bastate le accuse pesantissime che l'ex premier e segretario Dc ha lanciato nel corso della trasmissione di Enrico Mentana. Il duello tra i due si è consumato anche nel fuorionda quando De Mita ha apostrofato Renzi con frasi del tipo: "Ho pietà di te", "Da te non mi aspettavo questa volgarità", "Non hai il diritto di parlare di moralità della politica", "Sei irrecuperabile".

No, l'ex premier diccì, intervistato da Antonello Caporale sul Fatto quotidiano, ha voluto minare ancor di più la credibilità di Renzi ricordando che "la prima volta che l'ho conosciuto mi disse che il suo papà era democristiano, anzi demitiano".

E ancora: "Lui è un giocatore di poker. La cosa che mi ha più sorpreso è percepire come non creda a nulla di quel che dice. E poi il passato non lo conosce, il futuro non lo riguarda. Conta il presente, cioè lui".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica