Difende l’amica: accoltellato, è in fin di vita

Due ragazzi normali, senza precedenti, «Nemmeno una contravvenzione» spiegano i carabinieri. L’altra sera in discoteca hanno però infastidito una ragazza e quindi accoltellato l’amico intervenuto in sua difesa. La vittima è ora in prognosi riservata al Fatebenefratelli, loro a San Vittore.
Daniele L., 22 anni di Saronno, l’altra sera era all’Alcatraz di via Valtellina, insieme a Serena, romana, un anno più grande, e altri due amici, tutti studenti universitari. Verso le 3 il gruppo sfiora Salvatore P., elettricista di 24 anni, e l’amico Angelo T., 25 anni, disoccupato. I due sembrano particolarmente attratti dalla ragazza e lo dichiarano senza mezzi termini. Daniele accorre in difesa dell’amica, ne nasce un lite, vola qualche spintone. L’alterco poi si sposta fuori dove Salvatore e Angelo, vigliaccamente, si gettano sul ragazzo colpendolo a calci e pugni. A un certo punto la camicia di Daniele si macchia di sangue, il ragazzo barcolla, mormora «Guarda cosa mi hanno fatto» poi cade a terra privo di conoscenza.
Il servizio di vigilanza dell’Alcatraz blocca i due feritori e chiama i carabinieri che poco dopo li prendono in consegna. Sentono tutti, cercano, senza trovarlo, il coltello, e alla fine portono i due a San Vittore per tentato omicidio in concorso. Daniele va invece al Fatebenefratelli in codice rosso: ora è in osservazione, in fin di vita e solo tra qualche ora verrà sciolta la prognosi.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.